Crea sito

Crespelline agli asparagi

Le crespelline agli asparagi sono un primo piatto di stagione molto delicato e nello stesso tempo saporito, ottimo da preparare in anticipo per essere più rilassati al momento del servizio.

Aprile e maggio sono i mesi in cui fare il pieno di asparagi, germogli dalle mille proprietà. Ne esistono diverse varietà verdi, bianchi, viola… e sono una migliore dell’altra. Originari dell’Asia occidentale, erano conosciuti fin dall’antichità e coltivati già da Egizi e Romani.

Molto ricchi di vitamine, minerali e fibre, hanno importanti proprietà depurative, diuretiche, anticellulite,
antiossidanti e protettive di pelle e mucose.

Per questo mi piace usarli in mille modi: semplici al vapore, in padella con le uova, nelle torte salate, nelle vellutate. Oggi li ho voluti provare in questo primo piatto, un po’ diverso dal solito.

Siccome amo moltissimo le crêpes (ve ne ho già parlato nella ricetta delle crespelle alla valdostana), ho pensato di cucinarle in chiave vegetariana e primaverile proprio con gli asparagi. Il piatto ha avuto molto successo e così vi scrivo subito la ricetta che magari vi viene voglia di provarla… 😉

crespelline agli asparagi
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni3
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 2Uova
  • 300 mlLatte
  • 2 cucchiaiFarina 00
  • 25 gBurro
  • Sale

Ripieno

  • 200 gRicotta
  • 150 gRobiola o formaggio spalmabile
  • 15Asparagi verdi
  • 3 cucchiaiParmigiano grattugiato
  • Sale e pepe

Per terminare la preparazione

  • Fiocchetti di burro
  • Parmigiano grattugiato

Strumenti

  • Ciotola
  • Pentolino
  • Frusta a mano
  • Padellino antiaderente
  • Pirofila
  • Spatola ( in silicone)
  • Frullatore / Mixer
  • Piatto
  • Carta forno
  • Mestolino
  • Vaporiera

Preparazione

Per le crespelline

  1. regole per fare le crespelle

    In un pentolino far fondere il burro (oppure nel microonde). Lasciarlo intiepidire.

    In una ciotola, mettere le uova, il burro, un pizzico di sale, la farina e il latte. Amalgamare bene con la frusta a mano. Si dovrà ottenere un composto cremoso e liscio. Lasciare riposare per almeno mezz’ora.

    Ungere con pochissimo burro una padellina antiaderente. Io ho usato quella piccola monoporzione per l’uovo fritto ma va bene anche un po’ più grande.

    Accendere il fuoco. Quando la padellina è calda, versare con un mestolino il composto in modo che copra tutto il fondo ma sia sottile. Fare cuocere finchè i bordi risulteranno dorati. Con la spatola girare la crespellina e completare la cottura.

    Ripetere l’operazione fino ad esaurire il composto. Se usate come me il padellino piccolo dovreste ottenere circa 12 crespelline (che vanno bene per tre persone).

    Consiglio: per non far attaccare le crêpes già cotte una all’altra, io le metto impilate in un piatto separate da quadrati di carta forno, tagliati in precedenza.

Per il ripieno e la preparazione finale

  1. crespelline agli asparagi

    Pulire e cuocere gli asparagi a vapore. Poi frullarli grossolanamente (tenendo da parte qualche punta per la decorazione finale) con la ricotta, la robiola, il parmigiano, sale e pepe.

    Distribuire il ripieno sulle crespelline. Arrotorarle come fossero dei cannelloni. Diporle in una pirofila imburrata. Spolverizzare di parmigiano, guarnire con qualche punta di asparago e fiocchetti di burro.

    Infornare a 180° C ventilato per circa venti minuti.

    Servire calde.

Altre ricette

Nell’articolo trucchi per preparare le crespelle troverete anche alcuni consigli per cucinarle al meglio e con poca fatica.

Potrebbero interessarvi anche le crespelle alla valdostana, le lasagne alla bolognese e i cannelloni al’italiana. Inoltre vi consiglio di andare a leggere la ricetta degli asparagi mimosa.

Se vi piacciono le mie ricette mi trovate anche su YouTube, Facebook, Instagram, Pinterest, Twitter e Telegram.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.