Crea sito

Come sostituire la farina autolievitante nei dolci

Come sostituire la farina autolievitante nei dolci? Sembra una domanda banale, ma non lo è. Infatti può capitare di trovarci fra le mani la ricetta di un dolce americano o inglese dove spesso viene utilizzata la farina autolievitante, o auto lievitante. C’è da dire che questo tipo di farina si trova facilmente in tutti i supermercati ed è comoda da utilizzare, ottenendo degli ottimi risultati, però può succedere che vogliamo fare quel determinato dolce utilizzando quello che abbiamo in casa e che normalmente utilizziamo per fare i nostri dolci, ossia farina e lievito. Niente di più semplice, dato che la farina autolievitante non è altro che farina con l’aggiunta di uno o più agenti lievitanti. Spesso la farina autolievitante viene impiegata anche per fare pizze e focacce o addirittura pane. Io l’ho provata e non mi è piaciuta tanto; per fare la pizza preferisco il metodo tradizionale, impastando farina e lievito di birra fresco. Invece mi piace preparare la pizza fritta e le pizzette fritte a lievitazione istantanea, ma anche in questo caso preferisco la farina che uso abitualmente, aggiungendo il lievito istantaneo. Ma oggi vediamo come sostituire, eventualmete, la farina autolievitante per fare dolci.

Come sostituire la farina autolievitante nei dolci
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione2 Minuti
  • Porzioni500 g farina
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gfarina 00
  • 16 glievito in polvere per dolci (1 bustina)
  • 1 pizzicosale

COME SOSTITUIRE LA FARINA AUTOLIEVITANTE NEI DOLCI

  1. Come sostituire la farina autolievitante nei dolci

    Il procedimento è più che semplice e occorrono solo pochi minuti.

    Setacciate la farina insieme al lievito e uno o due pizzichi di sale. Potete anche non aggiungere il sale ma sappiate che la farina autolievitante lo contiene e, comunque, di solito nei dolci un pizzico di sale ci va sempre.

  2. In base al dolce che dovete preparare si può sostituire il lievito in polvere per dolci con il cremor tartaro. Quasi sempre nella farina autolievitante è presente anche un pizzico di bicarbonato, ma sappiate che il bicarbonato ha potere lievitante solo quando nella ricetta è presente un ingrediente acido, per esempio succo di limone.

  3. Tutto qui, niente di più facile, adesso sapete come fare nel caso in cui avete bisogno di sostrituire nei vostri dolci la farina autolievitante, che in ogni caso è sempre comoda da avere in casa.

Note

Leggi anche: Ciambella al gelato (preparata con farina autolievitante).

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.