Involtino di Acciughe e Canestrato e Cipolle di Cannara

Involtino di Acciughe e Canestrato e Cipolle di Cannara

Involtino di Acciughe e Canestrato e Cipolle di Cannara
Involtino di Acciughe e Canestrato e Cipolle di Cannara

La borragine (Borago officinalis, L.) è una pianta erbacea annuale della famiglia delle Boraginaceae.

La pianta è probabilmente originaria dell’Oriente, ed è diffusa in gran parte dell’Europa e nell’America centrale, dove cresce tuttora in forma spontanea fino ai 1000 m s.l.m.. Viene coltivata in tutte le regioni temperate del globo. Il nome deriva dal latino borra (tessuto di lana ruvida), per la peluria che ricopre le foglie. Altri lo fanno derivare dall’arabo abu araq (= padre del sudore), attraverso il latino medievale borrago, forse per le proprietà sudorifere della pianta.
Io taglio solo la parte centrale così facendo rimane buona parte della pianta e questa si può rigenerare.
Raccoglietene un po’ potrete preparare dei buonissimi piatti, oggi vi propongo un secondo molto gustoso ma economico.

Ingredienti per 4 persone

500 g di acciughe fresche
400 g di borragine bollita
4 cipolle rosse, io ho usato delle cipolle di Cannara, o altre cipolle rosse.
100 g. di mortadella
150 g di canestrato pugliese o altro formaggio semistagionato
1 peperoncino, io ho usato un diavolicchio di diamante
2 spicchi d’aglio
Sale q.b.
Pepe q.b.
Olio EVO q.b.

Preparazione

Pulite le acciughe, eliminate la testa e la lisca, apritele a libro lavatele e mettetele ad asciugare su della carta assorbente.
Pulita la verdura dividete le foglie dai gambi e dai germogli che potrete usare per altre preparazioni.
Lavate le foglie e sbollentatele in acqua ben calda, non salata, per circa 5 minuti, dopo averla cotte mettetele in una ciotola con acqua ben fredda, questo per mantenere il colore.
Quando si sarà raffreddata scolatela bene, acqua e olio caldo non vanno d’accordo.
In una padella antiaderente mettete a rosolare l’aglio e il peperoncino in qualche cucchiaio di olio EVO, aggiungete la borragine, vi ricordo ben scolata, aggiustate di sale e pepe e fate insaporire, mettetela da parte.
Su un foglio di carta da forno deponete le acciughe con la pelle in basso, a formare un fazzoletto, salate e pepate.
Sopra sistemate la verdura ben distribuita, continuate con la mortadella e il canestrato tagliato a bastoncini.
Arrotolate ben stretto e mettete in frigo per circa una mezzoretta, a questo punto in una teglia coperta di carta forno tagliate a pezzi le cipolle, salate, pepate.
In mezzo alla teglia, mette il rotolo di pesce, un po’ d’olio evo su tutto, in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 30 minuti, il piatto sarà pronto quando le cipolle sono cotte.
Per impiattare fate freddare un attimo, per tagliare meglio, servite con le cipolle e irrorate con il sughino formato dalle cipolle.

Buon appetito

calogero@peperonciniedintorni.it
https://www.facebook.com/PeperoncinieDintorni?ref=hl
http://peperonciniedintorni.giallozafferano.it
https://twitter.com/@calorifi
https://www.pinterest.it/calorifi/
https://www.instagram.com/calorifi/
https://www.linkedin.com/home?trk=nav_responsive_tab_home Calogero Rifici

Borragine
Borragine
Precedente In arrivo Pizza Culture, per chi non si accontenta di un’infarinata Successivo Baccelli, finocchietto, Fagioli rossi e Provola dei Nebrodi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.