Crea sito

Ciliegie sotto grappa

Le ciliegie sotto grappa sono una vera e propria “coccola” per finire bene la giornata, quando arriva l’ora del relax sul divano con un buon libro o davanti alla televisione.

Purtroppo il tempo di questo frutto paradisiaco è molto breve. Matura a primavara inoltrata e sparisce dopo circa due mesi. Per questo motivo, cerco mille modi per prolungare la possibilità di gustarle anche fuori stagione. Prima con la confettura e adesso con questi vasetti che solo a guardali fanno venire l’acquolina in bocca.

Conservare sotto alcol è un metodo molto antico. Ed è anche molto semplice da realizzare. L’importante è utilizzare una buona grappa e delle ciliegie perfette senza ammacature. Io ho usato i duroni.

Le ciliegie sotto grappa si preparano in poco tempo e si conservano a lungo (6/12 mesi in luogo fresco e asciutto). Dopo circa un mese di riposo sono pronte per essere gustate così da sole oppure per decorare dolci.

Fate solo attenzione a non mangiarvele tutte in una volta sola perchè… “una tira l’altra” ma in questo caso sono molto alcoliche 😉 . Mettiamoci subito al lavoro! 🙂

ciliegie sotto grappa
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoCostoso
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo30 Giorni
  • Porzioni2 vasetti da 500 ml
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 450 gciliegie
  • 500 ggrappa (peso indicativo)
  • 70 gzucchero
  • chiodi di garofano

Strumenti

  • Scolapasta
  • Carta assorbente
  • 2 Vasetti (da 500 ml ca)
  • Bilancia
  • Pentola
  • Canovaccio
  • Etichette
  • Forbici
  • 2 presselli di plastica

Preparazione

  1. Ciliegie sotto grappa

    Sanificare i vasetti, seguendo le linee guida del Ministero della Salute riportate nelle note.

    Se non avete un forno a vapore (dove potete lasciare i vasetti per 15 minuti a 100°C), riempire una pentola di acqua, metterci i vasetti e lasciarli bollire per circa mezz’ora.

    Poi estrarli dall’acqua. Attenzione che bruciano! Capovolgerli su un canovaccio da cucina. Lasciarli asciugare.

    Nel frattempo lavare le ciliegie, asciugarle e tagliare la punta del picciolo con le forbici. Lasciarne pochi millimetri.

    Mettere le ciliegie nei vasetti, aggiungere lo zucchero (35 gr per ciascun vasetto) 5 e versare la grappa fino a coprire le ciliegie. La quantità di grappa potrebbe cambiare a seconda della grandezza dei frutti.

    Inserire un pressello di plastica in ciascun vasetto e chiudere bene i barattoli. Lasciare a macerare in un luogo fresco e asciutto per almeno 30 giorni.

Note e altre ricette

La preparazione domestica delle conserve alimentari è un’abitudine molto diffusa nel nostro Paese. Purtroppo, però, alcuni errori nella preparazione possono portare rischi per la nostra salute. Ecco un documento del Ministero della Salute che illustra la regole base per una buona conservazione.

Se siete interessati ai liquori fatti in casa, potrebbero interessarvi: limoncellofragolinoliquore al caffè o alla melagrana. Oppure l’uvetta e le albicocche secche sotto grappa.

Se vi piacciono le mie ricette potete seguirmi su YouTube, su Facebook, su Instagram, su Pinterestsu Twitter e su Telegram.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata ad Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.