Brioche col tuppo

La Brioche col tuppo o, come viene chiamata in dialetto, a Brioscia co’ tuppu è un dolce della pasticceria siciliana. Si trova in tutti i bar sia d’inverno che d’estate. Nel periodo invernale è ottima per accompagnare un cappuccino o latte macchiato e d’estate si consuma accompagnata da gelato e dalla famosa granita siciliana. Buona, morbida e aromatica, questa brioche è una vera delizia e da oggi potete prararla in casa. Il profumo che emana quando è ancora in forno vi farà venire l’acquolina in bocca!

Brioche col tuppo
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni10 brioche
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaRegionale Italiana

Ingredienti per le Brioche col tuppo

  • 300 gfarina Manitoba
  • 200 gfarina 00
  • 100 gburro
  • 100 gzucchero
  • 2uova (medie)
  • 200 glatte intero
  • 10 glievito di birra fresco
  • 2arance (la scorza grattugiata)
  • 1 cucchiainoestratto di vaniglia
  • 1 bustinazafferano
  • 7 gsale

Per spennellare

  • 1uovo
  • 40 glatte

Come preparare le BRIOCHE COL TUPPO

  1. Brioche col tuppo

    Estraete in anticipo dal frigorifero il burro e fatelo ammorbidire a temperatura ambiente in modo che sia “a pomata”.

    Anche il latte e le uova devono essere a temperatura ambiente; se il latte è freddo di frigorifero intiepiditelo leggermente sul fornello o nel forno a microonde.

    Setacciate i due tipi di farina facendole cadere in una ciotola e tenetele da parte.

  2. Versate il latte nella ciotola della planetaria, aggiungete la scorza grattugiata delle arance (fate attenzione a grattugiare solo la parte arancione), l’estratto di vaniglia, lo zafferano, le uova, lo zucchero e il lievito di birra.

  3. Mettete nella planetaria la frusta a foglia, o qualcosa di simile, e fate lavorare per 2 minuti a velocità media.

    Aggiungete la farina e continuate a lavorare per 2-3 minuti, fino ad amalgamare il tutto.

  4. A questo punto cambiate la frusta mettendo il gancio e azionate di nuovo la planetaria a velocità media.

    Unite il burro poco alla volta e infine il sale.

    Lavorate per circa 15 minuti, fino a ottenere un impasto elastico, liscio e morbido.

  5. Potete anche impastare a mano, prima in una ciotola e poi sulla spianatoia, anche se, visto che si tratta di un impasto molto morbido e che va lavorato a lungo, è decisamente meglio utilizzare una planetaria.

  6. Versate l’impasto sulla spianatoia leggermente infarinata, fate alcune pieghe, formate una palla e ponetela in una ciotola unta con burro o con olio. Coprite con un foglio di pellicola e fate lievitare, in un luogo tiepido e al riparo da correnti d’aria, fino al raddoppio. Occorreranno circa 2 ore.

  7. Versate l’impasto lievitato sulla spianatoia e, senza manipolarlo troppo, dategli la forma di un cilindro.

    Tagliate l’impasto ottenendo 10 pezzi da 80 g e 10 pezzi da 20 g (aiutatevi con una bilancia da cucina).

  8. Lavorate i pezzi più grandi creando le brioche rotonde e ponetele in alcune teglie rivestite con carta forno, distanziandole tra di loro.

  9. Adesso, con i pezzi più piccoli, formate i tuppi: formate delle palline, rotolatele un attimo sulla spianatoia, poi allargatele leggermente con le dita e tirate i bordi della pasta verso il basso, quindi stringeteli con le dita alla base. Così facendo otterrete dei tuppi perfettamente lisci in superficie e con una sorta di punta alla base.

  10. Con le dita fate un buco al centro di ogni brioche e adagiatevi i tuppi.

    Coprite con un canovaccio e fate lievitare per 40-50 minuti. Sul canovaccio potete anche adagiare un telo di plastica, in modo che le brioche siano totalmente riparate da eventuali correnti d’aria.

  11. Trascorso il tempo necessario, battete l’uovo con 40 g circa di latte.

    Scoprite le brioche e spennellatele con il composto di latte e uovo.

  12. Cuocete nel forno preriscaldato a 180° statico per 18-20 minuti. Se utilizzate il forno in modalità ventilata impostate la temperatura a 160°.

    Sfornate le brioche col tuppo. Sono pronte per essere servite.

  13. GUARDA IL VIDEO:

Note

Le brioche si conservano chiuse in un sacchetto per un giorno.

Dopo la cottura e dopo che si saranno raffreddate potete congelarle.

Se vi è piaciuta questa ricetta forse potrebbero interessarvi anche i Panini al latte o gli Iris catanesi alla crema oppure i Biscotti al latte siciliani.

In questo contenuto ci sono uno o più link di affiliazione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.