Crea sito

Marmellata di fragole

La marmellata di fragole fatta in casa è una marmellata che ha tutto un altro sapore rispetto a quella comprata.

Diciamocelo, tra tutte, è quella che preferisco in assoluto tutto l’anno, forse perchè il suo profumo e il suo sapore mi ricorda il tepore e la primavera, anche nelle giornate d’inverno.

Approfittando delle ultime fragole, mi son decisa a fare una bella scorta di questa marmellata, anche perchè è tra le più veloci da preparare, visto che non ci sono noccioli o semini da togliere, ma soltanto il picciolo.. quindi perchè non farla per poi utilizzarla tutto l’anno a colazione o nei vostri dolci?

Vediamo subito come si prepara la marmellata di fragole! La ricetta tradizionale della marmellata prevede 50% di frutta e 50% di zucchero: io, però, quando preparo le marmellate in casa, mi regolo in base a quanto zuccherina è la frutta. In questo caso, poichè le fragole erano mature e succose, ho scarseggiato allo zucchero, perchè già le fragole erano abbastanza dolci.

Seguimi anche su Facebook

Iscriviti alla Newsletter

* campi obbligatori

N.B. RICORDATI DI CONFERMARE L’ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER NELLA TUA EMAIL!

Marmellata di fragole

Marmellata di fragole

Ingredienti

  • 1 kg di fragole abbastanza mature
  • 400 gr di zucchero
  • il succo di un piccolo limone

Procedimento:

Sterilizzate 4 vasetti da 250 gr, mettendoli 4 minuti nel microonde alla massima potenza (ovviamente senza tappi!!) e bollite i tappi (oppure potete bollire direttamente in acqua bollente sia i vasetti che i tappi per almeno 15-20 minuti a partire dal momento in cui comincia a bollire).

Lavate le fragole e togliete con cura il picciolo verde.

In un tegame dai bordi alti (pena la cucina tutta schizzata di marmellata!😄) mettete le fragole a pezzetti, lo zucchero e il succo di un piccolo limone.

Fate cuocere a fuoco medio basso, mescolando spesso. I tempi di cottura dipendono da quanto sono acquose le fragole..generalmente ci vuole almeno un’oretta o poco più perchè la marmellata di fragole arrivi alla consistenza desiderata. In ogni caso, potete fare la prova del piattino: mettete un cucchiaino di marmellata e inclinate il piattino: se la marmellata scivola via subito, vuol dire che ha necessità di cuocere ancora; se, invece, rimane ferma o scivola molto lentamente, è pronta!

Prima di mettere la marmellata dei vasetti, frullate il tutto con un frullatore ad immersione. Se, invece, vi piacciono i pezzetti di frutta nella marmellata, saltate questo passaggio.

Mettete la marmellata bollente nei vasetti, richiudeteli subito e metteteli a raffreddare a testa in giù. In questo modo si formerà il sottovuoto all’interno dei vasetti e potrete conservare la vostra marmellata di fragole anche per mesi nella vostra dispensa!

Curiosità:

Lo sapevate che c’è differenza tra marmellata e confettura? Nella confettura, troverete i pezzettoni di frutta, nella marmellata, invece, no. 🙂

Molte mie Ricette sono state pubblicate nel Sito→ #RicetteBloggeRiunite
Grazie al Gruppo @RBR♥

*************************************************
SEGUIMI ANCHE SUGLI ALTRI SOCIAL!

*************************************************

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.