Gingerbread (Pan di Zenzero)

Gingerbread.

Avete mai letto la storia dell’omino di pan di zenzero? Non è una storia Natalizia, tanto meno la classica favola che si conclude con “e vissero tutti felici e contenti”. Eppure questo Gingerbread man è il classico biscottone del Natale, quello che nei freddi pomeriggi di dicembre si mangia accompagnato con del tè caldo. E’ diventato uno dei simboli che rievocano maggiormente le feste Natalizie, sono carinissimi anche da appendere all’albero come decorazione, ma son talmente buoni che vi ritrovereste un albero spoglio nel giro di pochissimi giorni. 🙂 Le ricette del gingerbread in rete si sprecano, ce ne sono a pacchi, ne ho valutate alcune, provate altre ed erano tutte insoddisfacenti, mancava sempre qualcosa o non avevano l’aspetto che volevo. Finché un giorno vedo le foto fatte da un’amica Babi, ed era proprio l’impasto che cercavo! Le chiedo la ricetta che lei mi gira immediatamente e mi metto subito all’opera, solo il profumo dell’impasto è già pazzesco così com’è. Nascono finalmente i gingerbread man dal mio forno, ESATTAMENTE come li desideravo. Profumatissimi, belli, speziati, croccanti e STRA buoni! Sono sicura che vi innamorerete di questi biscotti esattamente come ho fatto io e li rifarete ancora e ancora, perchè meritano veramente. Con i miei bambini abbiamo deciso di rifarli per il giorno di Natale e usarli come segnaposto, anche imbustati singolarmente sono davvero simpatici. Sono buoni da mangiare, belli da regalare, fanno tanto Natale, insomma provateli! 🙂

GINGERBREAD:

(Dose per 30/50 a seconda dello stampino) 

Per l’impasto:

  • 140 g di melassa chiara (o miele)
  • 200 g di zucchero di canna
  • 200 g di burro
  • 1 limone bio
  • 4 cucchiaini di zenzero in polvere
  • 2 cucchiaini di cannella in polvere
  • 1/2 cucchiaino di noce moscata
  • 1/2 cucchiaino di chiodi di garofano macinati
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 500 g di farina 00 debole
  • 5 g di sale
  • 1 uovo medio intero

Per la ghiaccia reale:

  • 30 g di albume pastorizzato
  • 200 gr di zucchero a velo
  • 1 cucchiaino di succo di limone

Note:

La melassa chiara ha un sapore più delicato rispetto a quella scura, si chiama anche melassa bianca è un dolcificante ricavato dallo scarto della lavorazione dello zucchero e si presenta come un liquido denso e colloso, tipo miele. La trovate in tutti i negozi BIO, altrimenti potete ordinarla comodamente online QUI. SE non volete acquistare la melassa la potete sostituire con pari peso di MIELE, meglio ancora se di castagno che ha un sapore amarognolo come la melassa, altrimenti va bene il miele che avete.

L’albume pastorizzato si compra al supermercato in brick, ormai si trova ovunque. Ho però fatto una scoperta da poco, parlo di QUESTO PREPARATO per ghiaccia reale a cui basta aggiungere acqua, la comodità di questo preparato è che ne potete anche fare una modesta quantità a seconda di quanta ghiaccia vi occorre ed averla sempre pronta all’uso.

Il mio stampino per gli omini di gingerbread è questo QUI, ho usato l’omino da 12 cm, viene un biscotto da 40 g.

PROCEDIMENTO:

Versate la melassa (o il miele) in una pentolino antiaderente, aggiungete lo zucchero di canna, le spezie, il burro a tocchetti piccoli e la scorza del limone grattugiata. Fate sciogliere a fuoco dolce mescolando spesso con un cucchiaio di legno fino a che lo zucchero non sia completamente sciolto.
Non appena il composto raggiunge un leggero bollore, togliete il pentolino dal fuoco e aggiungete il bicarbonato di sodio e mescolate per amalgamarlo, il composto diventerà spumoso e chiaro.

Ponete da parte e lasciatelo intiepidire per circa 15 minuti.

Setacciate la farina con il sale nella ciotola della planetaria (se usate un frullino il procedimento è identico), fate partire la macchina munita di gancio K (foglia) incorporate gradualmente la miscela di zucchero. Una volta finito incorporate anche l’uovo precedentemente sbattuto.

FATE ATTENZIONE a non lavorare troppo l’impasto, appena si amalgama anche l’uovo, fermate la planetaria e ribaltate il composto sul piano di lavoro PULITO, senza aggiungere farina anche se risulta appiccicoso e impastate a mano finchè non risulterà omogeneo.

Fate un panetto rettangolare piatto, avvolgetelo con la pellicola e ponetelo in frigo per un’ora.
Se volete allungare i tempi del frigo, ricordatevi di lasciarlo a temperatura ambiente per circa 15 minuti prima di stenderlo.

Passata l’ora di riposo, riprendete il panetto di gingerbread dal frigo, togliete la pellicola e spolverate il piano con la farina, lavorate un pochino la pasta per farla tornare alla giusta consistenza, ma senza scaldarla troppo e stendetela in maniera omogenea con l’aiuto del mattarello ad uno spessore di 4 mm circa.
Per rendervi il lavoro più semplice e preciso esistono in commercio dei mattarelli con spessori incorporati, personalmente ho questo modello, trovate anche degli spessori universali come questi di varie misure, sono effettivamente molto comodi.

Nel frattempo preriscaldate il forno in modalità statica a 180°C.

Coppate i biscotti con la formina classica o con quella che vi sta più simpatica e man mano spostateli su una teglia rivestita da carta forno, ben distanziati fra loro, perchè in cottura crescono un pochino.
Quando il forno raggiunge la temperatura impostata, infornate a 180°C in modalità statica. Per una risultato migliore infornate una sola teglia per volta nel ripiano centrale del forno. I biscotti devono diventare dorati, ci vogliono circa 10/12 minuti, dipende dalla misura del biscotto, la superficie deve essere ben dorata ma non scura.

Appena escono dal forno i biscotti sono molto morbidi, non spaventatevi, diventano croccanti con il raffreddamento. Delicatamente fate scivolare il foglio di carta forno dalla placca alla gratella e lasciateli raffreddare completamente prima di spostarli.

Quando sono completamente freddi, li potete decorare, solitamente io lo faccio il giorno dopo, naturalmente nel frattempo conservo i biscotti al riparo dall’aria in una scatola di latta.

Preparate la ghiaccia reale: sbattete l’albume pastorizzato fino a montarlo, unite il succo di limone e lo zucchero a velo, continuando a montare fino a quando la glassa non diventa lucida. Se dovesse risultare troppo liquida aggiungete altro zucchero o delle gocce di limone se invece dovesse essere troppo densa.

Trasferite la ghiaccia reale in una sac a poche oppure della penna di silicone per decorazione e fate i decori sui biscotti, se volete attaccare qualche confettino sugli omini è sufficiente un puntino di ghiaccia per incollarli al biscotto. 🙂
Lasciateli asciugare bene, circa un’ora, prima di conservarli in una scatola di latta.

Potete anche confezionarli singolarmente da regalare a Natale, i bambini ne vanno matti!

Vi ricordiamo che potete trovarci anche sulla nostra Fanpage di Facebook e nel nostro numeroso e super attivo gruppo Pasticciando con i Fables, passate a trovarci vi aspettiamo. Eva

 

 

 

Precedente Struffoli Successivo Biscotti - Tutte le nostre ricette

2 commenti su “Gingerbread (Pan di Zenzero)

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.