Crea sito

Tisana per la tosse

La natura ci riserva sempre delle belle sorprese e in campo di benessere e salute non finirà mai di stupirci.
Ho conosciuto la tossilagine comune (nome scientifico tussilago farfara) grazie a mia suocera che, come me, predilige curarsi con i metodi naturali.
Questi “fiori gialli” come semplicemente li chiamo io, sono perfetti per curare la tosse.
Da me vengono nel mese di aprile, li ho raccolti a 1300 metri di altitudine, in alta montagna, lontano da fonti di inquinamento, immersi nel verde e circondati dalla natura, in alcuni punti c’era ancora la neve.
Ecco come ho trascorso una delle mie tante domeniche pomeriggio, rilassandomi e pensando al mio benessere, raccogliendo i fiori gialli per preparare la tisana per la tosse. 🙂

Tisana per la tosse tussilagine comune

Tisana per la tosse

“Piccoli consigli per la raccolta, l’essiccamento e la preparazione della tussilagine comune per la tisana per la tosse”

Come scegliere e raccogliere i fiori, quali e dove:
Raccogliete i fiori gialli (tossilago farfara) lontano da fonti di inquinamento, preferite sempre i posti immersi nella natura.
I fiori da preferire, devono essere freschi, intatti e di un bel colore giallo (non arancioni, perchè sono già troppo avanti).

Raccogliete solo il fiore, senza gambo e metteteli in un sacchetto di carta o una borsina di tela (i sacchetti di plastica non vanno molto bene, perchè i fiori devono respirare, se no, ora che arrivate a casa fanno la condensa).

Come essiccare e conservare i fiori:
Arrivati a casa, prendete un vassoio, metteteci sopra un foglio di carta (va bene anche la carta da forno o quella del pane, perchè sono neutre di odori) e adagiateci sopra i fiori senza sovrapporli tra loro.

Coprite i fiori con un tessuto (tipo quello delle zanzariere), così i fiori traspireranno.
Per fare essiccare i fiori, metteteli fuori all’aria aperta durante il giorno, deve esserci una bella giornata calda, ma non dovete metterli al sole diretto, se no finiranno per cuocersi.

Oppure, se avete ancora il riscaldamento acceso li tenete in un posto caldo ma piuttosto asciutto.
Ricordateli di smuoverli ogni tanto.
Quando i fiori saranno ben secchi (ci vogliono più o meno 4-5 giorni), conservateli in una scatola a chiusura ermetica e teneteli in un posto asciutto (va bene anche la dispensa di casa).

Tisana per la tosse modalità d’uso:
Fate bollire una tazza di acqua, spegnete il fuoco e versateci dentro una maciata di fiori (se volete una misura, fate un cucchiaio).
Lasciate ad infusione per circa 5 minuti, filtrate il tutto e gustatevi la tisana per la tosse accompagnangola con qualche goccia di limone.
Potete aggiungere miele o zucchero in base alle vostre preferenze.
Bevete tre volte al giorno una tazza di tisana per la tosse.

Tisana per la tosse

Consiglio: Ci tengo molto a darvi questo piccolo, ma prezioso consiglio.
Io, per la preparazione della tisana per la tosse con i fiori di tussilago farfara, ho preferito usare prodotti (ove possibile) sicuri della provenienza e/o provenienti da agricoltura biologica, perchè per una vita sana è sempre meglio essere prudenti e controllare la provenienza degli alimenti che consumiamo. 😉

Se vi piacciono le mie ricette seguitemi anche su facebook: Carmencita da leccarsi le dita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.