Ragù di lenticchie rosse

Il ragù di lenticchie rosse è un’ottima alternativa al più classico ragù di carne.

Io non sono vegetariana ma amo variare la mia dieta alternando le fonti di proteine. Per questo motivo i legumi in casa mia non mancano mai.

Le lenticchie sono considerate da sempre la carne dei poveri, per le loro proprietà nutrizionali: ricche di fibre, sali minerali e vitamine, sono altamente proteiche tanto che nelle diete vegetariane e vegane vengono consumate molto spesso.

Per preparare questo sugo ho utilizzato le lenticchie rosse, conosciute anche come “lenticchie egiziane” per la loro origine mediorientale, che non hanno bisogno di preammollo. Quindi potete decidere anche all’ultimo momento di prepararvi questa deliziosa ricetta.

La preparazione di questo ragù è molto simile a quella del classico ragù di carne. Io lo faccio cuocere abbastanza a lungo in modo che diventi quasi una crema (ma potete anche scegliere di lasciare le lenticchie intere, spegnendo quando sono morbide) e poi lo abbino ad una pasta corta, perché ne esalta il sapore e la consistenza.

Vi aggiungo una curiosità che mi ha inviato l’amico Maurizio Dragoni. Esaù, fratello gemello di Giacobbe, per un piatto di lenticchie cedette la primogenitura. Da quel momento nel mondo ancora non c’è pace!

Ragù di lenticchie
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1Carota
  • 1Cipolla
  • 1Gambo di sedano
  • 400 gLenticchie rosse decorticate
  • 500 gPassata di pomodoro
  • 1Rametto di rosmarino
  • q.b.Sale e pepe
  • q.b.Acqua
  • q.b.Olio EVO

Strumenti

  • Casseruola
  • Cucchiaio di legno
  • Tritatutto o mezzaluna e tagliere
  • Colino / Scolapasta

Preparazione

  1. Ragù di lenticchie

    Pulire e tritare gli aghetti di rosmarino. Mettere da parte.

    Tritare grossolanamente carota, sedano e cipolla, dopo averli puliti. Mettere a soffriggere con olio EVO in una casseruola.

    Nel frattempo, lavare anche le lenticchie in un colino con acqua fredda.

    Aggiungere al soffritto le lenticchie e mescolare. Adesso versare anche la passata di pomodoro con il rosmarino. Fare cuocere a fiamma bassa fino a consistenza desiderata. Io ho fatto cuocere 40 minuti e ho ottenuto una consistenza cremosa. Se volete le lenticchie intere accorciate i tempi.

    Se il ragù si asciuga troppo aggiungere un po’ di acqua.

    Quando è cotto, aggiustare di sale e pepe. Servirlo per condire una pasta corta. Tenere la dose della pasta un po’ più scarsa (tipo 70 gr a testa) e utilizzare un po’ più ragù.

Altre ricette

Se vi è piaciuta questa ricetta potrebbe interessarvi anche la crema di lenticchie oppure il ragù di carne alla bolognese e la torta di rigatoni al ragù di salsiccia.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.