TORTA DI ROSE SALATA AL GUSTO PIZZA

Eccoci all’ultima attesissima uscita della rubrica Il Granaio per questo 2021! Per l’occasione, e in vista delle imminenti feste natalizie, vi propongo una rivisitazione in chiave salata della celeberrima torta alle rose tipica della tradizione mantovana. Sapete quanto io ami reinterpretare ricette molto conosciute e per certi aspetti virali, per offrire spunti diversi e spero anche più allettanti. Se amate gustare ricette di lievitati salati, di sicuro questa lo sarà! Si tratta infatti di una torta rustica, soffice come una nuvola e super coreografica, che profumerà di pizza! Infatti il suo interno racchiude una farcia a base di concentrato e salsa di pomodoro, formaggio e origano. Appena sfornata, la vostra cucina sarà invasa da un profumo irresistibile, e la sua consistenza super morbida vi conquisterà! Durante le feste, servita a tavola ancora calda, sarà il perfetto aperitivo per aprire le danze, dove ciascuno potrà gustare la propria golosa parte. E perché no, potrete realizzarne anche due, farcendo la seconda ad esempio con prosciutto, mozzarella e olive. Vedrete che successone, spariranno in un attimo! Oltretutto, non ci sono particolari difficoltà nel realizzarla se seguirete tutti i passaggi che vi indicherò in ricetta. Servirà solo qualche ora di attesa per le lievitazioni, ma il risultato varrà veramente la pena!

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura35 Minuti
  • Porzioni9
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti:

480 g farina Manitoba
200 g farina tipo 1 (o farina 00)
200 ml acqua (tiepida)
180 ml latte (tiepido)
80 ml olio extravergine d’oliva
1 uovo
9 g lievito di birra disidratato (o 15 gr. di lievito di birra fresco)
8 g sale

Ingredienti per la farcia:

3 cucchiai concentrato di pomodoro
3 cucchiai salsa di pomodoro
100 g Grana Padano DOP (a scaglie)
q.b. origano secco

Ingredienti per guarnire:

1 tuorlo
q.b. origano secco
q.b. Grana Padano DOP (grattugiato)

Strumenti

Passaggi:

In una capiente terrina, versate il latte caldo, ma non bollente mi raccomando, l’olio, l’acqua tiepida, l’uovo e il lievito disidratato (fig. 1).

Mescolate con una frusta a mano e aggiungete a pioggia in un unico step la farina setacciata e il sale (fig. 2).

Lavorate qualche minuto con l’aiuto di una spatola per amalgamare tutti gli ingredienti (fig. 3).

Quindi, appena l’impasto diventa più consistente, procedete a lavorare con le mani direttamente in ciotola (fig. 4).

Impastate 10′ trasferendo l’impasto su un piano di lavoro fino ad ottenere un panetto liscio e omogeneo (fig. 5).

Fate lievitare coperto da pellicola per alimenti in un luogo tiepido, ad esempio in forno spento con luce accesa, per circa 2 h o fino al raddoppio del suo volume (fig. 6).

Trascorso questo tempo, sgonfiate l’impasto con le dita per disperdere l’aria al suo interno, fare un giro di pieghe su se stesso in ciotola, quindi trasferitelo sul piano di lavoro e con l’aiuto di un tarocco dividetelo in due panetti uguali (fig. 7).

Pirlate i due panetti per arrotondarli. Questo procedimento è molto importante per garantire una crescita regolare durante la lievitazione (fig. 8).

Stendete il primo panetto su un piano di lavoro ben infarinato con l’aiuto di un mattarello fino ad ottenere una sfoglia rettangolare da 40×27 (fig. 9).

Procedete quindi a fare lo stesso con il secondo panetto (fig. 10).

Mescolate il concentrato con la salsa di pomodoro e distribuiteli su tutta la superficie della prima sfoglia (fig. 11).

Aggiungete anche il formaggio a scaglie (fig. 12).

E infine spolverizzate con abbondante origano, privato precedentemente dei suoi rametti (fig. 13).

