Pesche dolci bianche al limoncello

Le pesche dolci bianche al limoncello sono dei dolci troppo golosi, davvero irresistibili, vengono chiamate pesche appunto perchè hanno la forma di questo frutto.
Sono preparate con una pasta brioche molto soffice poi bagnate in uno sciroppo al limoncello e farcite con crema pasticcera al limone e infine passate nello zucchero semolato, sono davvero una delizia, dovete provarle!
Sono una variante delle classiche pesche di prato che vengono inzuppati nell’alchermes, essendo calabrese nelle nostre pasticcerie li preparano con questa variante al limoncello oppure al bergamotto.
Ho sempre amato questo dolce, ricordo ancora da ragazza quando uscivo dal lavoro passavo sempre da una nota pasticceria sul corso e prendevo questa bella pescona, ancora più grossa di questa che ho preparato io, adesso sono anni che non li mangio, non vi dico che bella scorpacciata che ho fatto!
Vi consiglio di provarle, non è difficile, un pò lunga la lavorazione delle brioche ma ne vale la pena se volete delle belle pesche morbide e spugnose!

Pesche dolci bianche al limoncello
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    circa 8 ore
  • Cottura:
    20 minuti
  • Porzioni:
    12 pezzi

Ingredienti

Base brioche

  • 550 g Farina 0
  • 50 ml Acqua
  • 120 g Zucchero
  • 70 g Burro morbido
  • 5 uova medie (250 gr. circa)
  • 8 g Lievito di birra fresco
  • 1 Scorza d’arancia (grattugiata)
  • 1 pizzico Sale

Crema al limone

  • 470 ml Latte
  • 30 ml Limoncello
  • 150 g Zucchero
  • 2 uova medie
  • 80 g Amido di mais (maizena)
  • 1 Scorza di limone grattugiata

Bagna

  • 200 ml Acqua
  • 100 Zucchero
  • 100 Limoncello
  • q.b. Scorza di limone grattugiata

Decorazione

  • q.b. Zucchero semolato
  • 1 rametto menta fresca

Preparazione

  1. Per la preparazione delle pesche dolci si iniziate dalle brioche.
    Facciamo una biga, un pre impasto che serve per rendere le brioche ancora più morbide, quindi prendiamo una parte degli ingredienti e prepariamo un primo impasto.
    Nella ciotola della planetaria oppure in un altro recipiente a mano, sciogliete il lievito con l’acqua, poi aggiungete metà zucchero, 2 uova sbattute e circa metà farina, lavorate bene l’impasto fino ad ottenere un panetto morbido.
    Coprite e lasciatelo lievitare finchè non raddoppia di volume all’incirca 1 ora, questo dipende anche dalla temperatura che avete in casa, io l’ho lascito coperto nel contenitore della planetaria.

  2. Quando l’impasto risulta abbastanza lievitato lavoratelo assieme agli altri ingredienti, quindi nella planetaria aggiungente le altre 3 uova sbattute, lo zucchero sempre azionando la velocità 2, la scorza di arancia grattugiata e il pizzico di sale, il burro e la farina. Lavorate bene fino a quando non si stacca dalle pareti, deve essere un impasto morbido ed elastico, non troppo duro ne troppo molliccio.
    Vi regolate ad occhio se serve eventualmente una spolverata di farina in più.
    Coprite di nuovo l’impasto e lasciatelo lievitare finchè non raddoppia di volume.

  3. Pesche dolci bianche al limoncello

    Nel frattempo preparate anche la crema pasticcera al limone che trovate qui seguendo questo procedimento.
    Poi procedete anche per la bagna: fate bollire in un pentolino a fiamma bassa acqua, zucchero e scorza di limone insieme finchè non si scioglie tutto lo zucchero. Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare completamente, infine unite il limoncello e mescolate bene.

  4. Trascorso il tempo riprendete l’impasto lievitato staccate tanti pezzettini dipende dalla grossezza delle pesche, io ne ho fatte un pò di 30 gr. ciascuno altri di 40 grammi. Lavorate ogni pezzetto con le mani roteandolo su un piano con il palmo delle le mani formando tante palline uguali.
    Adagiate le palline su una teglia rivestita di carta forno, distanziate l’uno dall’altro, lasciatele riposare per circa una mezz’oretta poi schiacciatele leggermente con il palmo della mano per dare la forma di una semisfera. Coprite e lasciate lievitare ancora le palline fino al raddoppio.
    Accendete il forno a 200° statico e infornate le pesche per circa 7-9 minuti finchè non saranno ben gonfie e dorate. Poi spegnete il forno e lasciatele raffreddare.

  5. Composizione delle pesche: riscaldate leggermente la bagna sul fornello, prendete le pesche brioche, tagliate appena un pezzetto sul fondo e immergetele per qualche secondo nella bagna, fate questa operazione bene da ambo i lati, in modo che la bagna penetri bene anche all’interno. Appoggiate le pesche imbevute su una teglia con carta forno, quando avete finito farciteli con la crema.

  6. Mettete la crema in un sac a poche e riempite le due semisfere, poi accoppiatele, fate cosi con tutte le altre. Infine passatele dentro lo zucchero semolato, rotolandole bene da tutti i lati.
    Sistemate le pesche al limoncello su un piatto di servizio e decoratele con le foglie di menta prima di servirle.

  7. Consigli: potete sostituire il limoncello nella bagna con l’alchermes e aggiungere anche della panna alla crema pasticcera per una crema più soffice.

Note

Abilita le notifiche per ricevere gratis le mie ricette!

Se ti è piaciuta la ricetta condividila sul tuo profilo, ed invita i tuoi amici a visitare il mio blog, per gli aggiornamenti diventa fan della mia pagina  facebook. Istagram   Pinterest    twitter

Per le altre ricette torna alla HOME.

Precedente Cestini ai fiocchi di avena con yogurt e fragole Successivo Riso con verdure e uova al forno

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.