Crea sito

Hot dog fatti in casa

Gli hot dog fatti in casa sono un’idea per far felici i nostri figli e i loro amici; una valida alternativa alle serate dedicate alla pizza.

Gli hot dog sono un simbolo della città di New York, dove si possono consumare ovunque. La città, infatti, è disseminata di carrettini che vendono questo famoso street food.

Farli in casa permette di governare un po’ meglio la qualità degli ingredienti, scegliendo farina, latte fresco e wurstel di cui ci fidiamo.

I wurstel piacciono un po’ a tutti ma non sempre siamo convinti della loro qualità. Eppure ne esistono di ottimi. Come sceglierli (*)?

Si tratta di insaccati che vengono preparati con un mix di carne magra e grassa, tritata molto fine alla quale vengono aggiunti sale, pepe e spezie varie. Questo impasto viene messo dentro dei budelli di maiale o agnello. E poi si affumicano o si fanno stufare. Una volta pronti, vengono aggiunti i cosiddetti additivi (per legge in dosi infinitesimali) che hanno lo scopo di conservare la freschezza del prodotto. Meglio però non abusarne mai!

I wurstel vengono preparati con differenti tipi di carne: vitello, suino, pollo o tacchino. Nel mio ultimo viaggio in Andalusia ho addirittura visitato un’azienda che li fa di salmone. 😉 La scelta naturalmente dipende dai gusti personali.

Fate attenzione che sulla confezione non ci sia scritta la sigla “csm” (carne separata meccanicamente) perchè in questo caso siamo di fronte ad un prodotto più scadente e cercate di preferire quelli che hanno un prezzo giusto, non troppo basso… piuttosto mangiatene uno di meno ma sceglietelo buono!

Se li trovo, io scelgo quelli del Trentino oppure quelli prodotti dove esiste una vera e propria tradizione come la Germania, l’Austria e la Svizzera.

Hot dog fatti in casa
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo5 Ore
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni8 hot dog
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaAmericana

Ingredienti

  • 300 mlLatte + q.b.
  • 30 gZucchero
  • 15 gLievito di birra fresco
  • 550 gFarina di tipo 0
  • 20 gBurro
  • 10 gSale
  • 8Wurstel (80 gr l’uno)
  • q.b.Acqua
  • Ketchup, senape, maionese

Strumenti

  • Pentola piccola
  • Ciotola
  • Leccarda
  • Carta forno
  • Pennello
  • Pellicola per alimenti
  • Gratella per dolci
  • Coltello
  • Pinzette
  • Sac a poche con bocchetta liscia (facoltativo)
  • Leccapentole
  • Spianatoia

Preparazione

Panini

  1. Hot dog fatti in casa

    Per preparare i panini al latte, fare sciogliere il burro a fuoco basso e poi farlo intiepidire.

    Mettere nella ciotola la farina, lo zucchero e il lievito. Versate il latte a temperatura ambiente e iniziare a mescolare aiutandosi con un leccapentole. Continuare a mano fino a che non si avrà una massa omogenea. Poi unire il burro fuso.

    Impastare ancora a mano per far incorporare il burro e per ultimo unite il sale. Impastare ancora nella ciotola poi continuare sul piano di lavoro leggermente infarinato e impastare fino a rendere l’impasto liscio ed elastico. Se fosse troppo appiccicoso oppure troppo duro aggiungere farina o latte.

    Rimettere l’impasto nella ciotola, coprire con pellicola trasparente e fare lievitare lontano da correnti di aria fino a che non raddoppia di volume (2 ore circa).

    Foderare la placca con carta forno. Trasferire l’impasto sul piano di lavoro e formare 8 filoncini (lunghi 12/14 cm e del peso di 100 g) e disporli sulla leccarda ben distanziati tra loro. Spennellare la superficie con del latte e far lievitare ancora fino al raddoppio del volume (1-2 ore circa).

    Preriscaldare il forno a 180°C statico e quando raggiunge la temperatura infornare e far cuocere per 20/25 minuti fino a che i panini saranno ben dorati.

    Sfornare e mettere a raffreddare sulla gratella.

Preparazione finale

  1. Hot dog fatti in casa

    Mentre cuociono i panini mettere a bollire in acqua i wurstel per 5minuti. Lasciarli nell’acqua calda fino a quando non comporrete l’hot dog.

    Tagliare a metà i panini senza dividere le due metà, farcirli con i wurstel e guarnire con le salse.

    Servire subito con una bella insalata.

Bibliografia

I dati su come scegliere i wurstel sono dal sito https://www.cucinare.it/rubriche/come-scegliere-i-wurstel-giusti/

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata ad Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.