Gamberoni allo zafferano – Lingua di Fuoco

Gamberoni allo zafferano – Lingua di Fuoco

LinguaDiFuoco
Gamberoni allo zafferano – Lingua di Fuoco, la ricetta che vi propongo sono dei Gamberoni accompagnati da una salsina preparata con un brodino fatto con le teste dei gamberoni e naturalmente lo zafferano. Preparo questa ricetta con pochissimo peperoncino, ma ho diversi amici che lo amano e mi chiedono sempre di prepararla più piccante.
Per accontentare tutti ho pensato a questa soluzione: oltre alla preparazione tipo, inserisco nel piatto un peperoncino calabria lungo arrostito alla griglia, in questo modo ogni commensale potrà scegliere la piccantezza che preferisce.
Se accetta la preparazione originale intingerà i gamberoni solo nella salsina allo zafferano, se invece desidera una piccantezza più elevata, prima di intingere il gamberone lo struscerà sul peperoncino e poi nella salsina.

ingredienti per 4 persone

  • 16 Gamberoni
  • 1 peperoncino calabria Lungo
  • 1 costola di sedano
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 60 g di farina
  • 0,2 grammi di pistilli di zafferano
  • 50 g di OEVO
  • sale qb
  • pepe qb

Preparazione

Pulite bene i gamberoni, lasciando la coda per utilizzarla come presa, ricordatevi di togliere il filo nero, lavate bene anche le teste.
Mettete in una pentola, con circa un litro di acqua, le teste e i gusci dei Gamberoni insieme alla costola di sedano, alla carota e alla cipolla, fate bollire per circa 20 minuti,  frullate tutta la parte solida, setacciate unite nuovamente al liquido e fate restringere per altri 10 minuti circa.
Avrete ottenuto un ottimo brodino di pesce al quale aggiungerete i pistilli di zafferano, lasciandoli in infusione per circa 5 minuti.
Per la salsina: In un pentolino mettete 50 gr. di oevo, quando è caldo unite 60 gr. di farina, fate amalgamare e tostare, quindi aggiungete ½ litro del brodino, regolate di sale e pepe e fate addensare (deve risultare piuttosto soda).
Se il composto é troppo liquido aggiungete della farina se è troppo solido aggiungete brodino.
Arrostite il peperoncino, pelatelo e dividetelo in 4 parti, arrostite per circa 4 minuti i gamberoni, meno si cuociono e meglio è.
Disponete nel piatto da portata i 4 gamberoni la salsina e da una parte il peperoncino, ogni commensale è libero di fare quello che crede.
Per gli occhi ho utilizzato dei peperoncini  black pearl  (piccantezza medio bassa ) perché hanno il colore nero e sono tondi.
il Piatto e costituito da un pezzo di schiaccia secca, prodotta nella nostra provincia, e impastata con cereali vari, e apporta cica 8. 000  calorie per cm quadro, naturalmente scherzo, ma non è il prodotto consigliato dai dietologi. Comunque è buonissima. lo spessore varia, anche nello stesso pezzo di schiaccia, da 0 a 5 millimetri.

Buon appetito.

calogero@peperonciniedintorni.it
https://www.facebook.com/PeperoncinieDintorni?ref=hl
http://peperonciniedintorni.giallozafferano.it
https://plus.google.com/u/0/
https://twitter.com/@calorifi
https://www.linkedin.com/home?trk=nav_responsive_tab_home Calogero Rifici

DSCF5524 DSCF5527 DSCF5528 DSCF5538 DSCF5542 DSCF5543

 

Pubblicato da peperonciniedintorni

Calogero Rifici nato a Mirto (ME) nel lontano 13 aprile 1958, sono Perito Meccanico e studio cucina, fotografia, elettronica, informatica, ec, ec. Nel 1982 mi sono trasferito a Firenze, per lavorare nel primo impianto di smistamento d’Italia, nel 1984 mi sono sposato con Marina e ci siamo trasferiti a Livorno, sul mare, perché ci nasce sul mare difficilmente ci rinuncia. Per circa 6 anni ho insegnato Office automation in una scuola superiore, ho tenuto diversi corsi di informatica in diverse aziende. Per tanti Anni ho lavorato come specialista infrastrutture per una grande azienda di servizi, mi occupo di sicurezza. Dal gennaio 2019 sono libero professionista, nel campo enogastronomico Dal 2002 sono membro dell’accademia del peperoncino, dal 2008 sono Sommelier Fisar delegazione Livorno. Da 2013 ho un blog, www.peperonciniedintorni.it dove pubblico notizie enogastronomiche e ricette. Quando nelle ricette uso ingredienti particolari, prima spiego gli ingredienti che uso e poi illustro le ricette. Le mie ricette sono o tradizionali o di mia creazione, cerco di valorizzare i prodotti che uso. Faccio parte della delegazione Slow Food di Livorno, e cerchiamo di far conoscere la natura, specialmente ai bambini.

2 Risposte a “Gamberoni allo zafferano – Lingua di Fuoco”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.