jalapeno verde sott’olio

jalapeno verde sott’olio

jalapeno verde sott'olio
jalapeno verde sott’olio

Lo Jalapeno è uno dei miei peperoncini preferiti, proprio perché mi piace molto lo vorrei avere tutto l’anno. Purtroppo, o per fortuna, ci sono le stagioni è non è possibile averlo sempre. Siccome il secco e le polveri non li amo, ho trovato un modo per avere il mio peperoncino tutto l’anno.
Come si possono utilizzare : gli utilizzi sono tanti si possono fare dei crostini, utilizzarli come contorno per esempio per i bolliti, oppure frullati sono la base per tantissime salse. Nei prossimi giorni, vi darò qualche idea. la prima a Venerdì.

Ingrediente

Le verdure

1 Kg di Jalapeno verdi, molto verdi
200 g di carote
10 spicchi d’aglio
200 g di sedano verde servono le foglie e i gambi

Olio Evo in abbondanza

La salamoia

1 litro di aceto bianco di vino
½ litro di acqua
150 g. di sale
Preparazione

Iniziamo a preparare la salamoia: sciogliete 150 g di sale in 1 litro di aceto di vino bianco, poi fatelo riposare per una  decina di minuti quindi aggiungete l’acqua. La salamoia è pronta. Mi raccomando, usate l’aceto bianco perché quello rosso altera troppo il sapore e il colore delle verdure.
Mi raccomando non usate peperoncini non verdi, perché se ci sono tracce di maturazione, verranno troppo molli.
Lavate i peperoncini , togliete il gambo, lasciateli a scolare in un colapasta.
Lavate due gambi di sedano e lasciateli interi, servirà per tenere tutte le verdure sotto salamoia.
Lavate tutte le altre verdure e tagliatele a pezzi di circa 2 cm, aggiungete 4 spicchi d’aglio puliti.
Prendete un vaso capiente e con la bocca larga, disponete uno strato di Jalapeno  aggiungete un po’ delle altre verdure e continuate fino alla fine degli ingredienti. È importante che le verdure siano disposte bene ma non troppo pressate. Finiti gli ingredienti, arrotolate i due gambi di sedano, che avevate lasciato da parte, dovete creare come una corona che facendo attrito sulle pareti del vaso terrà ferme tutte le verdure.
A questo punto mescolate nuovamente la salamoia e versatela nel vaso con le verdure versate fino alla completa copertura delle verdure e tappate ermeticamente.
Ora ci vuole tanta pazienza, sono necessari circa 30 giorni per avere tutte le verdure pronte, l’unica cosa che dovete fare in questo periodo è quella di girare il vaso un paio di volte ogni settimana.
Passati i 20 giorni, scolate tutto il liquido, tagliateli a rondelle dallo spessore di 2-3 millimetri lo Jalapeno, fate a pezzetti le altre verdure e lasciateli a scolare in un colapasta.

Disponete le verdure in un vaso, coprite con olio Evo e conservate al buio per una settimana, dopo questo tempo, sono pronti da utilizzare.

Buon appetito

calogero@peperonciniedintorni.it
https://www.facebook.com/PeperoncinieDintorni?ref=hl
http://peperonciniedintorni.giallozafferano.it
https://plus.google.com/u/0/
https://twitter.com/@calorifi
https://www.linkedin.com/home?trk=nav_responsive_tab_home Calogero Rifici

Pubblicato da peperonciniedintorni

Calogero Rifici nato a Mirto (ME) nel lontano 13 aprile 1958, sono Perito Meccanico e studio cucina, fotografia, elettronica, informatica, ec, ec. Nel 1982 mi sono trasferito a Firenze, per lavorare nel primo impianto di smistamento d’Italia, nel 1984 mi sono sposato con Marina e ci siamo trasferiti a Livorno, sul mare, perché ci nasce sul mare difficilmente ci rinuncia. Per circa 6 anni ho insegnato Office automation in una scuola superiore, ho tenuto diversi corsi di informatica in diverse aziende. Per tanti Anni ho lavorato come specialista infrastrutture per una grande azienda di servizi, mi occupo di sicurezza. Dal gennaio 2019 sono libero professionista, nel campo enogastronomico Dal 2002 sono membro dell’accademia del peperoncino, dal 2008 sono Sommelier Fisar delegazione Livorno. Da 2013 ho un blog, www.peperonciniedintorni.it dove pubblico notizie enogastronomiche e ricette. Quando nelle ricette uso ingredienti particolari, prima spiego gli ingredienti che uso e poi illustro le ricette. Le mie ricette sono o tradizionali o di mia creazione, cerco di valorizzare i prodotti che uso. Faccio parte della delegazione Slow Food di Livorno, e cerchiamo di far conoscere la natura, specialmente ai bambini.

2 Risposte a “jalapeno verde sott’olio”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.