Ciambella marmorizzata soffice

Ciambella marmorizzata

Ciambella marmorizzata

Era una domenica e avevo deciso di riposarmi. Quindi dopo aver sistemato la casa, le piante e i cani, il tutto condito dai miei figli, ci voleva un dolce. Ma non dovevo riposarmi?! Pensando alla colazione del lunedì, penso ad un dolce di quelli che costano zero fatica ma rendono la colazione speciale. Sfoglio uno dei tanti quaderni degli appunti e trovo questa ricetta, ormai dimenticata: ciambella marmorizzata. Ricetta donata dal mio compagno di blog, Claudio. Ricordo quando me la suggerii, le sue parole erano state: “soffice, soffice”. E se lo dice lui, c’è da fidarsi. Ora ve lo posso confermare pure io. Buona e soffice, soffice. Così la colazione è stata risolta, accompagnato il caffè dopo pranzo, la merenda, il dolcetto della sera. Ops, ma dov’è la ciambella che ho fatto ieri? Spazzolata. Si fa così presto a realizzarla che sono già pronta per il secondo giro, lo volete fare con me?

CIAMBELLA MARMORIZZATA:

(Dose per una tortiera a ciambella da 28 cm)

  • 3 uova
  • 250 g di zucchero
  • 130 g di olio di semi
  • 130 g di acqua
  • 350 g di farina 00
  • 1 busta di lievito per dolci
  • 20 g di cacao amaro
  • 100 g di latte

In una ciotola con i bordi alti lavorate le uova con lo zucchero fino a farle bianchire. Potete usare il frullino o farlo a mano con una frusta. Aggiungere l’acqua, l’olio di semi e poco alla volta la farina setacciata con lievito. Mescolando dal basso verso l’alto. Aggiungere a filo il latte. Otterrete un composto piuttosto liquido. Prendete la tortiera e imburratela e infarinatela senza lasciare eccessi. Versate 3/4 dell’impasto nella tortiera. Ora alla dose che abbiamo tenuto da parte aggiungiamo il cacao e mescoliamo bene, in maniera che sia omogeneo. Versiamo al centro del composto chiaro facendo tutto il giro. Il composto scuro, resterà diviso.

PhotoGrid_1370259959998

Con il manico di un mestolo e delicatezza, iniziate a mescolare i due impasti, disegnando idealmente delle “e” tutte attaccate. Il risultato lo vedete nell’ultima foto. Infornate, con forno già caldo, a 180° ventilato per circa 40/45 minuti. Fate la prova dello stecchino per essere sicuri. Una volta cotta la ciambella, sfornate e fate raffreddare su una gratella. Spolverate di zucchero a velo e servite.

Inutile dirvelo di nuovo, non mi sono nemmeno accorta ed era già finita. Se avete voglia di una domenica in relax, non vi posso dare consigli visto che non so stare ferma. Ma se con pochi gesti  volete regalarvi una coccola marmorizzata, beh la ricetta la trovate sempre qui. Eva

Vi ricordiamo di passare a trovarci anche sulla nostra Fanpage di Facebook! 🙂 

img_9196-2

img_9210-2

 

 

 Ciambella marmorizzata Ciambella marmorizzata Ciambella marmorizzata Ciambella marmorizzata Ciambella marmorizzata Ciambella marmorizzata Ciambella marmorizzata Ciambella marmorizzata Ciambella marmorizzata Ciambella marmorizzata

 

 
Precedente Friselle con pasta madre Successivo Ruote con pesto, crema di peperoni e olive nere

23 thoughts on “Ciambella marmorizzata soffice

  1. Questa è il ciambellone all acqua della Melles….inconfondibili quei 130 gr di acqua e di olio…ma vi è stato aggiunto dl latte e 100 gr di farina in piu’….non so per quale ragione…in pasticceria le proporzioni sono importanti…basta cambiare di un grammo che la ricetta salta specie mettere olio e latte mah….

    • Fables de Sucre il said:

      Questa ricetta mi è stata data tempo fa da una cara signora di nome Ivana. Non le ho chiesto da dove l’avesse presa, è probabile anche che l’abbia presa da qualche rivista o dalla scatola di qualche prodotto. Per me non era importante, l’ho provato e mi è piaciuto. Condivido in pieno l’importanza della misura in pasticceria, ma alle volte prima di storcere il naso basta provare per rimanere piacevolmente stupiti. E questo ciambellone ci ha lasciato così… 😉

  2. susanna il said:

    Strabuonissima complimenti ho scoperto il vostro sito da poco ma sto provando le vostre ricette e finora sono riuscite tutte e il mio nipotino ne va matto !!!

  3. Enza il said:

    Ciao ho provato questa ricetta con uno stampo per ciambella apribile. Quel col doppio fondo. Da 28. Però ho come l’impressione che fosse troppo grande per le dosi.. Nn va bene forse questo tipo di stampo?

    • Sempreva il said:

      Dare le misure degli stampi a ciambella è sempre un terno al lotto, potrebbe essere il tuo è molto largo, mentre il mio è svasato. 🙂

  4. Enza il said:

    Ok! grazie e scusami non sapevo della moderazione. Magari provo con quello da 26 ☺ comunque la ciambella era strepitosa, morbidissima e si è mantenuta bene anche i giorni successivi

Rispondi