Crea sito

Salsa albicocche, mandorle di albicocca e Porto Oloroso

Salsa albicocche, mandorle di albicocca e Porto Oloroso

Salsa albicocche, mandorle di albicocca e Porto Oloroso
Salsa albicocche, mandorle di albicocca e Porto Oloroso

Quando ero piccolo aiutavo i miei a raccogliere le albicocche. Un giorno mio padre mi ha fatto assaggiare una mandola, io l’ho assaggiata era amarissima, almeno questo è il mio ricordo, mia Padre, Don Lorenzo, mi ha detto quella che hai assaggiato e la mandorla che si trova nel nocciolo dell’albicocca.
Per 50 anni mi è rimasta in mente quell’amaro, siccome sono curioso qualche tempo fa ho voluto riassaggiare la mandorla che si trova nel nocciolo dell’albicocca, ne sono rimasto innamorato ha la tendenza amara ma è buonissima. Ho pensato di utilizzarle per equilibrare una salsa da usare con i piatti di pesce, ecco come preparala.
Le mandorle di Albicocche contengono Vitamina B17 che ha proprietà anticancro, a dire il vero contiene anche tracce di cianuro.
Per avere effetti bisognerebbe mangiare almeno 80 semi al giorno, 2 mandorle in una salsa, non si avvicinano nemmeno alle dosi che possono nuocere.

Ingredienti

5 albicocche ben mature
2 mandorle estratti da noccioli delle albicocche
Qualche cucchiaio di porto Oloroso se non lo avete potete usare del marsala fino
½ Habanero Fatalii Giallo
1 pizzico di Sale
1 cucchiaio di Olio evo

Preparazione

Pulire le albicocche, tagliatele a meta eliminate i noccioli, 2 spezzateli e tirate fuori le mandorle, spezzatele a metà.
Pulite il peperoncino e tagliatelo a pezzetti.
Tostate le mandorle nell’olio evo aggiungete le albicocche con la parte centrale nell’olio, aggiungete il porto, sfumate e tappate le albicocche saranno pronte quando la pelle si stacca dalla polpa.
Versate tutto il contenuto in un mixer aggiungete il peperoncino e un pizzico di sale, frullate.
La salsa è pronta la potete usare per accompagnare piatti di pesce, si conserva per qualche giorno, in frigo in un contenitore coperto.
Potete regolare il dolce e l’amaro diminuendo o aumentando il numero di mandorle che utilizzerete e il piccante aumentando o diminuendo la quantità di Fatalii.

Buon appetito

calogero@peperonciniedintorni.it
https://www.facebook.com/PeperoncinieDintorni?ref=hl
http://peperonciniedintorni.giallozafferano.it
https://twitter.com/@calorifi
https://www.pinterest.it/calorifi/
https://www.instagram.com/calorifi/
https://www.linkedin.com/home?trk=nav_responsive_tab_home Calogero Rifici
https://www.youtube.com/user/calorifi1/

Salsa albicocche, mandorle di albicocca e Porto Oloroso Preparazione
Salsa albicocche, mandorle di albicocca e Porto Oloroso Preparazione

Salsa albicocche, mandorle di albicocca e Porto Oloroso con porto
Salsa albicocche, mandorle di albicocca e Porto Oloroso con porto

Pubblicato da peperonciniedintorni

Calogero Rifici nato a Mirto (ME) nel lontano 13 aprile 1958, sono Perito Meccanico e studio cucina, fotografia, elettronica, informatica, ec, ec. Nel 1982 mi sono trasferito a Firenze, per lavorare nel primo impianto di smistamento d’Italia, nel 1984 mi sono sposato con Marina e ci siamo trasferiti a Livorno, sul mare, perché ci nasce sul mare difficilmente ci rinuncia. Per circa 6 anni ho insegnato Office automation in una scuola superiore, ho tenuto diversi corsi di informatica in diverse aziende. Per tanti Anni ho lavorato come specialista infrastrutture per una grande azienda di servizi, mi occupo di sicurezza. Dal gennaio 2019 sono libero professionista, nel campo enogastronomico Dal 2002 sono membro dell’accademia del peperoncino, dal 2008 sono Sommelier Fisar delegazione Livorno. Da 2013 ho un blog, www.peperonciniedintorni.it dove pubblico notizie enogastronomiche e ricette. Quando nelle ricette uso ingredienti particolari, prima spiego gli ingredienti che uso e poi illustro le ricette. Le mie ricette sono o tradizionali o di mia creazione, cerco di valorizzare i prodotti che uso. Faccio parte della delegazione Slow Food di Livorno, e cerchiamo di far conoscere la natura, specialmente ai bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.