Gelo di mandorle

Il gelo di mandorle è un delizioso e raffinato dolce al cucchiaio della pasticceria siciliana. Viene chiamato anche biancomangiare alla mandorla e credo che sia l’unico gelo siciliano che ha due nomi. A dire il vero tempo fa ho già pubblicato la ricetta del biancomangiare alla mandorla, ma oggi ho fatto delle varianti sia nella decorazione che nel procedimento; infatti nel passato avevo utilizzato il latte di mandorla già pronto mentre questa volta ho voluto seguire la tradizione, usando il panetto di pasta di mandorle.

Gelo di mandorle
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo6 Ore
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni5 – 6 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per il Gelo di mandorle

  • 200 gpasta di mandorle (a panetto)
  • 800 mlacqua
  • 90 gamido di mais (maizena)
  • 40 gzucchero
  • 2 pizzichicannella in polvere

Per guarnire

  • q.b.mandorle tostate
  • q.b.cannella in polvere

Strumenti

  • Frullatore
  • Stampo per budino

Come preparare il GELO DI MANDORLE

  1. Iniziate preparando il latte di mandorla: tagliate la pasta di mandorle a tocchetti e ponetela in una ciotola a bordi alti; unite circa 300 ml di acqua e frullate bene con un frullatore a immersione fino a quando la pasta non si sarà sciolta completamente (ovviamente in alternativa potete utilizzare un normale frullatore).

    Aggiungete il resto dell’acqua e frullate ancora per alcuni istanti.

  2. Ponete in una casseruola lo zucchero, l’amido di mais e la cannella, quindi mescolateli tra di loro. Iniziate a versare a filo il latte di mandorla e rigirate in continuazione con una frusta, in modo da evitare il formarsi di grumi.

  3. Ponete la casseruola sul fuoco e fate addensare rigirando continuamente. Quando avrete ottenuto la consistenza di una crema pasticcera, togliete dal fuoco e versate subito il composto in uno stampo grande da budino o in più stampi piccoli.

  4. Lasciate raffreddare il gelo, poi coprite lo stampo e ponetelo in frigorifero per almeno 5 – 6 ore.

  5. Al momento di servire, capovolgete lo stampo su un piatto da portata estraendo il gelo di mandorle e guarnitelo con qualche pizzico di cannella in polvere e mandorle tostate tritate in modo grossolano (a questo proposito leggi COME TOSTARE LE MANDORLE).

Note

Potete sostituire la cannella con una bustina di vanillina o la scorza grattugiata di un limone (solo la parte gialla).

Se a casa non avete stampi per budini potete utilizzare delle ciotoline e servire il gelo senza sformarlo.

Se vi è piaciuta questa ricetta forse potrebbero interessarvi anche il Gelo di anguria o il Gelo di caffè oppure la Panna cotta.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.