Pane arabo con esubero di pasta madre

Print Friendly

Pane arabo con esuberi di pasta madreRicetta del pane arabo fatto in casa con esubero di pasta madre. Metodo pratico per smaltire gli eccessi che inevitabilmente capita di accumulare quando si utilizza il lievito madre.
Ottimi consumati come pane, perfetti per creare gustosi panini farciti. Tra i nostri preferiti vi consigliamo: “broccoli e ‘nduja”, “ricotta, limone e erba cipollina”, “pomodoro, mozzarella e basilico”.

Ingredienti per il pane arabo:

  • 600 g di farina manitoba
  • 300 ml di acqua
  • 200 g di lievito madre non rinfrescato (preso direttamente dal frigorifero)
  • 1 cucchiaino di miele
  • 1 cucchiaino di sale
  • semola rimacinata q.b.
  • un filo d’olio extravergine d’oliva

Preparazione del pane arabo:

Nella ciotola della planetaria sciogliere con una spatola in silicone la pasta madre non rinfrescata (presa direttamente dal frigorifero) con l’acqua tiepida e il miele.
Aggiungere la farina manitoba e il sale e impastare per circa cinque minuti fino a raggiungere l’incordatura.
Riporre l’impasto in una ciotola unta con un filo d’olio, coprire con della pellicola trasparente e lasciar lievitare per tre ore in luogo caldo.

Dividere l’impasto in sei palline, con l’ausilio del mattarello stenderle della forma desiderata, noi facciamo dei panini simili alle ciabatte. L’importante è non stenderle troppo sottili perché altrimenti non si gonfieranno a sufficienza.
Rivestire le placche con la carta da forno, cospargere di semola rimacinata, adagiarvi il pane arabo e spolverare con ulteriore semola. Ricoprire con carta forno inumidita (bagnata e ben strizzata) e lasciar riposare per due ore a temperatura ambiente.

Infornare in forno statico a 250 °C per circa 10 minuti, in modo che si imbruniscano appena, perché se cotti troppo tenderanno a seccarsi. Durante la cottura potrete assistere alla formazione delle tasche che ospiteranno le nostre gustose farciture. Come sempre, in caso si infornino più teglie è consigliato utilizzare il forno ventilato per ottenere una cottura più uniforme.

Pane arabo con esuberi di pasta madreSfornarli, aprirli a metà e farcirli a piacimento.

In alternativa potete fare come noi, prepararne in grosse quantità, lasciarli raffreddare e poi congelarli per averceli sempre pronti per ogni evenienza.
Quando vorrete utilizzarli, basterà lasciarli qualche ora a temperatura ambiente e poi scaldarli circa un minuto al microonde a bassa potenza in modo da ammorbidirli. A questo punto riuscirete comodamente a tagliarli in due. Una volta farciti potrete eventualmente scaldarli ancora un po’ prima di gustarli.
In caso non abbiate il tempo di scongelarli a temperatura ambiente potete rimediare scaldandoli più a lungo nel microonde, ma sempre a bassa potenza.

Fonte:

Per questa ricetta abbiamo preso spunto dal pane arabo con pasta madre di Elena del blog La montagna incantata.


Ricette simili che potrebbero piacerti:


20 thoughts on “Pane arabo con esubero di pasta madre

  1. Ciao e complimenti, ho provato a fare questo pane ma l’impasto con questa dose di acqua è impossibile da lavorare o forse ho sbagliato io qualcosa? Posso comunque aggiungere altra acqua o è proprio l’impasto che deve essere così duro?
    Grazie a presto

  2. Appena impastati. L’impasto mi è sembrato un po’ grumoso forse perché impastati a mano, speriamo che vengano buoni.
    A presto

  3. Ciao, purtroppo ho dovuto aggiungere un altro po’d’acqua all’impasto: troppo duro e decisamente impossibile da lavorare pur avendolo fatto con la planetaria. Come da tue indicazioni ho prima sciolto l’esubero nell’acqua tiepida. TI faccio sapere appena fatti.

  4. Ciao cara, panini fatti e venuti bene.
    Come ti accennavo nel commento precedente, ho dovuto aggiungere acqua all’impasto sia pure in minima quantità. Credo di averne messa 315 g in totale. La prossima volta, proverò a tagliare la manitoba con altra farina meno forte!
    Per quanto concerne, invece, la cottura, i 10 minuti per il mio forno non sono stati sufficienti in quanto il prodotto finito si è presentato appena un po’ crudo all’interno, proverò a prolungare la cottura di 5 minuti.
    Grazie e spero in tuo riscontro.

  5. Fatti…mangiati e buoni…ma la tasca non si è formata, sono pieni di mollica.
    Forse non li ho stesi bene?
    grazie!

    • Ci sono varie possibili cause:
      – I panini non erano stati stesi a sufficienza, se rimangono troppo spessi tendono a diventare tipo pagnotta
      – I tempi di riposo erano insufficienti
      A volte utilizzare il forno ventilato aiuta la formazione della tasca, soprattutto quando ci sono più teglie contemporaneamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*