Salmerino al forno alle erbette aromatiche e limoni

Il salmerino al forno alle erbette aromatiche e limoni è un secondo davvero delizioso, leggero e molto sano, realizzato con un pesce di acqua dolce poco comune nei nostri menù ma che merita di essere utilizzato più spesso.

Il salmerino è una specie tipica dei laghi e dei torrenti (in particolare di quelli montani) con una forma molto simile alla trota, ma con una linea più allungata e affusolata.

Dal punto di vista nutrizionale, questo pesce di acqua dolce è una fonte di proteine di qualità elevata. Essendo, però, le sue proteine associate ai grassi saturi, il consumo quotidiano deve essere moderato per non correre il rischio di aumento di colesterolo nel sangue. Obiettivamente, il rischio non esiste, perchè è praticamente impossibile mangiare salmerino tutti i giorni! 😉

Questo pesce, considerato di nicchia, è apprezzato in cucina e nella ristorazione per le sue carni delicate: le erbe aromatiche (salvia, rosmarino, origano, timo, basilico) e il limone lo rendono davvero speciale. 

Spesso i salmerini presenti sul mercato sono un prodotto di allevamento. La ricetta nasce, infatti, dalla mia collaborazione con l’Associazione Piscicoltori Italiani con cui promuoviamo l’acquacoltura italiana sostenibile, un settore di altissima qualità.

Date un’occhiata anche a queste ricette:

Salmerino al forno alle erbette aromatiche e limoni
Salmerino al forno alle erbette aromatiche e limoni
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti

2 salmerini eviscerati (600 g l’uno)
1 limone
q.b. trito di erbe aromatiche
1 spicchio aglio
q.b. olio extravergine d’oliva
q.b. sale grosso
q.b. pepe

Strumenti

Leccarda
Carta forno
Coltello

Passaggi

Preriscaldare il forno 180°C ventilato.

Tritare salvia, rosmarino, origano, basilico e timo.

Rivestire la leccarda del forno con carta forno. Lavare i salmerini, eviscerati, sotto l’acqua corrente. Adagiarli nella teglia.

Nella pancia mettere qualche fettina di aglio, un po’ di trito di erbe aromatiche, pepe, sale grosso e fette di limone. Aggiungere erbe aromatiche anche esternamente e ungere con un filo di olio extravergine.

Infornare a 180°C ventilato e cuocere per circa 25 minuti (vedi note).

Togliere pelle e lische e porzionare nei piatti. Servire con un buon contorno di stagione.

Consigli e altre ricette

Nella ricetta ho indicato i tempi di cottura per pesci da circa 600 g (25 minuti). Se fosse un unico pesce di 1 kg, il tempo di cottura sarebbe di 30/35 minuti. Naturalmente il tempo rimane invariato se si infornano contemporaneamente più pesci della stessa grandezza, come nel nostro caso: cuocerne uno o tre sarebbe la stessa cosa.

Se vi piacciono le mie ricette mi trovate anche su  YouTube,  Facebook,  Instagram,  Pinterest,  Twitter Telegram. Ma se preferite la forma cartacea ho pubblicato anche il libro La mia politica in cucina. 

In questo contenuto possono essere presenti uno o più link di affiliazione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.