Crea sito

FAGOTTI DI PASTA BRIOSCIATA AL MANDARINO E CIOCCOLATO

In questo difficile periodo per l’Italia, da quando è iniziato il dramma del coronavirus la parola d’ordine è restare tutti a casa il più possibile, se non per lo stretto necessario. In questo immenso marasma, abbiamo dovuto reinventare le nostre giornate ritrovando nuovi spazi e ritmi all’interno delle nostre abitazioni. Io ad esempio ho riscoperto il piacere della lettura. Ho rispolverato i miei amati libri di cucina, una collezione infinita accumulata nel corso degli anni, spulciando qua e là tra una bancarella dell’usato e l’altra o tra i vari stand di eventi fieristici, e devo dire che è stato molto costruttivo. Tra questi, infatti, ho ripreso a leggere un libro regalato lo scorso anno da mio marito proprio in occasione di una fiera qui a Catania dedicata al buon cibo e ai prodotti bio. Quando l’ho adocchiato in mezzo a tanti, probabilmente incuriosita dal titolo in copertina*, devo essere stata così tanto assorta, che mentre leggevo la prefazione, mio marito lo aveva già comprato senza che me ne accorgessi. Una volta arrivata a casa non vedevo l’ora di lasciarmi avviluppare dai pratici consigli di questo pasticcere e insegnante di cucina macrobiotica, frutto della sua trentennale esperienza nel settore. Insomma un breve escursus di ricette incredibilmente golose, ma realizzate partendo da una pasticceria naturale, dove uova, burro, latte e zucchero vengono sostituiti da ingredienti qualitativamente migliori. Non ci potevo credere fin quando non l’ho provato io stessa. Ed ecco qui i miei fagotti di pasta briosciata realizzati con un impasto a base di sciroppo di riso al posto dello zucchero, olio di semi al posto del burro, acqua, farina tipo 1, lievito di birra fresco, buccia grattugiata di limone e cannella. Semplicemente così, l’impasto è favoloso e oltretutto senza rendermene conto anche vegano! La cosa bella è che non prevede lievitazioni, se non un riposo di 20 minuti prima di infornarle. Io poi le ho arricchite con confettura di mandarini e scaglie di cioccolato fondente. Una delizia sana e perfetta per le vostre colazioni. Con questa base potrete realizzare un sacco di altre ricette, che spero via via di poter condividere con voi.

*[Per chi fosse interessato, il libro è intitolatoPasticceria naturaledi Pasquale Boscarello]

PER SAPERNE DI PIU’: Lo sapevate che lo sciroppo di riso è un dolcificante naturale dato dalla germinazione del cereale ed è ricco di maltosio e sali minerali essenziali? Ottimo per sostituire lo zucchero perché meno calorico e ideale nelle ricette vegane e gluten-free. Non bisogna infatti confondere tra sciroppo e malto di riso, poichè nel primo i malti sono ottenuti dall’unione dell’orzo ad un altro cereale invece gli sciroppi sono ricavati da un solo cereale. In questo caso specifico, lo sciroppo di riso, non contenendo orzo è privo glutine e può essere consumato anche dai celiaci. Inoltre, possiede un altro asso nella manica:  il suo indice glicemico è paragonabile a quello dello zucchero, ma rispetto a quest’ultimo, risulta ottimo nelle diete ipocaloriche perché contiene meno calorie e soprattutto meno fruttosio.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo25 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni6 girelle
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per c.a 450 gr. di impasto:

  • 250 gFarina tipo 1
  • 65 gSciroppo di riso
  • 90 mlAcqua tiepida
  • 7 gLievito di birra fresco
  • 50 mlOlio di semi
  • 1 cucchiainoBuccia di limone non trattata
  • 1 cucchiainoCannella in polvere
  • 7 gSale

Ingredienti per la farcia:

  • 100 gConfettura di mandarini
  • q.b.Scaglie di cioccolato

Ingredienti per il lucido:

  • 3 cucchiainiSciroppo di riso
  • 1 cucchiainoAcqua

Ingredienti per guarnire:

  • q.b.Zucchero a velo

Preparazione:

  1. In un boccale fate sciogliere il lievito di birra nell’acqua tiepida. Nel frattempo, mettete in una capiente ciotola gli ingredienti secchi: farina, sale, cannella e buccia grattugiata del limone (fig. 1).

  2. Mescolate e versate subito l’olio incorporandolo con movimenti delle mani che partono dal fondo della ciotola e sollevano la farina a pioggia, sfregandola (fig. 2).

  3. Aggiungete quindi lo sciroppo di riso (fig. 3).

  4. E per ultimo l’acqua con il lievito (fig. 4).

  5. Lavorate l’impasto con le mani fino a renderlo più consistente (fig. 5).

  6. Poi trasferitelo su un piano di lavoro infarinato (fig. 6).

  7. Fino a formare una palla liscia (fig. 7).

  8. Schiacciate la palla, quindi prendete l’impasto dall’esterno e avvolgetelo verso il centro, facendo quattro pieghe, una per ogni lato (fig. 8).

  9. Lasciatelo riposare 5′, quindi stendetelo con un mattarello ben infarinato (fig. 9).

  10. Formate un rettangolo alto 1/2 cm, non dimenticando di infarinare spesso (fig. 10).

  11. Preparate il lucido, mischiando lo sciroppo di riso con l’acqua, quindi spennellate 2 cm del bordo della sfoglia (fig. 11).

  12. Stendete la marmellata di mandarini su tutta la superficie tranne i bordi spennellati (fig. 12).

  13. Completare con le scaglie di cioccolato (fig. 13).

  14. Arrotolate la sfoglia dal lato più lungo fino a formare un cilindro (fig. 14).

  15. Con un coltello, procedete alla pezzatura dell’impasto, ricavando 6 parti. Disponetele su una leccarda rivestita di carta da forno o in teflon riciclabile come ho fatto io e fateli lievitare per 20′ (fig. 15).

  16. Fateli cuocere a 190°C per 18′-20′. Una volta sfornate, spennellatele con il lucido rimasto (fig. 16).

  17. Fate asciugare pochi minuti e guarnite con zucchero a velo.

  18. E voilà…i vostri fagotti di pasta briosciata al mandarino e cioccolato sono pronti per essere gustati!

  19. Buon Appetito dalla cucina di Fefe!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

4 Risposte a “FAGOTTI DI PASTA BRIOSCIATA AL MANDARINO E CIOCCOLATO”

    1. Grazie Alessia, si, sono sicuramente più salutari dei dolci tradizionali, ma vedrai che sarei sorpresa anche tu di quanto sono buoni 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.