Minestra di piselli e zucchine

La minestra di piselli e zucchine, è un primo piatto primaverile da servire tiepido, per gustarne al meglio il delicato sapore e i suoi profumi, perfetto anche come piatto unico.

Minestra di piselli e zucchine
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo10 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàPrimavera

Ingredienti

Minestra di piselli e zucchine

150 g piselli (freschi, sgranati)
2 zucchine (medie)
1 cipolla bianca
Qualche foglia salvia (fresca)
3 cucchiai olio extravergine d’oliva
1 cucchiaino sale marino integrale (fino)
1 pizzico curcuma in polvere
850 g acqua (calda, o brodo vegetale )
60 g pasta (ditalini rigati integrali)

Strumenti

Minestra di piselli e zucchine

1 Pentola
1 Coperchio
1 Tagliere
1 Coltello

Passaggi

Minestra di piselli e zucchine

Iniziate sgusciando circa 400gr. di piselli, di seguito sbucciate la cipolla e spuntate le estremità delle zucchine, quindi lavate e scolate tutto.

Minestra di piselli e zucchine

Successivamente, tagliate la cipolla a fettine non troppa sottili e sminuzzate la salvia, dopodiché scaldate due cucchiai d’olio, versate tutto nella pentola e lasciate soffriggere a fuoco basso.

Ora unite i piselli e rosolateli per alcuni minuti, poi aggiungete 700gr. di acqua o brodo caldo, il sale e fate cuocere per 10 minuti con coperchio.

Minestra di piselli e zucchine

Nel frattempo tagliate le zucchine a tocchetti e versate anch’esse nella pentola, quindi proseguite la cottura per altri 10/15 minuti con coperchio, a fuoco medio.

In conclusione buttate la pasta, aggiungete l’acqua restante, e mescolate.

Fate cuocere fino a quando la pasta risulterà al dente, dopodiché spegnete e lasciate riposare affinché si intiepidisca, da ultimo unite la curcuma.

Impiattate e servite la minestra di piselli e zucchine con un filo d’olio a crudo.

Note

Potete preparare la minestra anche il giorno prima e conservarla in frigorifero in un contenitore di vetro.

Prima dell’uso portatela a bollore e buttate la pasta

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da cucinachetipassa

Ciao sono Oriana , mi piace cucinare da sempre , quando ero bambina , la domenica mattina ,mi sedevo in cucina per guadare la nonna mentre impastava e preparava il ragù... guai a toccare però !!! Quando cucino il tempo vola , passa leggero e mi libera la mente . Prendersi il tempo per cucinare è un modo per aver cura di se . I miei sono piatti semplici con ingredienti di qualità e di stagione .