Sugo di spugnole

Conoscete le spugnole? Sono funghi appartenenti alla famiglia delle morchelle, potrebbero essere definiti anche funghi primaverili, perchè sono i primi funghi che spuntano e il loro periodo è da aprile a giugno.
Quest’anno, qui dove abito io, sono venuti in anticipo rispetto agli altri anni (di solito si trovano verso fine aprile), probabilmente l’inverno caldo che c’è stato ne ha anticipato la crescita.
Così, con il primo raccolto ci ho preparato un gustoso sughetto, un pò l’abbiamo mangiato e i resto l’ho congelato.
Eh si, io ho la malsana abitudine di fare come le formiche… Mettere via per i tempi più duri! Hahaha… 😉
Beh, visto che la stagione delle spugnole è appena cominciata, ho preferito mettermi via un pò di sugo di spugnole, tanto ne verranno ancora! 🙂

Sugo di spugnole funghi di primavera

Sugo di spugnole

Difficoltà: Bassa
Tempo di preparazione: 10 minuti + 15 minuti di cottura

Ingredienti:
– 250 gr di spugnole freschissime;
– 1 cipolla piccola;
– 1 spicchio di aglio, io ho usato quello sott’olio (cliccate qui per la ricetta);
– 1 ciuffo di prezzemolo, io ho usato quello sott’olio (cliccate qui per la ricetta);
– 5 cucchiai di olio extravergine di oliva;
– 1/2 bicchiere di vino bianco;
– una spolverata di pepe nero;
– sale fino q.b.

Preparazione:
Pulite bene i funghi, riempite una bacinella con acqua tiepida e scioglieteci dentro un cucchiaio di bicarbonato.

Tagliate a metà le spugnole e mettele in ammollo per almeno 5 minuti nell’ acqua col bicarbonato.
Lavatele bene, lasciatele sgocciolare su un canovaccio asciutto e poi tagliatele a pezzetti.

In una padella antiaderente, fate scaldare i cinque cucchiai di olio.
Sbucciate e tritate la cipolla e lo spicchio di aglio.
Quando l’olio sarà ben caldo, aggiungete la cipolla e l’aglio tritati, fateli soffriggere a fuoco basso e aggiungete le spugnole.

Sfumate col mezzo bicchiere di vino bianco e a cinque minuti dalla cottura, aggiungete il prezzemolo precedentemente lavato e tritato, aggiustate di sale, pepate e mescolate per amalgamare bene il tutto.

Ecco, il sugo di spugnole è pronto per condire un buon piatto di pasta, un risotto, oppure potete anche conservarlo.

Sugo di spugnole

Nota:
1. Per conservare il sugo di spugnole, fate dei piccoli sacchetti o scatolette di plastica, con le porzioni più comode a voi e congelatele tirandole fuori dal frezeer all’occorrenza.
2. Io uso il bicarbonato per disinfettare frutta e verdura prima di consumarla.

Consiglio: Ci tengo molto a darvi questo piccolo, ma prezioso consiglio.
Io, per la preparazione del sugo di spugnole, ho preferito usare prodotti (ove possibile) sicuri della provenienza e/o provenienti da agricoltura biologica, perchè per una vita sana è sempre meglio essere prudenti e controllare la provenienza degli alimenti che consumiamo. 😉

Se vi piacciono le mie ricette seguitemi anche su facebook: Carmencita da leccarsi le dita

Precedente Carciofi e piselli cotti in tegame Successivo Tisana per la tosse

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.