In Galilea semi fava più antichi al mondo

In Galilea semi fava più antichi al mondo

In Galilea semi fava più antichi al mondo
In Galilea semi fava più antichi al mondo

Coltivati più di 10.000 anni fa

TEL AVIV – Secondo gli archeologi, sono al mondo i più antichi semi di fava domestici: risalgono ad oltre 10 mila anni fa. La scoperta è stata fatta in Galilea da ricercatori del Weitzmann Institute e della Sovrintendenza archeologica israeliana ed ha rivelato anche il fatto che i semi di fava, insieme ad altri legumi come lenticchie, ceci e piselli, erano la parte principale della dieta degli uomini della zona del Neolitico. Le ricerche – condotte tra l’altro dagli archeobotanici Valentina Caracuta e Elisabetta Boaretto – hanno esaminato i semi di fave rinvenuti in scavi condotti su siti neolitici in Galilea e contenuti in granai o luoghi costruiti allo scopo. L’uniformità delle dimensioni dei semi mostra – hanno sostenuto i ricercatori – che essi venivano coltivati con regolarità e raccolti a maturazione. La loro messa in magazzino – sempre secondo gli studiosi – rivela anche una programmazione agricola a lungo termine in cui i semi non venivano usati solo per l’alimentazione ma anche messi future negli anni. Un fenomeno conosciuto come “rivoluzione agricola” che avvenne in quella regione con l’addomesticamento di varie specie di animali. “E’ chiaro che l’area che oggi è la Galilea, allora era la maggiore produttrice di legumi dei tempi preistorici”.

Fonte ANSA.it

Precedente Storica mobilitazione per il clima il 29 novembre Successivo Accordo su prezzo del Latte, 0,37 al litro

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.