Crea sito

Refetto-Rio, pane vecchio diventerà oro per tanti

Refetto-Rio, pane vecchio diventerà oro per tanti

Refetto-Rio, pane vecchio diventerà oro per tanti
Refetto-Rio, pane vecchio diventerà oro per tanti

Con ‘Refetto-Rio’ da eccedenze cibo pasti d’autore per i poveri

Chef Bottura, pane vecchio diventerà oro per tanti in bidonville

Col progetto “Refetto-Rio”, illustrato alla Fao, “anche il pane secco o una crosta di parmigiano potranno diventare oro per tante persone che vivono nelle bidonville brasiliane”. Parola di Massimo Bottura, promotore del programma sostenuto dal ministero delle Politiche agricole e dal sindaco di Rio de Janeiro. Un progetto ideato insieme allo chef David Hertz, fondatore di Gastromotiva, che alle Olimpiadi al via il 5 agosto annuncia che verranno serviti 19mila pasti ai poveri, recuperando 12 tonnellate di cibo in surplus al Villaggio Olimpico.

Un progetto che ha anche la valenza educativa di promuovere frutta e verdura fresco, al posto del cibo già pronto molto mitizzato e usato nelle bidonville. Grazie a “Refetto-Rio”, il cibo in surplus del villaggio olimpico di Rio de Janeiro verrà recuperato e trasformato in pasti nutrienti da distribuire gratuitamente ai i più bisognosi. Allo stesso tempo verranno organizzati corsi di cucina e sulla nutrizione a beneficio delle persone in difficoltà e dei giovani. Volontari e 45 chef da tutto il mondo sono stati invitati a partecipare. Ogni anno, secondo uno studio Fao, circa un terzo della produzione mondiale di cibo finisce sprecato.Il direttore generale della Fao Graziano Da Silva ha sottolineato il ruolo importante che cuochi e organizzazioni gastronomiche possono giocare, assieme allo sport, nel promuovere una nutrizione sana e nel creare consapevolezza sulle sfide per sconfiggere la fame. “Ognuno di noi può contribuire”.

Nelle Olimpiadi, ha sottolineato il presidente del Coni Giovanni Malagò, “in ogni tatami, pista o piscina si superano discriminazioni razziali e di genere, dimostrando, ancor di più con questo progetto che porta cibo nutriente nelle bidonville, i valori sociali e culturali sui cui lo sport è avanti”. “Refetto-Rio” potrà contare sull’importante esperienza raccolta in un’ iniziativa simile, il Refettorio Ambrosiano, lanciata da Bottura durante Expo Milano 2015.

Il Ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina ha sottolineato che “Quella di Milano è stata una best practice, replicabile in altri Paesi, che ora ha come seconda tappa le Olimpiadi in Brasile.” Quanto fatto – e si continua a fare a Milano -, ha aggiunto il ministro “non è solo un dovere morale, è un esempio che può diventare quotidianità”. “Un mondo a spreco zero è un mondo a fame zero.
Tutti dobbiamo fare la nostra parte” ha concluso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.