Crea sito

Pasta al vino per torte salate

La pasta al vino per torte salate è un’ottimo impasto per preparare quiche e torte salate.

Somiglia molto, nel risultato, alla classica e più comune pasta brisè, con la differenza che quest’ultima è preparata con il burro, mentre la pasta al vino per torte salate è un semplice impasto a base di farina, olio extra vergine d’oliva e vino bianco.

E’ quindi un impasto senza grassi animali e senza derivati del latte, adatto anche a chi segue un’alimentazione vegana. a chi è intollerante al lattosio o a chi soffre di colesterolo alto e cerca di evitare grassi di origine animale.

La pasta al vino per torte salate ha una consistenza friabile e molto piacevole al palato.. non vi farà rimpiangere la pasta brisè e le vostre torte salate piaceranno a tutti!

Tra l’altro, la pasta al vino per torte salate è facilissima da preparare e vi verrà in soccorso quando avete voglia di preparare velocemente una torta salata, ma -magari- avete finito i rotoli di brisè in frigo: si impasta in pochi minuti ed è subito pronta! In realtà, la ricetta originale richiede un breve riposo in frigorifero, ma se andate di fretta, potete tranquillamente ometterlo, il risultato è ugualmente garantito!

Ma passiamo alla ricetta e vediamo come si prepara questa buonissima pasta al vino per torte salate! Se volete qualche idea per preparare gustosissime torte rustiche, potete dare un’occhiata alla mia RACCOLTA DI FOCACCE E PIZZE RUSTICHE.

Seguimi anche su Facebook –  Google+ –  Twitter –  Pinterest – Instagram 

Iscriviti alla Newsletter

Indirizzo Email *

N.B. RICORDATI DI CONFERMARE L’ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER NELLA TUA EMAIL!

pasta al vino per torte salate ricetta senza burro
  • Preparazione: 5 Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: Per una teglia da 24-26 cm
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 100 g Vino bianco
  • 80 g Olio extravergine d'oliva
  • 300 g Farina tipo 0 (oppure Farina 00)
  • 1 pizzico Sale

Preparazione

  1. Preparare la pasta al vino per torte salate è davvero semplicissimo. Potete utilizzare il Bimby, la planetaria, un mixer, ma per la sua facilità, potete anche impastare a mano, così non sporcherete nulla! ^_^

  2. In una ciotola mettete il vino bianco, possibilmente secco, e l’olio extra vergine d’oliva. Con una frusta emulsionate gli ingredienti per 1-2 minuti.

  3. Terminata questa operazione, aggiungete la farina tipo 0 (ma andrà benissimo anche la farina 00) ed un pizzico di sale e impastate il tutto, prima nella ciotola e poi, quando l’impasto si sarà compattato, proseguite su una spianatoia infarinata fino a che non otterrete un panetto.

  4. Inumidite un panno e avvolgetevi l’impasto. Fate riposare in frigorifero per circa 30 minuti, poi procedete alle vostre preparazioni. Se avete fretta, potete omettere il riposo e stenderla subito.

  5. La pasta al vino per torte salate può essere anche preparata in anticipo e conservata in frigorifero per qualche giorno. In alternativa, potete anche congelarla, avvolta in una pellicola.

  6. Quando avrete intenzione di utilizzarla, scongelatela con un certo anticipo, trasferendo la vostra pasta al vino per torte salate dal freezer al frigorifero.

  7. Quanto alla cottura, si cuoce esattamente come la pasta brisè: si stende nella teglia ad uno spessore di 3-4 millimetri, si bucherella il fondo con una forchetta, si versa l’impasto e si cuoce in forno caldo, nel ripiano intermedio, a 180° per circa 30 minuti.

  8. Negli ultimi 5-10 minuti di cottura, vi consiglio di utilizzare solo la resistenza di sotto del vostro forno o di mettere la vostra torta salata sul ripiano inferiore del forno, in modo da far cuocere perfettamente anche il fondo, che in genere tende a rimanere più umido per via del ripieno.

  9. Provate questa fantastica pasta al vino per torte salate e fatemi sapere! ^_^

Note

8 Risposte a “Pasta al vino per torte salate”

  1. Ciao, l’ho fatta stasera, la base non si è cotta, è rimasta abbastanza cruda. I bordi si sono cotti bene.
    Il ripieno era asciutto, ho messo delle patate lessate prima al dente e tagliate a fette e cubetti di pancetta.
    È la seconda volta che mi succede. Sai darmi qualche suggerimento? Grazie.

    1. Ciao Mary, hai bucherellato il fondo con la forchetta? L’hai stesa piuttosto sottile? Hai cotto gli ultimi 10 minuti soltanto con la resistenza di sotto del forno (o hai messo la torta salata nel ripiano inferiore negli ultimi minuti di cottura)? In genere sono questi i motivi per cui la base non si cuoce (a volte è anche l’umidità del ripieno, ma non mi sembra questo il caso). Per quanto riguarda il ripieno, generalmente si aggiunge un uovo, la panna o qualcosa di più umido (tipo verdure, mozzarella o formaggi) proprio per renderlo più umido e omogeneo. Nel tuo caso, sia le patate sia la pancetta contengono pochissima acqua per cui era inevitabile che il ripieno ti venisse asciutto e, immagino, slegato. La prossima volta, prova a seguire i miei consigli oppure segui una ricetta già collaudata (nel blog, nella categoria torte salate, ne trovi tante) e poi fammi sapere! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.