Sovrapponete la seconda sfoglia sulla prima fino a far combaciare tutti i bordi, quindi arrotolate dal lato più corto e sigillate i due lembi pizzicandoli con le dita, affinché la farcia interna non fuoriesca durante la cottura (fig. 14).

Con l’aiuto di un tarocco, suddividete il rotolo in 9 parti perfettamente uguali (fig. 15).

Disponeteli su uno stampo tondo da 26-28 Ø rivestito con carta da forno (fig. 16).

Spolverizzate con altro origano a piacere (fig. 17).

Mettete a lievitare ancora 1 h o fino al raddoppio del loro volume in un luogo asciutto e lontano da correnti d’aria, solitamente all’interno del forno spento con luce accesa (fig. 18).

Trascorso questo tempo, spolverizzate con il parmigiano grattugiato e spennellate con un tuorlo sbattuto (fig. 19).

Fate cuocere in forno statico preriscaldato a 180°C per 35′. Se dovesse scurirsi troppo in superficie, copritela gli ultimi 10′ di cottura con un foglio di carta da forno (fig. 20).

Spegnete, sfornate e lasciate intiepidire.


E voilà…la vostra torta di rose salata al gusto pizza è pronta per essere gustata!


Buon Appetito dalla cucina di FeFè!

CONSERVAZIONE

👉 Potrete conservare la torta di rose chiusa in un contenitore apposito in frigo per poi lasciarla a temperatura ambiente per una mezz’oretta e quindi riscaldarla in forno o in microonde al momento di servirla.

LA RUBRICA

 Il GranaioBaking time, é la rubrica che ogni primo e terzo giovedì del mese propone un paniere ricco di incredibili ed irresistibili idee, tante ricette che potrete andare a vedere, visitando le pagine ufficiali di Facebook e Instagram.

E se siete amanti della cucina come noi, vi invitiamo ad allacciarvi il grembiule e a replicare le nostre proposte! Se lo farete, non esitate a scriverci mi raccomando! E chiudiamo in bellezza l’anno 2021 con questo ricco paniere, augurandovi Buon Natale e felici feste!

Un saluto affettuoso alla nostra amica Carla che con questa uscita, lascia purtroppo la Rubrica per il sopraggiungere di impegni improrogabili con nostro grande dispiacere ❤!

Carla: Fiore di pane al sesamo

Sabrina: Panettone semplice

Simona: Panettone milanese classico Ezio Marinato

Zeudi: Angelica salata con paté d’olive e grana


5,0 / 5
Grazie per aver votato!

9 Risposte a “TORTA DI ROSE SALATA AL GUSTO PIZZA”

  1. Wow, Federica, hai avuto davvero una bella idea, semplice eppure golosissima, uno sfizio che non può non piacere! Immagino che a casa mia durerebbe meno di niente 🙂 Anzi, quasi quasi la preparo proprio per questo fine settimana, mi hai convinto! Approfitto anche per augurarti un buon Natale.

    1. Ne sono davvero onorata! Ti ringrazio per la fiducia e ricambio con affetto gli auguri di buone feste!😘🥰🙏🏼

  2. Mi piacciono sempre tanto i lievitati salati, e questo è anche molto bello! Lo immagino al centro della tavola delle feste… Non credo abbia vita lunga tanto è invitante all’assaggio!

  3. Questa torta è l’apoteosi del gusto e della bellezza complimenti 👏🏼😍Vorrei cimentarmi anch’io, ma ho un po’ di timore lo ammetto…

  4. La torta di rose salata mi mancava e mi piace tantissimo è un’idea buonissima; sono molto contenta che tu faccia parte del nostro team, ogni volta proponi ricette davvero sfiziose ed eseguite a regola d’arte, grazie!! Auguri di buone feste a te e famiglia❤️

    1. Ti ringrazio di cuore Simo, sono onorata e felice di non deludere le vostre aspettative e di continuare a farlo con la stesso impegno sempre ♥ Buon Natale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.