Crea sito

Coniglio arrosto con funghi porcini e misticanza

Coniglio arrosto con funghi porcini e misticanza

Ecco la mia proposta per il Talent for food 2018, contest indetto da AIFB in collaborazione con le aziende dei Gruppi Alimentare, Vinicolo, Distillati e Liquori di Assindustria Veneto Centro Imprenditori Padova e Treviso.

Ed eccomi qua, anche per il secondo anno di “Talent for food”. Felice di poter partecipare nuovamente, anche questa volta la sorpresa è stata enorme e molto gradita quando ho ricevuto la mistery box, contenente prodotti tipici delle aziende partner, per realizzare due ricette: una salata e una dolce.

Tra i vari prodotti della mistery box, a mio parere tutti davvero buoni, ho deciso di utilizzarne cinque per creare la prima delle due ricette che proporrò: il coniglio arrosto con funghi porcini e misticanza.

Il coniglio arrosto è un secondo piatto preparato in tutta Italia, soprattutto nelle regioni del nord ed in particolar modo in Lombardia.

La scelta di questa ricetta e soprattutto dell’igrediente principale, appunto il coniglio, l’ho fatta abbinando un piatto lombardo con ingredienti di aziende venete e la carne di uno tra gli animali di corte più allevato nelle famiglie del Veneto.

Il coniglio dev’essere consumato possibilmente giovane, prima che raggiunga la maturità sessuale (ad una età di circa 90 giorni e al raggiungimento di 2,5 kg di peso), questo per evitare che la carne assuma un odore acre e sgradevole.

Oltre al coniglio, ecco i cinque ingredienti che ho deciso di usare in questa ricetta:

– Olio di girasole alto oleico biologico dell’azienda Agricola Grains SPA: L’olio di semi di girasole CiaoBio rappresenta l’ideale abbinamento tra benessere e gusto. Grazie alle alte performance in cottura è perfetto per friggere, invece a crudo è ottimo per condire con leggerezza e salute.

– Vino Canah Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG Brut dell’azienda Perlage SRL: Vino biologico, ottenuto dalla selezione di uve Glera provenienti dalle colline di Farra di Soligo e Refrontolo. Sapido, fruttato, armonico e persistente con spiccate note di agrumi e mela verde.

– Granulato vegetale senza glutammato aggiunto dell’azienda Bovis SRL: un preparato ideale da utilizzare per fare il brodo o come condimento.

– Funghi porcini trifolati Delis dell’azienda Serbosco: preparati con solo funghi porcini salamoiati di taglio medio/piccolo.

– Misticanza bio e fiori eduli dell’azienda Francesco Barduca: un misto (tutto coltivato biologicamente) di tenere insalatine come rucola, valeriana e spinacine e fiori edibili come fiordaliso, calendula, viola, nasturzio e borragine.

Coniglio arrosto con funghi porcini e misticanza
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 60 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 6 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • Coniglio (già pulito e fatto a pezzi) 2 kg
  • Burro (nostrano) 150 g
  • Olio 3 cucchiai
  • Cipolla 1
  • Alloro 3 foglie
  • Pepe nero 1 pizzico
  • Vino bianco 1 bicchiere
  • Acqua 500 ml
  • Dado vegetale 3 cucchiaini
  • Funghi porcini (trifolati) 450 g
  • Aglio 1 spicchio
  • Insalata misticanza 150 g

Preparazione

  1. Iniziate a preparare il coniglio arrosto con funghi porcini e misticanza partendo dal brodo vegetale.
    Riempite una pentola con 500 ml di acqua, portate a ebollizione e versate i 3 cucchiaini di dado vegetale.

  2. In una padella antiaderente bella grande (in alternativa potete usare anche il wok) versate l’olio, aggiungete il burro e fate scaldare, quando sarà ben caldo fateci soffriggere la cipolla sbucciata e tritata facendola leggermente dorare.

  3. Aggiungete le foglie di alloro e lasciate insaporire il tutto a fiamma bassa per un paio di minuti.
    A questo punto alzate la fiamma e unite il coniglio a pezzi, lasciatelo rosolare da entrambi i lati per qualche minuto, salate leggermente, pepate e sfumatelo col vino bianco.

  4. Una volta che il vino sarà evaporato unite 400 ml di brodo, mettete un coperchio e lasciate cuocere a fiamma vivace il coniglio per circa 30 minuti coperto, girandolo di tanto in tanto.

  5. Trascorsi i 30 minuti, togliete il coperchio e cuocete ancora per altri 20 minuti tenendo la fiamma medio-bassa.

  6. Nel frattempo, in una padella antiaderente, versate un filo d’olio, scaldatelo e fate rosolare lo spicchio d’aglio.
    Tirate su lo spicchio d’aglio e versate i funghi trifolati, saltateli un paio di minuti, aggiungete i 100 ml di brodo vegetale rimasti e lasciateli cuocere per circa 15 minuti.

  7. A questo punto, prendete una teglia dai bordi alti, versate i funghi trifolati e stendeteli sul fondo della teglia, prendete il coniglio e adagiatelo sui funghi, versate tutto, anche il sughetto.

  8. Mettete il coniglio con i funghi porcini nel forno già caldo, modalità ventilato, a 200° C per circa 10 minuti. Così gli ingredienti si insaporiranno meglio tra loro.

  9. Controllate la cottura, il coniglio non deve asciugarsi troppo (dipende molto dal forno).

  10. Ora che il coniglio è pronto, passate a impiattarlo.
    In ogni piatto mettete un fondo di funghi porcini trifolati, aggiungete un pò di misticanza bio (precedentemente lavata e asciugata) e adagiateci su qualche pezzo di coniglio.

  11. Servite il coniglio arrosto con funghi porcini e misticanza ben caldo, accompagnato con pane a fette leggermente tostato e… Buon appetito! 😉

  12. Coniglio arrosto con funghi porcini e misticanza

    Abbinamento:
    Piatto “Coniglio arrosto con funghi porcini e misticanza” vino in abbinamento, bianco Veneto “Canah Valdobbiadene prosecco superiore DOCG brut”

    Caratteristiche:
    Il coniglio arrosto con funghi porcini e misticanza ha una discreta struttura, con una buona grassezza e persistenza, il vino ha bollicine morbide, nel complesso armonico e con una buona sapidità e persistenza gusto olfattiva.

Note

Ci tengo molto a darvi questo piccolo, ma prezioso consiglio.
Io, per la preparazione del coniglio arrosto con funghi porcini e misticanza, ho preferito usare prodotti (ove possibile) sicuri della provenienza e/o provenienti da agricoltura biologica, perchè per una vita sana è sempre meglio essere prudenti e controllare la provenienza degli alimenti che consumiamo. 😉

Se vi piacciono le mie ricette seguitemi anche sulla mia pagina facebook:  Carmencita da leccarsi le dita

2 Risposte a “Coniglio arrosto con funghi porcini e misticanza”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.