Crea sito

TZAZICHI DI KEFIR

Print Friendly, PDF & Email
 
Lo Tzazichi è una salsa tipica greca dal sapore inconfondibile, una bandiera della sua gastronomia. Ha un’utilizzo molto versatile infatti lo si usa per condire e accompagnare piatti a base di carne, di pesce o di verdure. La ricetta originale prevede l’utilizzo dello yogurt greco, compatto e sodo, io invece questa volta l’ho fatto utilizzando il Kefir (ve ne avevo parlato (qui).
 
Se volete una salsa compatta come l’originale vi consiglio di filtrare il Kefir per 1 – 2 ore utilizzando un panno fine di cotone o delle garze e lasciar che il siero venga eliminato, altrimenti potete utilizzarlo così come è, verrà una salsa meno densa ma ugualmente saporita. Ecco la ricetta dello Tzazichi di Kefir.
 
 
 
 
tzazichi di kefir - nella cucina di laura
 
 
 
 
INGREDIENTI:
 
– 400 gr di Kefir
– 1 cetriolo
– 4 spicchi d’aglio
– 2 cucchiai di olio
– sale fino q.b.
– 1 cucchiaino di aceto di vino bianco
 
 
Lavate bene il cetriolo, spuntatelo e senza sbucciarlo grattugiatelo con una grattugia a fori larghi.
 
Mettetelo all’interno di un colino e sotto di esso mettete un contenitore in modo da contenere il liquido. Aggiungete un pizzico di  sale al cetriolo e lasciatelo scolare e quindi eliminare l’acqua per  2 – 3 ore. Ogni tanto giratelo e schiacciatelo con il retro di un cucchiaio.
 
Quando il cetriolo sarà scolato mettetelo in una ciotola, aggiungetevi l’aglio schiacciato con uno schiaccia aglio, il kefir, l’olio, il sale e l’aceto e mescolate il tutto per rendere la salsa uniforme.
 
La salsa Tzazichi di Kefir
è pronta, conservatela in frigo fino al momento di utilizzarla. 
 
 
 
 
DSCF9852
 
 
 
 
 
Seguimi anche su Facebook, clicca mi piace alla pagina e resteremo in contatto! Inoltre iscrivendovi al mio canale YouTube  resterete aggiornati anche sulle nuove video ricette! Ci conto!!
 
images
youtube-logo
 
 
Share this nice post:

2 comments on TZAZICHI DI KEFIR

  1. mariafelicia
    29 luglio 2013 at 18:35 (4 anni ago)

    io la compro spesso ma molte volte ha un sapore di aglio davvero forte, in grecia l’ho mangiata con nocciole tritate e con un gusto meno intenso di aglio…devo provare a fare la tua ricetta..nn ne avevo una

    Rispondi
  2. stefania
    29 luglio 2013 at 22:52 (4 anni ago)

    per quanto tempo la posso conservare in frigo?

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *