RAVIOLI TALEGGIO E PERE

I ravioli taleggio e pere sono un primo piatto di pasta fresca ripiena perfetto per un pranzo raffinato e in occasione della tavola delle feste. Realizzati con una sfoglia sottile, vengono farciti con un gustoso ripieno e conditi con burro, salvia e nocciole. Sono dei piccoli capolavori di gusto da preparate interamente con le vostre mani, un piatto che stupirà davvero i vostri ospiti!

  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione1 Ora 30 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la Sfoglia

300 g farina 0
3 uova

Per il Ripieno

200 g Taleggio
1 pera
20 g burro

Per il Condimento

60 g burro
30 g nocciole
6 foglie salvia
40 g Parmigiano Reggiano DOP
q.b. pepe rosa
q.b. olio di oliva
q.b. sale

Strumenti

Per la Sfoglia

1 Sfogliatrice
oppure1 Mattarello

Passaggi

Per prima cosa tagliate le pere a cubetti e saltatele in padella a fuoco vivace con 20 gr di burro e del pepe rosa. Fate raffreddare ed unite il taleggio precedentemente tagliato a cubetti. 

ravioli taleggio e pere

Preparate la pasta come spiegato QUI.

ravioli di ricotta e noci su crema di broccoli

Tirate la pasta in sfoglie sottili.

ravioli taleggio e pere

Ponete sulla sfoglia un cucchiaio di ripieno a circa 4 cm di distanza dall’altro. 

Bagnate la pasta con poca acqua passandola delicatamente con un pennello tutt’intorno al ripieno 

Coprite con un’altra sfoglia e fate fuoriuscire l’aria. 

Con l’aiuto di uno stampo o con la rotella ritagliate i ravioli e sigillateli bene. 

Mettete le nocciole in un sacchetto resistente, chiudetelo e con il batticarne rompetele grossolanamente. 
In una padella mettete l’olio con il burro e la salvia, le nocciole e fate cuocere delicatamente.

ravioli

Lessate i ravioli in abbondante acqua salata, scolateli direttamente nel burro e salvia, fateli insaporire bene e serviteli cosparsi di parmigiano grattugiato.

CONSERVAZIONE

Potete conservare i ravioli da crudi in congelatore per al massimo 1 mese. Per la congelazione potete procedere riponendo il vassoio con i ravioli in congelatore per farli indurire un paio d’ore. Quando saranno ben induriti, metteteli in sacchetti gelo e riponeteli nuovamente in congelatore. Quando li dovrete utilizzare lessateli direttamente da congelati in acqua bollente e procedete come da ricetta.

NOTE

aVi suggerisco di leggere anche la riceva dei RAVIOLI DI GRANO SARACENO CON BRESAOLA e RAVIOLI DI RICOTTA E NOCI SU CREMA DI BROCCOLI.

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook cliccate RICOTTA & GRANO e poi mettete MI PIACE per restare sempre aggiornato sulle mie nuove ricette e restare in contatto con me novità e quant’altro. GRAZIE PER L’ATTENZIONE 

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.