Topinambur, incubo campi di mais, oggi è coltivato e venduto

Topinambur, incubo campi di mais, oggi è coltivato e venduto

Topinambur, incubo campi di mais, oggi è coltivato e venduto
Topinambur, incubo campi di mais, oggi è coltivato e venduto

La rivincita del tubero infestante, in vendita a 5 euro al kg

Da infestante dei campi di mais ad alternativa alle coltivazioni di cereali, con un mercato crescente e buone quotazioni, fino a un massimo di 5 euro al chilo. Il topinambur, tubero ricco di proprietà salutari, si è preso la sua rivincita, che si celebra nell’unica sagra interamente dedicata in Italia, a Carignano (Torino), dal 6 all’8 ottobre.
“Era considerato un alimento povero – spiega Roberto Brunetto, presidente del comitato manifestazioni di Carignano – e per alcuni agricoltori era l’incubo dei campi di mais. Ora è invece diventato una risorsa e alcune aziende l’hanno promosso tra le coltivazioni prevalenti. All’estero, a partire dalla Germania, si stanno aprendo nuove opportunità commerciali”. Il topinambur, il cui nome esatto è Heliantus Tuberosus, è capace di ‘autoprotezione ecologica’, avendo la proprietà di non accettare dentro di sé nitrati, metalli pesanti ed elementi radioattivi. E’ ricco di inulina, un regolatore naturale dello zucchero nel sangue. Alla ‘Sagra del Ciapinabò’ di Carignano il topinambur verrà servito in svariate ricette, dagli antipasti al dolce, con la novità assoluta del ‘piatto delle 3 T’, con patate e tartufo nero. Nel weekend della sagra ne verranno cucinati 8-10 quintali.

Fonte ANSA.it

calogero@peperonciniedintorni.it
https://www.facebook.com/PeperoncinieDintorni?ref=hl
http://peperonciniedintorni.giallozafferano.it
https://plus.google.com/u/0/
https://twitter.com/@calorifi
https://www.linkedin.com/home?trk=nav_responsive_tab_home Calogero Rifici

Precedente MareDiVino 2017 Successivo Il Prosciutto di Parma è il primo prodotto Ig riconosciuto in Giappone

Lascia un commento

*