Crea sito

Panini al latte

Panini al latte uguali a quelli venduti in panetteria. Mi piacciono molto questi panini e li preparo spesso per la colazione… con burro e marmellata sono una vera delizia! Ma anche con la nutella e, ancora, con salumi e formaggi, per una merenda salata, per un aperitivo o un buffet di compleannno…

Panini al latte
  • DifficoltàBassa
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura18 Minuti
  • Porzioni16 panini al latte
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti Panini al latte

Per l’impasto

  • 600 gFarina Manitoba
  • 350 mlLatte intero
  • 70 gZucchero
  • 50 gStrutto
  • 15 gLievito di birra fresco
  • 5 gZucchero

Per spennellare

  • 1/2 bicchiereLatte
  • 1 cucchiainoZucchero

Preparazione PANINI AL LATTE

  1. Panini al latte

    Fate sciogliere lo strutto a bagnomaria o nel microonde e lasciatelo intiepidire.

  2. Scaldate un po’ di latte, aggiungetevi circa un cucchiano di zucchero e il lievito di birra; mescolate bene fino a quando il lievito sarà completamente sciolto.

  3. In una ciotola mescolate la farina con il resto dello zucchero, quindi fate un buco nel centro e versatevi il latte tiepido, lo strutto e il composto di latte e lievito. Iniziate a mescolare con le mani o con un cucchiaio fino ad amalgamare il tutto. Aggiungete il sale e amalgamate ancora, quindi versate l’impasto sulla spianatoia infarinata e impastate fino ada ottenere un impasto liscio e omogeneo. Se avete la planetaria tutto diventa più facile e veloce: mescolate prima tutti gli ingredienti con la frusta a foglia, poi sostituite la foglia con il gancio e fate lavorare per circa 10 minuti. Con l’impasto ottenuto formate una palla, mettetela in una ciotola capiente unta con pochissimo olio, copritela con la pellicola trasparente o con un canovaccio umido, mettetela in un luogo al riparo da correnti d’aria (per esempio dentro il forno spento) e fatela lievitare per circa 2 ore, fino a quando si sarà raddoppiata di volume.

  4. Quando l’impasto sarà lievitato, versatelo sulla spianatoia infarinata e dividetelo in pezzi di circa 60 g ciascuno. (Io ho ottenuto 16 panini, però potete fare panini più piccoli, per esempio di 30, 40 o 50 g). Con ogni pezzetto di impasto formare delle palline: rotolatele un attimo sulla spianatoia, poi allargatele leggermente con le dita e tirate i bordi della pasta verso il basso, quindi stringeteli con i pollici alla base. Così facendo otterrete dei panini perfettamente lisci in superficie.

  5. Man mano che i panini sono formati, disponeteli in una o più teglie rivestite di carta da forno. Coprite le teglie con la pellicola o con un canovaccio umido e lasciate lievitare i panini per circa un’ora.

  6. A tempo debito, scaldate il forno a 200° statico o a 180° ventilato (io ventilato), quindi ponete sulla base del forno una ciotolina di metallo piena d’acqua bollente (in questo modo i panini risulteranno morbidissimi).

    Scaldate leggermente 1/2 bicchere di latte e dolcificatelo con un cucchiaino di zucchero, quindi utilizzatelo per spennellare i panini.

    Cuocete i panini al latte nel forno già caldo a 200° statico, o a 180° ventilato, per 16 – 18 minuti, fino a quando saranno dorati.

  7. Servite i panini al latte tiepidi o freddi.

Note

Dalle mie parti questi panini si fanno con lo strutto, ma se preferite potete utilizzare la stessa quantità di burro o di margarina.

I panini al latte sono buonissimi sia tiepidi che a temperatura ambiente.

Sono ottimi a colazione e a merenda sia farciti con marmellate e creme dolci che con affettati e formaggi.

Come tutti i prodotti da forno, i panini a latte vanno consumati in giornata o, al massimo, il giorno dopo.

Questi panini possono essere congelati proprio come si fa con il normale pane. Quando sarà il momento di utilizzarli, scongelateli a temperatura ambiente e, se li preferite tiepidi, scaldateli per alcuni minuti nel forno.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.