Crea sito

Filetto di maiale al latte

Il filetto di maiale al latte è una ricetta pesarese, che ho imparato nei miei viaggi nelle Marche. E’ un secondo piatto tenerissimo gustoso e delicato, ottimo se accompagnato da patate al forno o purè.

La carne di maiale è ricca di proteine e contiene molte sostanze minerali necessarie per il nostro organismo: ferro, vitamina B, vitamina A e D. La carne di maiale è considerata una carne rosata, in quanto ha un contenuto di mioglobina ed emoglobina intermedio tra quello delle carni rosse come il manzo e quello delle carni bianche come il pollo.

La ricetta del filetto di maiale al latte è molto semplice, ma bisogna seguire alcuni piccoli accorgimenti. Il filetto è molto magro, pertanto non si deve farlo cuocere per troppo tempo perché diventerebbe stopposo.

Seguite con attenzione le istruzioni della ricetta e otterrete una portata che stupirà davvero tutti per la sua prelibatezza.

Filetto di maiale al latte
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaFuoco lento
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 600 gFiletto di maiale
  • 4Chiodi di garofano
  • 35 gBurro o olio EVO
  • 300 mlLatte
  • q.b.Sale e pepe

Strumenti

  • Casseruola antiaderente con coperchio
  • Tagliere
  • Spago da cucina
  • Forbici
  • Alluminio
  • Frullatore / Mixer

Preparazione

  1. Filetto di maiale al latte

    Prendere il filetto di maiale e metterlo su un tagliere. Infilzarlo con i chiodi di garofano.

    Legarlo bene con lo spago per non fargli perdere la forma durante la cottura.

    Prendere una casseruola e mettete a sciogliere il burro (o l’olio). Adagiarci la carne e farla rosolare da tutti i lati a fiamma vivace finché non sarà bella dorata.

    Abbassate il fuoco e unire il latte tiepido poco a poco. Aggiungere il sale e il pepe e fare addensare un po’ il sughetto.

    Coprire e far cuocere a fuoco basso per circa 1 ora, girando spesso la carne.

    Controllare la cottura con uno stecchino: se questo entrerà e uscirà senza troppo attrito il filetto sarà cotto.

    A cottura raggiunta, togliere il coperchio, alzare il fuoco e fare rosolare la carne ancora per 5 minuti.

    Spegnere il fuoco e avvolgere la carne in un foglio di alluminio in modo che rimanga calda.

    Frullare il sughetto. Se necessario diluirlo con poca acqua o latte in modo che risulti una bella cremina densa.

    Tagliare la carne a fette e disporle su di un piatto da portata e ricoprire con la salsa al latte.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata ad Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.