Torre di Barbe Rosse, Friarielli e Pecorino Romano

Torre di Barbe Rosse, Friarielli e Pecorino Romano

Torre di Barbe Rosse, Friarielli e Pecorino Romano
Torre di Barbe Rosse, Friarielli e Pecorino Romano

In questo periodo al mercato si trovano tante verdure invernali ieri vi erano delle bellissime barbe rosse e dei mazzetti di friarielli che mi hanno dato l’idea per questo piatto.
Potete servire questo piatto come contorno, aggiungendo del pecorino romano etichetta nera, ben tirato un secondo, salutare e molto saporito.

Ingrediente per 4 persone

800 g di Barbe Rosse
400 g di pecorino romano etichetta nera
4 mazzetti di friarielli
2 scalogni
Sale q.b.
Pepe q.b.
Olio EVO q.b.

Preparazione

Lavate bene le rape aiutatevi con uno spazzolino da denti, eliminate tutte le tracce di terra, ancora bagnate mettetele in una pentola fate bollire con un pizzico di sale.
Quando saranno cotte, togliete la pelle, tagliate a fette alte poco meno di un centimetro.
Prepariamo i friarielli, lavateli bene, eliminate le parti dure, pulite gli scalogni e fateli appassire con poco olio evo, appena rosolate, fuoco al minimo, aggiungete le foglie di friarielli, ancora bagnate, salate, pepate, tappate e fate cuocete, non aprite fino a cottura, dovrebbero bastare 20 minuti.
Con l’aiuto di un coppapasta tagliate dei cerchi di barbe rosse, mettete i cerchi in un piatto salate aggiungete un filo d’olio.
Impiattate mettete alla base un cerchio di barba rossa, continuate con uno strato di Friarielli, fate altri due strati.
Completate con del pecorino tagliato a bastoncini.

Buon appetito

calogero@peperonciniedintorni.it
https://www.facebook.com/PeperoncinieDintorni?ref=hl
http://peperonciniedintorni.giallozafferano.it
https://plus.google.com/u/0/
https://twitter.com/@calorifi
https://www.instagram.com/calorifi/
https://www.linkedin.com/home?trk=nav_responsive_tab_home Calogero Rifici

 

Precedente Bucce di Topinambur croccanti Successivo LA FILIERA DELL’ALIMENTARE ITALIANO A CIBUS, IL 10 E 11 APRILE

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.