Crea sito

Gugelhupf con uvetta e canditi

Oggi mi sono armata di buona volontà e ho preparato il Gugelhupf con uvetta e canditi. Il Gugelhupf è un tipico dolce natalizio che viene preparato in Austria, Germania, Svizzera, Tirolo… A seconda della zona viene chiamato con diversi nomi più o meno simili: Gugelhupf, Kugelhupf, Kugel, Kugelhopf, kuglof… Esistono diverse versioni: semplice, con uvetta, con noci o mandorle. Dopo aver provato la versione semplice del Kugelhupf, oggi ho voluto provarlo con uvetta, canditi e scaglie di mandorle. Io lo trovo fantastico!

Gugelhupf con uvetta e canditi
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di riposo18 Ore
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni6-8 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaInternazionale

Ingredienti per il Gugelhupf con uvetta e canditi

Per la biga

  • 80 gfarina Manitoba
  • 40 gacqua
  • 1 cucchiainomiele
  • 4 glievito di birra fresco

Per l’impasto

  • 230 gfarina Manitoba
  • 100 gfarina 00
  • 100 gburro
  • 100 gzucchero
  • 1uovo (medio)
  • 2tuorli (di uova medie)
  • 100 glatte
  • 5 glievito di birra fresco
  • 1scorza d’arancia
  • 60 guvetta
  • 40 gcanditi (cedro e arancia)
  • 1 cucchiainoaroma panettone (oppure estratto di vaniglia o 1 bustina di vanillina)
  • 5 gsale

Per lo stampo e per guarnire

  • q.b.burro (per imburrare lo stampo)
  • q.b.mandorle in scaglie (circa 20 g)
  • q.b.zucchero a velo

Strumenti

  • Stampo per Kugelhopf della capacità di 2 litri d’acqua
  • Planetaria

Preparazione del GUGELHUPF CON UVETTA E CANDITI

  1. Gugelhupf con uvetta e canditi

    La sera prima preparate la biga: sbiciolate il lievito e scioglietelo nell’acqua (l’acqua deve essere a temperatura ambiente). Ponete in una ciotolina la farina manitoba, aggiungete l’acqua con il lievito e il miele. Mescolate con un cucchiaio di legno senza lavorare troppo, fermatevi appena tutta la farina risulterà idratata. Dovete ottenere un impasto piuttosto grezzo ma privo di grumi (1).

  2. Gugelhupf con uvetta e canditi, preparazione 1

    Coprite la ciotolina con un coperchio o con un foglio di pellicola e lasciate maturare la biga in un luogo non molto caldo per circa 12 ore. La temperatura ideale sarebbe intorno ai 18°, se non avete un ambiente con questa temperatura, mettete la biga in frigorifero e poi estraetela circa 2 ore prima dell’utilizzo per farla rinvenire a temperatura ambiente.

    Ecco come si presenta la biga il giorno dopo (2).

  3. Gugelhupf con uvetta e canditi, preparazione 2

    La mattina dopo preparate l’impasto: mescolate le due farine e ponetele nella tazza della planetaria, aggiungete la biga (3) e il latte (4).

  4. Azionate la planetaria, a bassa velocità, con la frusta a foglia; unite lo zucchero (5) e fate lavorare per qualche minuto. Iniziate ad aggiungere l’uovo intero (6), aspettate che sia completamente assorbito dall’impasto, poi unite i tuorli, uno per volta.

  5. Unite la scorza grattugiata dell’arancia e l’aroma panettone, oppure l’estratto di vaniglia o la vanillina (7). Adesso aggiungete il burro ammorbidito a temperatura ambiente a poco a poco (8), quindi aumentate la potenza e lavorate per qualche minuto, fino a quando gli ingredienti si saranno amalgamati.

  6. Cambiate la frusta mettendo quella a gancio (9) e lavorate 10-15 minuti ancora a velocità media.

  7. Intanto mettete l’uvetta a bagno in una ciotolina con l’acqua per circa 10 minuti, poi scolatela e strizzatela leggermente.

    Fermate la planetaria, unite l’uvetta e i canditi (10) e lavorate per 1-2 minuti a bassa velocità.

  8. Versate l’impasto in una ciotola leggermente imburrata (11), coprite con la pellicola o con un canovaccio umido, e fate lievitare fino al raddoppio (12) (io l’ho messo nel forno spento con la lucina accesa).

  9. Imburrate lo stampo (13) e cospargete il fondo con una manciata di mandorle in scaglie (14).

  10. Se non avete lo stampo adatto per gugelhupf potete acquistare QUESTO che è di ottima qualità e lo potete utilizzare per ogni tipo di ciambellone. Oppure potete provare QUESTO stampo per ciambelloni, è più economico e di discreta qualità.

    Potete anche utilizzare un qualsiasi stampo per ciambellone della capacità di 2 litri d’acqua, purchè sia altro almeno 9-10 cm.

  11. Imburrate il piano di lavoro.

    Quando l’impasto sarà ben lievitato, versatelo sul piano di lavoro imburrato (15) e, aiutandovi con un tarocco, fate delle pieghe di rinforzo (16): prendete un lembo laterale e ripiegatelo verso il centro, poi fate lo stesso anche con gli altri lembi. Fare questa operazione più volte.

  12. Gugelhupf con uvetta e canditi, preparazione 10

    Sempre aiutandovi con il tarocco, ponete l’impasto nello stampo (17), copritelo con un foglio di pellicola e mettetelo a lievitare dentro il forno spento fino a quando l‘impasto avrà raggiunto il bordo dello stampo (18).

  13. A questo punto eliminate il foglio di pellicola e, senza togliere il dolce dal forno, accendete il forno a 160° ventilato, o a 170° statico, e cuocete per 30 minuti, poi abbassate la temperatura di 20° (a 140° ventilato o a 150° statico) e continuate la cottura per altri 10 minuti.

    Se non vi piace l’idea di iniziare la cottura partendo dal forno freddo, potete togliere il gugelhupf dal forno e preriscaldarlo. Una volta raggiunta la temperatura infornate il dolce e cuocete, più o meno, per i tempi indicati. Potete fare la prova stecchino come facciamo con i normali ciambelloni.

  14. Sfornate, lasciate intiepidire il dolce, poi rimuovetelo dallo stampo e fatelo raffreddare completamente ponendolo su una gratella.

    Prima di servire il gugelhupf con uvetta e canditi spolverizzatelo con lo zucchero a velo.

Note

Per la realizzazione di questo dolce è consigliabile utilizzare la planetaria perchè l’impasto è piuttosto difficile da lavorare a mano, essendo molto morbido e appiccicoso.

Se non avete la planetaria date un’occhiata a QUESTA, non costa molto, fa bene il suo lavoro e, secondo me, il rapporto qualità-prezzo è ottimo. Io la utilzzo per fare pane, pizze, dolci…

Se vi è piaciuta questa ricetta forse potrebbero interessarvi anche altre ricette di dolci di Natale come il Finto pandoro o il Panettone Marietta di Pellegrino Artusi oppure lo Stollen o Christstollen.

In questo contenuto ci sono uno o più link di affiliazione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.