Crea sito

Panini integrali Bimby – ricetta facile

I panini integrali Bimby sono dei morbidissimi e genuini panini preparati in casa con pochi ingredienti e con l’ausilio del Bimby. Prepararli non è molto difficile, basterà avere un po’ di pazienza per la lievitazione, che è, come saprete, uno dei momenti più importanti nella panificazione.

Non sarò io a dirvi quanto sia importante l’assunzione di fibre nella nostra alimentazione e quanto sia più conveniente per la nostra salute scegliere sempre prodotti poco raffinati e lavorati..io mangio e cucino spesso integrale, non soltanto perchè fa bene, ma anche e soprattutto perchè i cibi integrali mi piacciono molto, mi piace il loro sapore così particolare e rustico, così genuino e semplice. Anche per il pane, spesso e volentieri preferisco quello integrale a quello bianco e per questo lo preparo frequentemente.

I panini integrali Bimby hanno davvero un sapore straordinario. Per una mia questione di gusto personale, preferisco non utilizzare farina integrale al 100%, ma voi potete variare, secondo i vostri gusti, la quantità di farina bianca e di farina integrale, con l’avvertenza, però, che troppa farina integrale (per esempio, utilizzare soltanto questa farina) potrebbe “alterare” un po’ la consistenza morbida di questi panini e anche il gusto.

Bene, vediamo subito come si preparano i panini integrali Bimby!

 

Seguimi anche su Facebook –  Google+ –  Twitter –  Pinterest – Instagram 

Iscriviti alla Newsletter

Indirizzo Email *

N.B. RICORDATI DI CONFERMARE L’ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER NELLA TUA EMAIL!

panini integrali Bimby

Panini integrali Bimby

Ingredienti:

  • 350 gr di farina integrale
  • 250 gr di farina Manitoba
  • 330 – 350 gr di acqua tiepida
  • 25 gr di olio extra vergine d’oliva
  • 12-15 gr di sale
  • 10 gr di zucchero o 2 cucchiaini di miele
  • 10 gr lievito di birra (se le temperature esterne sono alte, come in estate, mettetene anche meno)

Procedimento:

Per preparare i panini integrali Bimby,  nel boccale mettete l’acqua, il lievito sbriciolato, l’olio extra vergine d’oliva e lo zucchero (o il miele). 2 minuti 37° vel 2.

Inserite poi le farine e, infine, il sale. Impastate 5 minuti vel Spiga.

Io consiglio di cominciare con 330 gr di acqua e, alla fine, quando il Bimby avrà finito di impastare, fate riposare l’impasto qualche minuto. Questo perchè la farina integrale assorbe molta più acqua rispetto a quella normale, per cui se notate che l’impasto è troppo “duro”, aggiungete altri 10-20 gr d’acqua e fate impastare un altro minuto a velocità spiga.

Trasferite l’impasto in un contenitore, con un coltello incidete la superficie con un paio di tagli a X e “sigillate” il contenitore con la pellicola trasparente. Lasciate lievitare in luogo riparato almeno 2 ore o comunque finchè l’impasto non sarà raddoppiato.

Prendete poi una teglia e foderatela di carta forno. Fate tante palline della grandezza desiderata (io le ho fatte di circa 50 gr) e riponetele ben distanziate sulla carta forno. Incidete la superficie con un coltello (io ho fatto una croce) e spennellateli con un po’ d’acqua. Fate quindi lievitare i vostri panini integrali Bimby per un’altra ora nel forno spento.

Trascorso anche questo periodo di lievitazione, senza togliere i panini dal forno, mettete una ciotolina piena d’acqua sul fondo del forno e avviate la cottura impostando la temperatura a 200°. Cuocete per circa 25-30 minuti (il tempo di cottura dipende dal vostro forno e da quanto vi piacciono cotti).

Fate raffreddare e servite. E ora gustatevi i vostri buonissimi panini integrali Bimby!

Suggerimenti:

  • Questi panini possono essere anche congelati. Una volta pronti e ben raffreddati, metteteli nei sacchetti gelo e riponeteli in freezer.
  • In alternativa, se volete consumarli il giorno dopo, potete ridare loro croccantezza scaldandoli in forno a 100° per circa 10-15 minuti.

Curiosità:

Sapete perchè si fa la croce sull’impasto prima di metterlo a lievitare? Le nostre nonne dicevano che quel taglio sull’impasto servisse per “benedirlo” e probabilmente loro lo facevano per quello. In realtà, quei tagli sull’impasto servono per facilitare la lievitazione, lasciando più spazio ai lieviti per espandersi.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.