Scarola in padella con olive taggiasche, acciughe, capperi e pinoli

La scarola in padella con olive taggiasche, acciughe, capperi e pinoli è un contorno leggero e saporito ideale per accompagnare molti piatti. A noi piace anche così da solo dopo un buon primo piatto.

Questa verdura è poco calorica e ricca di acqua, di sali minerali, fibre e vitamine, soprattutto A e K. Possiede tante proprietà benefiche per la nostra salute. Migliora le funzioni dell’apparato digerente (stomaco e intestino), previene il colesterolo e ha potere disintossicante. Si può mangiare sia cruda (spesso abbinata in insalata all’indivia riccia) sia cotta, come in questo caso.

La scarola ha un sapore leggermente amarognolo che può non piacere. Stufarla con olive, acciughe, capperi e pinoli smorza molto questa sua caratteristica ed è la soluzione perfetta per farla apprezzare a tutti.

Provate anche voi questo contorno semplice e appetitoso che si abbina perfettamente ai secondi di carne o a un tagliere di salumi e formaggi.

Scarola in padella con olive, acciughe, capperi e pinoli
Scarola in padella con olive, acciughe, capperi e pinoli
  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

2 cespi scarola (circa 600 g)
1 spicchio aglio
100 g olive taggiasche denocciolate
1 cucchiaio capperi dissalati
2 cucchiai pinoli
8 filetti acciughe sott’olio
q.b. olio extravergine d’oliva
q.b. peperoncino
q.b. sale

Strumenti

Padella
Coperchio
Coltello
Centrifuga
Cucchiaio di legno

Passaggi

Pulire la scarola. Eliminare eventuali foglie esterne rovinate. Lavare le foglie di verdura nella centrifuga, asciugare e tagliare a striscioline.

In un’ampia padella antiaderente rosolare lo spicchio d’aglio con i filetti di acciuga, il peperoncino (facoltativo) e l’olio extravergine di oliva per un paio di minuti.

Unire la scarola, i capperi dissalati, i pinoli e le olive taggiasche.

Cuocere a fuoco medio, con un coperchio, per circa 15/20 minuti mescolando di tanto in tanto con il cucchiaio di legno.

Poco prima del termine di cottura aggiustate di sale.

La scarola stufata è ottima sia calda sia tiepida.

Scarola in padella con olive, acciughe, capperi e pinoli
Scarola in padella con olive, acciughe, capperi e pinoli

Altre ricette

Potrebbero interessarvi anche altre ricette come la catalogna saltata in padella, catalogna e carote in padella, gli spinaci saltati in padella, gli agretti al vapore, gli asparagi mimosa e la torta salata di tarassaco.

Olio evo e olive taggiasche… (tutto buonissimo!) di Olio Roi.

Se vi piacciono le mie ricette potete seguirmi su  YouTube,  Facebook,  Instagram,   Pinterest,   Twitter  e Telegram. Ma se preferite la forma cartacea ho pubblicato anche il libro La mia politica in cucina. 

In questo contenuto possono essere presenti uno o più link di affiliazione

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.