Crea sito

Quando la Cultura con la P(pittura) incontra la Cultura con la V (vino).

Quando la Cultura con la P(pittura) incontra la Cultura con la V (vino).o92r346x

 

La bottiglia che si vede è il primo spumante della costa livornese/pisana e un vino particolare sia per la zona di produzione che il vitigno principale usato. Il produttore e il PODERE LA REGOLA S.S. ma non è ancora in commercio. Dopo il successo al Vinitaly i visitatori della casa modigliani hanno avuto l’opportunità di degustare veramente un bel prodotto. VINO SPUMANTE BRUT Giacitura e tipo di terreno: 50 mt. sul livello del mare. Sabbioso. Varietà di uva: 90% GROS MANSENG – 10% CHARDONNAY Tenore alcolico: 12,50% Vendemmia: selezione in campo delle uve e raccolta in cassette. Pressatura uve intere. Vinificazione: metodo classico champenoise – maturazione sui lieviti 18/24 mesi – remuage degorgement. Affinamento: almeno 6 mesi in bottiglia. Tipo di bottiglia: 750 ml. N. di bottiglie prodotte: 2.000-2.500 Gros Manseng Origine Sud-Ovest della Francia Gros Manseng (a volte tradotto: Grande Manseng, raramente “Big Manseng”) è un bianco vino vitigno che viene coltivato principalmente nel sud ovest della Francia , e fa parte della famiglia del Manseng.

Confronto con Petit Manseng

Mentre le viti di Gros Manseng e Petit Manseng sembrano molto simili tra loro, ci sono differenze. I chicchi di Gros Manseng sono più grandi e meno soggetti alle malattie. La vite produce anche molto di più, ma il vino che ne deriva è meno elegante e ricco di Profumi del Petit Manseng . Intrinsecamente il Gros Manseng ha il potenziale di produrre vini dal sapore intenso, con alta acidità , profumi di albicocca, mela cotogna frutta, spezie  e note floreali. Il tempo della vendemmio giocherà un ruolo importante nel tipo di vino che l’uva produrrà. Quando viene raccolto precocemente, il vino risultante avrà più caratteristiche di frutta fresca e fiori. Se vendemmiato più tardi, i sapori saranno molto più intensi. Nonostante la sua buccia spessa, l’uva ha bisogno di essere trattati con delicatezza nel processo di vinificazione. A differenza di molti altri vitigni, il succo del Gros Manseng è di colore grigio, che significa che è già incline a produrre profondità, vini di colore oro con il minimo contatto con le bucce. Se le uve vengono pressate troppo grosso o le uve vengono lasciate a lungo a contatto con le bucce, il vino risultante sarà molto grossa, con livelli eccessivi di tannini e polifenoli . Alcuni produttori stanno sperimentando con fare muffati invecchiati in rovere, ed hanno ottenuto ottimi risultati simili a quelli ottenuti con il Sémillon .

modigliani_1

Pubblicato da peperonciniedintorni

Calogero Rifici nato a Mirto (ME) nel lontano 13 aprile 1958, sono Perito Meccanico e studio cucina, fotografia, elettronica, informatica, ec, ec. Nel 1982 mi sono trasferito a Firenze, per lavorare nel primo impianto di smistamento d’Italia, nel 1984 mi sono sposato con Marina e ci siamo trasferiti a Livorno, sul mare, perché ci nasce sul mare difficilmente ci rinuncia. Per circa 6 anni ho insegnato Office automation in una scuola superiore, ho tenuto diversi corsi di informatica in diverse aziende. Per tanti Anni ho lavorato come specialista infrastrutture per una grande azienda di servizi, mi occupo di sicurezza. Dal gennaio 2019 sono libero professionista, nel campo enogastronomico Dal 2002 sono membro dell’accademia del peperoncino, dal 2008 sono Sommelier Fisar delegazione Livorno. Da 2013 ho un blog, www.peperonciniedintorni.it dove pubblico notizie enogastronomiche e ricette. Quando nelle ricette uso ingredienti particolari, prima spiego gli ingredienti che uso e poi illustro le ricette. Le mie ricette sono o tradizionali o di mia creazione, cerco di valorizzare i prodotti che uso. Faccio parte della delegazione Slow Food di Livorno, e cerchiamo di far conoscere la natura, specialmente ai bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.