Crea sito

Finto pandoro

Finto Pandoro, un lievitato dolce molto, ma molto, simile al Pandoro tradizionale fatto in casa. Volevo chiamarlo pandoro senza impasto ma già immaginavo i commenti: “il pandoro non si fa così”, “non stravolgiamo le ricette tradizionali” ecc… Sta di fatto che ho voluto provare a fare il pandoro con la famosa tecnica senza impasto che funziona benissimo per pane e pizze. Mi sono chiesta “perchè non dovrebbe funzionare con un lievitato dolce?” Ecco, secondo me, quello che è venuto fuori non è esattamente un Pandoro, ma è comunque molto simile nel sapore e, ovviamente, nella forma. La cosa bella è che si fa praticamente da solo, durante la lunga lievitazione che dura almeno 36 ore. Se vi va di provarlo, visto che non l’avete fatto a Natale, fatelo per il pranzo di Capodanno! Vediamo insieme come preparare il finto pandoro o pandoro senza impasto.

Finto pandoro
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo1 Giorno 12 Ore
  • Tempo di cottura55 Minuti
  • Porzioni6-8 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per il Finto pandoro

  • 340 gFarina Manitoba
  • 120 gBurro
  • 4Uova medie
  • 110 gZucchero
  • 10 gMiele
  • 70 mlAcqua tiepida
  • 8 gLievito di birra fresco
  • MezzaScorza d’arancia
  • 1 cucchiainoAroma vaniglia
  • 10 gocceAroma pandoro (facoltativo)
  • 1 pizzicoSale

Per lo stampo

  • q.b.Burro
  • q.b.Farina

Per guarnire

  • q.b.Zucchero a velo

Strumenti

  • Stampo per pandoro da 750 g

Preparazione del FINTO PANDORO o PANDORO SENZA IMPASTO

  1. Finto pandoro

    Fate sciogliere il burro a bagnomaria o nel microonde e lasciatelo intiepidire.

  2. Sbriciolate il lievito di birra e ponetelo in una ciotolina; aggiungete un po’ di acqua tiepida e mescolate fino a fare sciogliere il lievito.

  3. Sgusciate le uova, ponetele in una ciotola e sbattetele fino ad amalgamare bene tuorli e albumi.

  4. In una ciotola capiente mescolate la farina con lo zucchero. Aggiungete il burro fuso leggermente tiepido, il miele, le uova sbattute, l’acqua con il lievito e il resto dell’acqua tiepida. Mescolate con un cucchiaio di legno per qualche minuto.

  5. Aggiungete la scorza d’arancia grattugiata, l’aroma vaniglia, un pizzico di sale e, se volete, l’aroma pandoro. Mescolate ancora per amalgamare. Otterrete un impasto piuttosto morbido e grezzo.

  6. Coprite con la pellicola trasparente e lasciate lievitare fino al raddoppio (io dentro il forno spento). Occorreranno circa 2 ore.

  7. Quando l’impasto si sarà raddoppiato di volume, ponete la ciotola (sempre coperta) in frigorifero per circa 24 ore, se aspettate qualche ora in più è ancora meglio. Io ho lasciato il mio impasto in frigo per 30 ore.

  8. Trascorso il tempo necessario imburrate abbondantemente lo stampo per pandoro e infarinatelo.

    Io ho utilizzato QUESTO stampo.

  9. Estraete l’impasto dal frigorifero e rovesciatelo su un piano di lavoro unto con del burro. Allargate l’impasto con le mani (ungetevi anche le mani con un po’ di burro).

  10. Aiutandovi con un tarocco fate delle pieghe di rinforzo: prendete un lembo laterale e ripiegatelo verso il centro, poi fate lo stesso anche con il lembo del lato opposto. Schiacciate e allargate di nuovo l’impasto e ripetete le pieghe. Potete fare questa operazione più volte. Infine ruotate l’impasto fra le mani in modo da creare una palla ben liscia.

  11. Adagiatela nello stampo, coprite con un foglio di pellicola e lasciate lievitare dentro il forno spento fino a quando l’impasto non avrà raggiunto il bordo dello stampo. Occorreranno dalle 8 alle 12 ore.

  12. Finto pandoro, preparazione

    A lievitazione completata, togliere lo stampo dal forno, inserite una ciotola di metallo con acqua calda alla base del forno, in modo da creare la giusta umidità, e portate il forno alla temperatura di 160° in modalità statica, oppure a 140° in modalità ventilata.

  13. Cuocete il finto pandoro ponendolo nel ripiano più basso del forno per circa 55 minuti, finché la superficie non risulterà dorata. Se dopo 30 – 40 minuti vedete che la superficie tende a scurirsi troppo, coprite con un foglio di stagnola.

  14. A cottura avvenuta sfornate il finto pandoro e lasciatelo intiepidire per circa per 30 minuti, poi capovolgete lo stampo su un piatto e sfilatelo delicatamente. Lasciate raffreddare completamente.

  15. Prima di servire il finto pandoro spolverizzatelo con abbondante zucchero a velo.

Note

Il finto pandoro senza impasto si conserva per 3-4 giorni, ben sigillato con la pellicola o chiuso in un sacchetto di plastica per alimenti.

Leggi anche: Dolci tipici natalizi

In questo contenuto ci sono uno o più link di affiliazione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.