Crea sito

Minestra con piselli, pasta e carne tritata

La minestra con piselli, pasta e carne tritata mi ricorda l’infanzia. Da bambina, non amavo troppo le zuppe ma questa così leggera, saporita, profumata e poco brodosa, quasi da sembrare asciutta, era davvero la mia preferita.

E’ un piatto da cucinare in primavera con i piselli freschi ed è ottimo per una cena nutriente ma light. 😉

I piselli contengono molti antiossidanti e sono particolarmente leggeri e digeribili. Ricchi di fibra, aiutano la digestione e il transito intestinale, stimolando la formazione e l’espulsione delle feci.

Cotti insieme alla carne tritata, che rilascia nel brodo tutto il suo sapore, diventano squisiti. Verso la fine della preparazione si aggiunge della pasta piccola da brodo (anellini, farfalline, ditalini…) che assorbirà tutto il sapore degli altri ingredienti.

Insomma questa minestra oltra ad essere buon, è anche facilissima. Spero proprio che piaccia anche a voi!

Minestra con piselli, pasta e carne tritata
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 200 gPiselli freschi sgranati
  • 200 gCarne di manzo macinata
  • 120 gPasta da brodo
  • 1Cipollotto fresco
  • 1Zucchina
  • 1 lAcqua (indicativo)
  • q.b.Olio EVO
  • q.b.Sale e pepe

Strumenti

  • Pentola
  • Coltello
  • 1 Cucchiaio di legno
  • 1 Mestolo
  • Tritatutto o mezzaluna e tagliere

Preparazione

  1. Minestra con piselli, pasta e carne tritata

    Mettere a soffriggere il cipollotto tritato con l’olio EVO nella pentola.

    Quando inizia a sfrigolare aggiungere la carne tritata e far cuocere un pochino mescolando con il cucchiaio di legno. Poi mettere anche i piselli sgranati e la zucchina tagliata a dadini ed aggiungere l’acqua.

    Attenzione: ho scritto indicativamente un litro di acqua ma cercate di regolarvi da soli (aggiungendone se il caso) a seconda che la minestra vi piaccia più brodosa o asciutta.

    Quando l’acqua prende il bollo, salare e abbassare il fuoco. Far sobbollire per circa 30 minuti.

    Poi buttare la pasta da brodo e far cuocere il tempo indicato nella confezione. Assaggiare, aggiustare di sale e pepe e servire calda.

    Buon appetito!

Altre ricette

Potrebbero interessarvi anche il risotto con gli avanzi del frigo, il sughetto primavera, la rana pescatrice in umido con i piselli e la crema di lattuga e zucchine.

Se vi piacciono le mie ricette potete seguirmi su  YouTube,  Facebook,  Instagram,   Pinterest,   Twitter  e Telegram. Ma se preferite la forma cartacea ho pubblicato anche il libro La mia politica in cucina. 

In questo contenuto possono essere presenti uno o più link di affiliazione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.