Cavolfiore affogato, ricetta siciliana

Il cavolfiore affogato è una ricetta siciliana, che viene preparata in particolare nel periodo che va da novembre alle festività natalizie. Si può servire come contorno o come antipasto rustico. A Catania il cavolfiore affogato viene utilizzato anche per preparare una delle varianti della famosa schiacciata con la tuma, ma di questo ne parleremo in futuro.

Rimaniamo in contatto, seguimi su

facebook e/o – Twitter – Pinterest  – Google + – NetworkedBlogs

Cavolfiore affogato – ricetta siciliana – ricetta contorno siciliano – ricetta antipasto siciliano – ricetta catanese

Cavolfiore affogato

Ricetta CAVOLFIORE AFFOGATO

Ingredienti:

  • cavolfiore viola, kg 1,500 circa
  • cipolline novelle, 6 – 7
  • acciughe salate, 3
  • olive nere, g 100
  • formaggio pecorino stagionato, g 100
  • vino rosso, 1/2 bicchiere
  • olio extravergine d’oliva, q.b.
  • sale, q.b.
  • pepe, q.b.

Preparazione

Mondate il cavolfiore togliendo le foglie esterne e una buona parte del gambo (lasciate solo la parte più vicina alle cime), lavatelo e mettetelo a sgocciolare in uno scolapasta. Tagliate le cimette più grosse del cavolfiore a fettine e lasciate intere le cimette più piccole.

Sbucciate le cipolline, lavatela e tagliatela a listarelle.

Lavate le acciughe, privatele della lisca e tagliatele a pezzetti.

Tagliate a cubetti il pecorino.

Denocciolate le olive e tagliatele a pezzetti.

In un tegame mettete uno strato di cavolfiore, cospargete con le cipolline, le acciughe, le olive e il pecorino; salate e pepate. Mettete un’altro strato di cavolfiore, di nuovo le cipolline, le acciughe, le olive, il pecorino, il sale e il pepe. Irrorate il tutto con abbondante olio extravergine d’oliva e 1/2 bicchiere di vino rosso. Mettete il coperchio e cuocete a fuoco moderato per circa 40 minuti, agitando di tanto in tanto il tegame, facendo “saltare” il cavolfiore.

Per una buona riuscita di questa ricetta è importante NON mettere acqua e non esagerare con il vino, in modo che il cavolfiore possa quasi soffriggere durante la cottura.

Preparate il cavolfiore affogato in anticipo e servitelo a temperatura ambiente.

Potete servire il cavolfiore affogato anche il giorno dopo e, secondo me, è anche più buono!

Vuoi scoprire le ultime novità? Vai alla HOME

Cavolfiore affogato

Ti potrebbero anche interessare:

Un commento su “Cavolfiore affogato, ricetta siciliana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *