Crea sito

Arrotolato di Malva e Salsiccia su crema di patate arrosto

Arrotolato di Malva e Salsiccia su crema di patate arrosto

Arrotolato di Malva e Salsiccia su crema di patate arrosto
Arrotolato di Malva e Salsiccia su crema di patate arrosto

La malva, Il nome deriva dal latino, Malva sylvestris, ed ha il significato di molle, cioè capace di ammorbidire. L’infuso aggiunto all’acqua del bagno funge da emoliente e idratante, o può essere usato come lozione per la pelle arrossata e con cuperose.
In Cucina si usano i germogli, i fiori freschi o le foglioline è una pianta, che da noi cresce e fiorisce da Aprile a Ottobre, in alcuni anni con clima particolarmente favorevoli anche fino a dicembre.
Ho deciso di preparare un arrotolato arricchito con una crema di patate a forno.

Ingrediente per 4 persone

1 kg Circa di foglie di malva e qualche fiore
5 patate grosse
300 gr di Salsicce fresche
150 gr di pecorino media stagionatura
1 peperoncino, per questo tipo di preparazione conviene usare un annum, il diavolicchio calabrese è perfetto.
100 gr di pomodori secchi
4 spicchi d’aglio
10 olive nere al forno
Sale q.b.
Pepe q.b.
Olio EVO q.b.

Preparazione

Lavare la malva e dividere i germogli dalle altre foglie, eliminate quelle troppo dure.
In una pentola con abbondante acqua calda leggermente salata, scottate le foglie di malva ad esclusione dei germogli, 5 minuti dovrebbero bastare, scolate molto bene e mettete da parte, non è necessario raffreddarli in acqua fredda perché comunque la malva mantiene il colore.
Lasciate un po’ di acqua, della bollitura, della malva e fate rinvenire i pomodori secchi.
In una padella antiaderente, fate imbiondire l’aglio e il peperoncino, aggiungete la malva cotta, mi raccomando scolatela bene perché olio e acqua non vanno d’accordo, dopo qualche minuto aggiungete i germogli crudi, aggiustate di sale e pepe, fate insaporire, lasciate raffreddare.
Prendete un abbondante foglio di carta forno, spalmate bene le salsicce dopo averle private della pelle, piegate la carta forno e con l’aiuto delle mani, fate in modo di creare uno strato continuo di circa ½ cm. Volendo vi potete aiutare con un mattarello, ma si fa bene anche solo con le mani.
Insaporite con poco sale e un po’ di pepe, disponete sopra la salsiccia, la malva saltata in padella, sopra il pecorino tagliato fine, continuate con i pomodori e infine con le olive al forno denocciolate e tagliate a pezzi.
Create un rotolo e mettetelo in frigo a riposare, per almeno un ora, se lo fate il giorno prima è ancora meglio.
Pulite le patate tagliatele molto fini e insaporitele con sale e pepe, pulite il radicchio separate le foglie e insaporite anche queste.
Passiamo alla cottura finale, prendete una teglia foderatela con carta forno, mette sul fondo le patate insaporite, nel centro deponete il rotolo di salsiccia ripiena e accanto mettete il radicchio, un filo d’olio EVO e in forno per circa 30 minuti a 180 gradi.
A cottura ultimata mettete in un piatto il radicchio su un tagliere l’arrotolato e in contenitore per le patate.
Frullate le patate aggiungendo l’olio che si è creato nella teglia, fino a creare una crema. Lasciato intiepidire il rotolo tagliatelo a fette con un coltello ben affilato, non tagliatelo da caldo perché difficilmente otterreste delle fette intere.
Disponete questa crema nel fondo del piatto, deponetevi sopra un paio di fette di arrotolato e guarnite con le foglie di radicchio cotte e i fiori di Malva.

Buon appetito

calogero@peperonciniedintorni.it
https://www.facebook.com/PeperoncinieDintorni?ref=hl
http://peperonciniedintorni.giallozafferano.it
https://plus.google.com/u/0/
https://twitter.com/@calorifi
https://www.linkedin.com/home?trk=nav_responsive_tab_home Calogero Rifici

DSC07339 Malva pianta e fiori DSC07471 DSC07473 DSC07474 DSC07475 DSC07476 DSC07477 DSC07478 DSC07481 DSC07484
DSC07488
DSC07489

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.