Sali Integrali in vetrina a CIBUS 2016

Sali Integrali in vetrina a CIBUS 2016

Sali Integrali in vetrina a CIBUS 2016 Sale Rosa
Sali Integrali in vetrina a CIBUS 2016 Sale Rosa

Gemma di mare continua ad innovare, presentando a Cibus 2016 la nuova linea “Gli Integrali”. Due novità assolute, il Sale Rosa dell’Himalaya e il Sale Grigio dell’Atlantico, che si vanno ad aggiungere al sale marino fino e grosso del Mediterraneo in una nuova veste grafica coordinata in eleganti sacchetti di plastica trasparente
(Milano, 12 maggio 2015) – In occasione di Cibus, fiera internazionale dell’agroalimentare giunta alla sua diciottesima edizione, CIS ha presentato due nuovi prodotti,che andranno a completare un’intera gamma, quella de “Gli Integrali”. Integrale, per definizione, vuol dire integro, intatto, naturalmente non trattato. Si può definire tale, pertanto, anche un sale che viene raccolto secondo un’antica tradizione in luoghi incontaminati e che non subisce alcun processo di raffinazione durante l’intera filiera, fino al suo confezionamento. É da questa base che, al sale marino fino e grosso del Mediterraneo, “fresco” e ricco di oligoelementi, proposto in un nuovo e ed elegante sacchetto di plastica trasparente che ne mantiene la naturale umidità, si aggiungono due novità di prodotto, che creano e compongono così la nuova linea “Gli Integrali”.

Si tratta del Sale Rosa dell’Himalaya, in cristalli fini, estratti alle pendici dell’omonima catena montuosa. Questo sale si è nutrito per millenni dei minerali himalayani, acquisendo così la sua tipica colorazione rosata e una purezza unica. Il sale rosa si è cristallizzato milioni di anni fa, quando l’ascesa delle imponenti catene montuose hanno intrappolato ampi specchi di acque salmastre, che, una volta evaporate, hanno lasciato in eredità immensi giacimenti sotterranei di salgemma. Di una sapidità più corposa rispetto al sale comune, il sale rosa dell’Himalaya, naturalmente ricco di minerali, non viene per nulla trattato e viene utilizzato in tavola e in cucina per condire e guarnire, conferendo un tocco di elegante esoticità ad ogni preparazione.

Il Sale Grigio dell’Atlantico invece, in cristalli grossi, è un sale marino raccolto stagionalmente nelle saline dell’Atlantico, secondo l’antica tradizione celtica. Questo sale speciale, ricco in oligoelementi, conserva il suo caratteristico colore grazie al fondale dei bacini in cui viene coltivato, pregni di argilla. Tale sedimento, andandosi a depositare sul letto del bacino, va a nutrire il sale che vi si forma per cristallizzazione naturale da evaporazione, donando alle gemme il tipico colore grigio.  Il sale grigio contiene un quantitativo minore di sodio rispetto al sale comune, nonostante mantenga un’ottima sapidità per la presenza di numerosi minerali marini e pertanto è ottimo per tutti coloro che devono diminuire l’apporto di sodio nelle loro diete.

Gemma di mare, attenta da sempre alla veste grafica e ai formati in cui propone il proprio sale, ha dedicato una particolare attenzione e cura al packaging di queste nuove referenze. Presentate in un sacchetto di plastica trasparente nel formato da 1 kg, l’azienda ha investito molto nella confezione scegliendo un materiale plastico adatto e certificato per il contatto con gli alimenti di una qualità superiore, in grado di conservare inalterata la naturale umidità dei prodotti. Esternamente, una doppia superficie a tratti liscia e a tratti vellutata, rende il sacchetto elegante e accattivante, grazie anche alla presenza di una grafica totalmente rinnovata, ludica e moderna.

