TOFU HOME MADE

Print Friendly, PDF & Email

 

Eccomi ancora qui con un nuovo esperimento…. beh avrete capito che mi diverte molto provare a fare cose nuove in casa. Oggi vi propongo il tofu home made, ossia il così detto formaggio di soia ma in versione casalinga.  Anche il post di oggi sarà u pò lungo, non me ne vogliate, ma cercherò di farvi vedere tutti i passaggi necessari in modo da poterlo rifare senza problemi se ne avrete voglia.

 tofu home made - nella cucina di laura

 

 

 

 

 

 

 

 

INGREDIENTI

– 500 gr. di soia gialla secca

– 4,5 lt. di acqua

– 2 limoni

La sera prima dovrete sciacquare la soia sotto l’acqua corrente e poi metterla in ammollo per almeno 12 ore.

Il giorno dopo mettete a bollire due pentole, in una metterete 2 litri di acqua, nell’altra la restante cioè 2,5 litri. Quando bolliranno copritele.

Sciacquate la soia ammollata e con l’aiuto di un frullatore frullatela con i due litri di acqua bollente. Fate sì che venga il più possibile a poltiglia. Io no avevo un frullatore che potesse contenere tutta la soia e l’acqua, così ne ho praparata un pò per volta, ci vorrà un pò di più, ma il risultato sarà lo stesso.

 

 

Versate il composto ottenuto nei restanti 2,5 litri di acqua bollente e mescolate.

 

 

 

 

 

 

 

 

A questo punto dovrete filtrare il tutto. Procuratevi quindi un colino a maglie fitte ricoperto da un telo o da una garza anch’essi a trama fitta. Versatevi dentro il composto ottenuto e recuperate il liquido. Pressate bene in modo da poterlo recuperare tutto. Avrete due composti, uno liquido ed un solido che prende il nome di Okara. Quest’ultimo potrà essere recuperato per altri usi, quindi non gettatelo ma conservatelo in frigo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Versate il liquido ottenuto in una pentola e rimettetelo sul fuoco. Portatelo a bollore e fatelo bollire per qualche minuto, facendo attenzione a non farlo uscire dalla pentola. Spegnete e fate riposare  minuti. Quello che avrete ottenuto a questo punto non è altro che il latte di soia!!!

Trascorso il tempo spremete i due limoni, filtratene il succo ed aggiungetelo al lette di soia. Lasciatelo riposare circa una mezz’ora, in modo che inizi a cagliare. Vedrete che il siero si separerà dalla parte solida che si depositerà sul fondo.

 

 

 

 

 

 

 

 

Riprendete il colino con il canovaccio che avevate usato in precedenza e facendo attenzione mettetevi a scolare il composto. Pressatelo bene per far uscire tutta l’acqua. Io per comodità l’ho appeso sopra il lavandino, ma se voi avrete a disposizione quelle piccole presse apposite che ci sono in commercio potete tranquillamente usarle.

 

 

 

 

 

 

 

 

Quando vedrete che avrà smesso di scolare posizionate il tutto sopra una ciotola e poggiatevi sopra un peso in modo da far uscire anche la minima parte di siero ancora presente. Così darete anche una forma al vostro formaggio. Di solito per il tofu si trovano a vendere dei contenitori appositi dalla forma rettangolare, ma io non li ho e quindi invece di avere quella forma è venuto cupola, ma comunque il risultato non cambia.

 

 

 

 

 

 

 

 

Lasciatelo in forma per circa 1 ora. Successivamente toglietelo dal colino e mettetelo in un contenitore ben chiuso in frigo. Se lo consumate velocemente va bene così, altrimenti va immerso in acqua fredda che va cambiata una volta al dì nei primi tre-quattro giorni. Si mantiene per una settimana. Sinceramente non so come risulta mettendolo a bagno perchè in casa mia è sparito subito, quindi non ho avuto il problema di doverlo conservare.

Da una quantità iniziale di 500 gr. di soia secca ricaverete un formaggio di circa 650 gr.

 tofu home made - nella cucina di laura

 

 

 

 

 

 

 

 

Seguimi anche su Facebook, clicca mi piace alla pagina e resteremo in contatto! Inoltre iscrivendovi al  canale YouTube  resterete aggiornati anche sulle nuove video ricette! Ci conto!!
 
images
youtube-logo
 
 

Share this nice post:

6 Risposte a “TOFU HOME MADE”

  1. Evvivaaaa, grazie Laura, ho messo a bagno la soia e stasera provo a fare il tofu (io provo col nigari che ho preso ieri in negozio bio, poi ti dico). Buona giornata!

  2. passo immediatamente il link a mia sorella che da più di un anno è diventata vegetariana e si diverte anche lei a provare (e farci provare) tofu, seitan e maionesi ai semi di lino 🙂 il tuo tofu sembra invitante! lo proveremo, vedrai! baci!!!

  3. lo voglioooooooooooooo!!!! Sei sta grandissima Lauretta, voglio provare anch’io assolutamente!!! Ho già salvato tutto il tuo post, in questi giorni mi butto!!! Grazieeeeeeeeeeee!!!!!
    Baci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.