Crespelle con trevigiana, formaggio Morbidezza e noci

Le crespelle con trevigiana, formaggio Morbidezza e noci sono un piatto originale e gustoso: una valida alternativa alle più classiche lasagne (o cannelloni) al forno che prepariamo spesso durante le feste natalizie.

Il radicchio trevigiano con quel suo delizioso sapore leggermente amarognolo le rende speciali così come la croccantezza delle noci tritate . Ma è, soprattutto, il formaggio Morbidezza del Caseificio Val d’Aveto a dare quel tocco magico, adatto anche ai palati più esigenti.

Si tratta di una caciottina fresca dal gusto delicato e tenue. La sua pasta è compatta, vellutata e morbida. Si gusta principalmente come formaggio da coltello (provatelo!) ma è un ottimo ingrediente da fondere, come vi propongo di fare in questa ricetta.

Un formaggio legato al territorio dell’entroterra ligure, che offre il sapore e il gusto inconfondibile dei nostri prati e delle nostre montagne, rendendo questo piatto indimenticabile.

Sponsorizzato da Caseificio Val d’Aveto

Crespelle con trevigiana, formaggio e noci
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni8 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Crespelle

  • 600 mllatte
  • 50 gburro fuso
  • 250 gfarina
  • 4uova
  • 15 mlbrandy
  • 1 pizzicosale

Ripieno

  • 400 gradicchio rosso di Treviso IGP, tardivo
  • 400 gformaggio Morbidezza
  • 50 ggherigli di noci
  • q.b.burro e sale
  • q.b.olio extravergine d’oliva

Strumenti

  • Robot da cucina o frullatore e tritatutto
  • Crepiera o padellino
  • Mestolo piccolo
  • Ciotola
  • Pellicola per alimenti
  • Spatola ( in silicone)
  • Padella
  • Coltello
  • Tagliere
  • Pirofila ( da forno )
  • Carta forno e forbici

Preparazione

Se vi fa piacare potete guardare il VIDEO della RICETTA IN DIRETTA.
  1. Pastella crepes

    In un robot da cucina amalgamare le uova con sale, brandy e latte. Incorporare anche la farina e il burro sciolto e frullare bene il tutto.

    Consiglio: potete sciogliere il burro nel microonde o in un pentolino a bagnomaria sul fornello.

    Si otterrà una pastella liscia, senza grumi e con la densità di una crema liquida e vischiosa.

    A questo punto occorre lasciare riposare in frigo in una ciotola coperta con pellicola almeno 1 ora.

  2. padellino crepes

    Tagliare la carta forno in quadrati di 15 cm di lato. Serviranno per impilare le crepes mano a mano che saranno cotte e tenerle staccate tra di loro.

    Ungere la padellina per le crespelle con un po’ di burro, quando sarà calda versare un mestolino di pastella roteando la crepiera in modo che la crema copra tutta la superficie.

    Cuocere la crespella su un lato e girarla con l’aiuto di una spatola di silicone.

    Cuocere ancora un minuto dall’altra parte. Adagiarla su un piatto e preparare le altre crepes sistemandole impilate con un pezzo di carta forno tra una e l’altra.

  3. Crespelle con trevigiana, formaggio e noci

    Lavare e tagliare la trevigiana a listarelle. Rosolarla per circa 5 minuti in padella con un filio di olio. Aggiustare di sale e lasciare intiepidire.

    Tagliare il formaggio a cubetti e mescolarlo insieme alla verdura.

    Tritare i gherigli di noci.

    Stendere le crespelle sul tavolo di lavoro e farcirle con il radicchio e il formaggio a quadrotti.

    Chiuderle arrotolandole come fossero cannelloni e disporre le crespelle in una pirofila imburrata o cocotte monoporzione.

    Consiglio: se vi avanza un po’ di ripieno potete aggiungerlo nella pirofila sopra le crespelle prima di infornarle.

    Condire con fiocchi di burro e cuocere in forno a 180°C ventilato per circa 25 minuti o fino a quando la superficie non diventa dorata.

    Sfornare e aggiungere le noci tritate. Servire calde.

Altre ricette

Le crêpes possono essere ripiegate a fazzoletto, a triangolo, a bauletto, a mezzaluna, a fagotto (legato con un filo di porro cotto a vapore) e a rotolo. Se si fanno a rotolo o rotolino occorre usare una farcia più solida, si spalma sulla crespella e si arrotola.

Possono essere congelate già farcite e poi cotte all’ultimo momento.

Le crespelle si possono preparare anche con farine diverse come quella di farro, segale, avena, riso, mais e orzo.

Per le crespelle dolci si possono inserire farine di frutta secca (nocciole o mandorle) oppure altri ingredienti come il cacao, il caffè, la pasta di pistacchi, ecc.

Per i vegani si devono sostituire le uova e il latte con latte di soia e olio extravergine. 

Se vi fa piacere potete guardare il VIDEO della RICETTA IN DIRETTA.

Potete trovare la versione senza glutine realizzando come base la ricetta delle crespelle di grano saraceno. Trovate anche crespelle con i carciofi, crespelle alla valdostanacrespelle di grano saraceno e cannelloni di crespelle con bietole e ricotta. Potrebbero interessarvi anche le crespelline agli asparagi.

Se vi piacciono le mie ricette potete seguirmi su  YouTube,  Facebook,  Instagram,   Pinterest,   Twitter  e Telegram. Ma se preferite la forma cartacea ho pubblicato anche il libro La mia politica in cucina. 

In questo contenuto possono essere presenti uno o più link di affiliazione.

4,7 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.