Pasta alla Pippuzzu

La pasta alla Pippuzzu è un primo piatto con pomodoro, peperoni fritti e ricotta salata, molto simile alla pasta alla Norma ma con i peperoni in sostituzione delle melanzane. Per la cronaca, nel dialetto catanese, “Pippuzzu” è il diminuitivo-vezzeggiativo di Giuseppe: Giuseppe → Pippo → Pippuzzu 😀

Pasta alla Pippuzzu
  • DifficoltàBassa
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la Pasta alla Pippuzzu

  • 350 gPasta
  • 600 gPassata di pomodoro
  • 600 gPeperoni
  • 2 spicchiAglio
  • q.b.Basilico
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • q.b.Sale
  • q.b.Ricotta salata

Preparazione PASTA ALLA PIPPUZZU

  1. Lavate e asciugate i peperoni, togliete i semi e le costine bianche interne, poi tagliateli a striscioline (1 – 2).

  2. In una padella, o un tegame, antiaderente mettete un abbondante filo d’olio extravergine di oliva e rosolatevi, per un minuto circa, uno spicchio d’aglio spellato (3). Eliminate l’aglio e versate nella padella i peperoni (4). Rigirate per un minuto, poi coprite e lasciate cuocere per circa 20 minuti, o comunque fino a quando i peperoni saranno cotti. Rigirate di tanto in tanto.

  3. In un tegame con un filo di olio extravergine d’oliva, fate dorate uno spicchio d’aglio spellato (5). Aggiungete la passata di pomodoro e il basilico (6); allungate con poca acqua, salate e lasciate cuocere a fuoco moderato per circa 15 minuti, mescolando di tanto in tanto.

  4. Nel frattempo ponete sul fuoco una pentola con abbondante acqua; quando l’acqua avrà raggiunto l’ebollizione, salatela e lessatevi la pasta (7). Quando la pasta sarà cotta, scolatela, conditela con un po’ di sugo di pomodoro, distribuitela nei piatti e versatevi sopra altro sugo, poi i peperoni fritti (8); completate il piatto con abbondante ricotta salata grattugiata sul momento (9).

  5. La vostra pasta alla Pippuzzu è pronta per essere servita!

  6. GUARDA IL VIDEO:

Note

Mettete a tavola altri peperoni fritti e ricotta salata, in modo che ogni commensale possa servirsene a volontà, come vuole la tradizione catanese.

Per essere sempre aggiornato sulle ultime novità segui il mio blog su

facebook – Twitter – Pinterest  e/o iscriviti al mio canale YouTube

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.