Compagnia Italiana Sali prosegue dunque nel suo cammino verso un nuovo posizionamento, in linea con la propria immagine di marca forte e presente da più di quarant’anni nel proprio mercato, cercando di confermarsi sempre più leader di settore nella proposizione di prodotti sempre nuovi e dall’alto valore aggiunto.

  • In allegato, foto dei due prodotti. 

Chi è Compagnia Italiana Sali CIS:
Compagnia Italiana Sali (CIS) è la compagnia leader in Italia nella produzione di sale marino pregiato e totalmente naturale con il marchio “Gemma di mare”. Oltre a quello alimentare, Compagnia Italiana Sali fornisce i suoi prodotti a diversi settori industriali: chimico, tessile, disgelo stradale, trattamento e addolcimento acque e altri ancora. Dal 1981, Compagnia Italiana Sali fa parte del Gruppo Salins, il più grande produttore europeo di sale. Sede Amministrativa e Commerciale: V.le Milanofiori – Strada 4, Palazzo Q5 – 20089 Rozzano (Mi). A Porto Viro (Rovigo) CIS dispone di uno stabilimento da 60.000 mq di cui 11.000 coperti, dove operano 45 addetti. Qui il cloruro di sodio arriva via mare dalle saline del Gruppo. Con 240 mila tonnellate di sale prodotte in Italia, il fatturato è di 32 milioni di euro.
 
Grazie alla collaborazione con il Ministero della Salute, Compagnia Italiana Sali è stata la prima azienda italiana ad introdurre nella Grande Distribuzione il sale marino arricchito con lo iodio, sostanza fondamentale per la prevenzione delle patologie della tiroide, e il sale marino integrale. Compagnia Italiana Sali è stata pioniera anche nel packaging, mettendo in commercio il primo sacchetto in plastica trasparente che lascia intravedere i grani di sale.

Per informazioni: http://www.compagniaitalianasali.it
http://www.gemmadimare.it

Per informazioni alla stampa:
 
Responsabile Marketing e Comunicazione CIS:
Andrea Pedrazzini – 3312138999 – apedrazzini@salins.com
 
Ufficio stampa Compagnia Italiana Sali
Marco Fanini – 339 6668750 – fanini1@faniniufficiostampa.com
Chiara Venuleo – 340 7773887 – fanini3@faniniufficiostampa.com

calogero@peperonciniedintorni.it
https://www.facebook.com/PeperoncinieDintorni?ref=hl
http://peperonciniedintorni.giallozafferano.it
https://plus.google.com/u/0/
https://twitter.com/@calorifi
https://www.linkedin.com/home?trk=nav_responsive_tab_home Calogero Rifici

Sale Grigio
Sale Grigio

Pubblicato da peperonciniedintorni

Calogero Rifici nato a Mirto (ME) nel lontano 13 aprile 1958, sono Perito Meccanico e studio cucina, fotografia, elettronica, informatica, ec, ec. Nel 1982 mi sono trasferito a Firenze, per lavorare nel primo impianto di smistamento d’Italia, nel 1984 mi sono sposato con Marina e ci siamo trasferiti a Livorno, sul mare, perché ci nasce sul mare difficilmente ci rinuncia. Per circa 6 anni ho insegnato Office automation in una scuola superiore, ho tenuto diversi corsi di informatica in diverse aziende. Per tanti Anni ho lavorato come specialista infrastrutture per una grande azienda di servizi, mi occupo di sicurezza. Dal gennaio 2019 sono libero professionista, nel campo enogastronomico Dal 2002 sono membro dell’accademia del peperoncino, dal 2008 sono Sommelier Fisar delegazione Livorno. Da 2013 ho un blog, www.peperonciniedintorni.it dove pubblico notizie enogastronomiche e ricette. Quando nelle ricette uso ingredienti particolari, prima spiego gli ingredienti che uso e poi illustro le ricette. Le mie ricette sono o tradizionali o di mia creazione, cerco di valorizzare i prodotti che uso. Faccio parte della delegazione Slow Food di Livorno, e cerchiamo di far conoscere la natura, specialmente ai bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.