Crea sito

Confettura piccante di peperoni per formaggi

La confettura piccante di peperoni per formaggi è ottima per accompagnare anche i salumi o il bollito.

La mia versione, realizzata con peperoni misti e un po’ piccante e si può cucinare sia con il Bimby che senza. Si può preparare con gli ultimi peperoni dell’orto a fine estate, utilizzando anche quelli più piccoli rimasti attaccati alla pianta, ma si può cucinare anche in estate quando i questo frutti colorati abbondano e sprigionano tutta la loro dolcezza.

Quando parliamo di confetture o marmellate pensiamo subito alla colazione del mattino: al famoso pane, burro e marmellata. Ma le confetture possono essere preparate anche con la verdura (peperoni, cipolle, zucca, pomodori rossi o verdi…), adatte soprattutto da gustare con i formaggi.

La confettura piccante di peperoni si conserva n dispensa per servirla durante il resto dell’anno e stupire gli amici quando con una cena improvvisata a con un bel tagliere di formaggi misti, come racconto nel mio articolo.

E mi raccomando un buon bicchiere di vino rosso non può mancare!

Confettura di peperoni per formaggi
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Metodo di cotturaBrace
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gPeperoni già puliti (di diverso colore)
  • 1 spicchioAglio di Vessalico (o altro tipo)
  • 120 gZucchero di canna
  • 1 cucchiaioAceto di mele
  • 1 cucchiainoSale
  • q.b.Peperoncino in polvere (regolarsi come quantità in base ai gusti)

Preparazione

  1. Marmellata di peperoni

    Lavare i peperoni, poi tagliare la calotta superiore ed eliminare i semi interni. Dividere i peperoni in falde per il senso della lunghezza. Rimuovere anche i filamenti e tagliare le falde a tocchetti.

    Sbucciare lo spicchio d’aglio e tagliarlo a rondelle molto. In un robot da cucina o nel Bimby mettere i peperoni a pezzi, laglio e tutti gli altri ingredienti e frullare grossolanamente il tutto. Versare il composto in una casseruola grande e mettere sul fuoco. Una volta raggiunto il bollore abbassare la fiamma. Fare cuocere per circa 50 minuti con costante attenzione.

    Se, invece, usate il Bimby  60 Min. 100° Vel. 2 mettendo il cestello del Varoma al posto del misurino per evitare schizzi.


    La cottura si può considerare terminata quando il composto si presenta né liquido né denso. Nel frattempo sterilizzare i vasetti, vedi note.

    Invasare quindi la marmellata bollente in uno o più barattoli di vetro sterilizzati. Mettere a raffreddare i barattoli a testa in giù. Conservare in luogo fresco e asciutto. Se aprite la marmellata, tenere in frigo e consumare in pochi giorni.

  2. Cena a base di formaggi

    Utilizzate per accompagnare formaggi, salumi o bolito.

Conservazione

Per una corretta preparazione delle conserve fatte in casa vi consiglio di leggere le linee guida del Ministero della Salute: un elenco di norme igieniche per la cucina, la persona, gli strumenti e gli ingredienti.

Per renderli più digeribili

Per rendere i peperoni più digeribili potete dopo averli lavati spellarli come descritto nella ricetta dei peperoni al forno.

Altre ricette e social

Potrebbe interessarvi anche la confettura di fichi, di zucca e di pomodori verdi.

Se vi piacciono le mie ricette mi trovate anche su  YouTubeFacebookInstagram,  PinterestTwitter Telegram.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata ad Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.