ZEPPOLE DI PASTA CRESCIUTA CON OLIVE E POMODORINI SECCHI

Ed eccoci al secondo tanto attesissimo appuntamento del mese di Settembre con la rubrica Il Granaio! Per questa occasione speciale, voglio proporvi una ricetta super sfiziosa, una di quelle da preparare per un aperitivo informale con amici! Si tratta di zeppoline di pasta lievitata super croccanti fuori e morbide dentro. Solitamente sono molto presenti nella gastronomia napoletana sia semplici, secondo la ricetta base, che arricchite con alghe o fiori di zucca. Quelle che invece vi propongo io sono ingolosite da un ripieno di olive nere e pomodorini secchi. Sono delle vere chicche da gustare ancora calde, appena fritte! Si, avete sentito bene! Ogni tanto anche nella mia cucina si frigge! Indispensabile per gustare questi sfizi tipici dello street food campano, magari serviti all’interno di un cartoccio a forma di cono. Una volta fritti, appariranno belli gonfi e saporiti, grazie alla realizzazione di una semplice pastella a base di acqua, farina e lievito. Se non li avete mai assaggiati, è arrivato il momento di allacciarvi il grembiule e prepararli per qualche occasione speciale! Promesso, farete un figurone!

  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora 30 Minuti
  • Tempo di cottura1 Minuto
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti:

  • 300 gfarina 0
  • 250 mlacqua (a temperatura ambiente)
  • 8 glievito di birra fresco (oppure 4 gr. di lievito di birra secco)
  • 3pomodorini secchi sottolio
  • 4olive nere
  • q.b.olio di semi di arachide
  • 5 gsale (+ q.b.)

Preparazione:

  1. Iniziate sciogliendo il lievito in poca acqua presa dal totale. Versatelo in una capiente terrina insieme alla farina (fig. 1).

  2. Mescolate con un mestolo di legno e aggiungete poco alla volta il resto dell’acqua (fig. 2).

  3. Una volta amalgamati gli ingredienti, aggiungete il sale (fig. 3).

  4. Con le mani leggermente umide, lavorate l’impasto direttamente in ciotola, realizzando delle piccole pieghe su se stesso (fig. 4).

  5. Dovrete ottenere un composto liscio ed elastico. Coprite con un canovaccio (fig. 5).

  6. Nel frattempo, sgocciolate molto bene i pomodorini secchi, tamponateli con carta assorbente da cucina e tagliateli finemente al coltello insieme alle olive denocciolate (fig. 6)

  7. Aggiungeteli alla pastella (fig. 7).

  8. Fate un giro di pieghe senza stressare troppo l’impasto e coprite con un canovaccio (fig. 8).

  9. Lasciate lievitare all’interno del forno spento con luce accesa per c.a 1 h e 30 o fino al raddoppio del suo volume (fig. 9).

  10. Trascorso il tempo di lievitazione, scaldate l’olio in una pentolino alto, fino a raggiungere la temperatura di 170°C, se non avete un termometro digitale, potrete fare la prova stecchino*. Prelevate delle piccole quantità di pastella aiutandovi con due cucchiai leggermente bagnati e fateli scivolare nell’olio caldo (fig. 10).

  11. Friggete poche zeppole per volta fino a doratura (fig. 11).

  12. Una volta cotte, scolatele su carta assorbente da cucina e spolverizzatele con poco sale (fig. 12)

  13. Fate leggermente intiepidire prima di servirle.

  14. E voilà…le vostre zeppole di pasta cresciuta con olive e pomodorini secchi sono pronte per essere gustate!

  15. Buon Appetito dalla cucina di FeFè!

  16. Se vi avanzano, potrete conservare le zeppole a temperatura ambiente all’interno di un contenitore a chiusura ermetica o sacchetto. Anche il giorno dopo saranno buonissime!

CONSIGLIO:

* Il metodo più casalingo e rudimentale per capire se l’olio è pronto consiste nell’immergere la punta di uno stuzzicadenti nell’olio caldo, se fa tante bollicine, l’olio dovrebbe essere a temperatura. Oppure se si usa della pastella, basta metterne un pezzettino e vedere se inizia a friggere.

E adesso, vi invito a dare un’occhiata alla pagina Facebook del Granaio, per ammirare le nostre incredibili ricette e lasciarvi ispirare!

E con grande onore e piacere vi lascio le proposte di oggi delle mie bravissime colleghe foodblogger :

Carla: fiori di brioche alla ricotta

Sabrina: Pane di semola con semi di zucca e girasole

Simona: Pane di semola rimacinata di grano duro siciliana (con lievito madre)

Zeudi: Biscotti al cioccolato tipo nascondini

Potrebbero interessarvi anche:

Treccine ai semi (impasto con le patate)

Tigelle modenesi (impasto allo yogurt greco)

Filoncini di tumminìa con rosmarino

Mini bread di semola farciti

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

17 Risposte a “ZEPPOLE DI PASTA CRESCIUTA CON OLIVE E POMODORINI SECCHI”

  1. Vedo tante blogger che ripudiano il fritto, io invece, da buona golosa, non so resistere. La visione di queste zeppoline mi ha messo in moto la salivazione, che bontà!

    1. Io ammetto che il mio blog è di cucina salutare, quindi non ripudio il fritto ma lo evito se posso per proporre ricette più sane e alternative, ma queste sono rigorosamente fritte e uno strappo alla regola ci sta alla grande! Grazie cara Zeudi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.