Cavolfiore affogato, ricetta siciliana

Il cavolfiore affogato è una ricetta siciliana, che viene preparata nel periodo invernale. Si può servire come contorno o come antipasto rustico. A Catania il cavolfiore affogato viene utilizzato anche per preparare una delle varianti della famosa scacciata con la tuma.

Cavolfiore affogato
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni5 – 6 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per il Cavolfiore affogato

  • 1.500 kgCavolfiore viola
  • 1Cipolle
  • 4 filettiAcciughe sotto sale (o sott’olio)
  • 100 gOlive nere
  • 100 gFormaggio pecorino stagionato
  • 1/2 bicchiereVino rosso
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe

Preparazione del CAVOLFIORE AFFOGATO

  1. Cavolfiore affogato

    Sbucciate la cipolla, lavatela e tritatela in modo grossolano.

    Aprite le acciughe, privatele della lisca, lavatele e tagliatele a pezzetti (se utilizzate filetti di acciuga sott’olio sgocciolatele e tagliatele a pezzetti).

    Tagliate a cubetti il pecorino.

    Denocciolate le olive e tagliatele a metà.

    Eliminate le foglie e la base del cavolfiore, dividetelo a cimette tagliando in più pezzi le cime più grandi e lasciando intere qualle più piccole, in modo da renderle, più o meno, della stessa dimensione. Sciacquatele più volte e fatele sgocciolare bene.

  2. In un tegame antiaderente mettete uno strato di cavolfiore, cospargete con la cipolla, le acciughe, le olive e il pecorino; salate e pepate. Fate attenzione alla dose di sale, dato che abbiamo ingredienti (acciughe, olive e formaggio) abbastanza salati.

  3. Mettete un’altro strato di cavolfiore, di nuovo la cipolla, le acciughe, le olive, il pecorino, il sale e il pepe.
    Completate con uno strato di cavolfiore;

  4. salate, pepate e irrorate il tutto con abbondante olio extravergine d’oliva

  5. e 1/2 bicchiere di vino rosso.

  6. Mettete il coperchio e cuocete a fuoco moderato per circa 40 minuti, agitando di tanto in tanto il tegame, facendo “saltare” il cavolfiore.

  7. Per una buona riuscita di questa ricetta è importante NON mettere acqua e non esagerare con il vino, in modo che il cavolfiore possa quasi soffriggere durante la cottura.

    Trascorsi circa 40 minuti, accertatevi che il cavolfiore si cotto, quindi togliete il coperchio e cuocete per un paio di minuti a fiamma alta, in modo da fare asciugare il fondo di cottura. Vi accorgerete che è pronto quando sentirete il fondo di cottura frigolare. Ciò significa che il vino è tutto evaporato e che è rimasto solo l’olio.

  8. Togliete dal fuoco, lasciate raffreddare a temperatura ambiente, poi capovolgete il tegame su un piatto da portata e servite.

Note

Il cavolfiore affogato va servito a temperatura ambiente, quindi organizzatevi per prepararlo almeno un’ora prima di portarlo in tavola.

Potete servire il cavolfiore affogato anche il giorno dopo e, secondo me, è anche più buono. In questo caso conservatelo in frigo e tiratelo fuori circa 30 minuti prima di servirlo, lasciandolo a temperatura ambiente. Oppure potete scaldarlo leggermente nel forno a microonde.

Se vi è piaciuta questa ricetta forse potrebbero interessarvi anche:
Cavolfiore in pastella
Insalata calda di cavolfiore
Cavolfiore con pomodori secchi e olive

Per essere sempre aggiornati sulle nuove ricette seguitemi su Facebook.
E sono anche su PinterestInstagramYoutube e Twitter. Grazie di ♥!

Torna alla HOME 

4,7 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.