Crea sito

Castagne cotte in padella nel sale

Le castagne cotte in padella nel sale sono una variante della classiche caldarroste. Il risultato sono delle castagne morbide, profumate e soprattutto facili da spellare.

La cottura avviene mettendo sul fondo della padella una strato abbondante di sale grosso che con il calore del fuoco fungerà da carbonella. Il sale, infatti, essendo un ottimo conduttore permetterà di ottenere delle castagne abbrustolite senza creare fumo nè sporcizia. 😉

Una volta pronte si gustano calde. Il loro sapore ci farà immergere in un’antica atmosfera autunnale con i caldi colori dei boschi, le giornate che si accorciano, le prime sciarpe e berretti di lana e il profumo di legna bruciata del camino… proprio come una volta!

Se volete, potete dare un’occhiata anche al mio articolo su tre modi per cuocere le caldarroste, cliccando su questo LINK.

Castagne cotte nel sale
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • Mezzo kgcastagne
  • Mezzo kgsale grosso

Strumenti

  • Coltello o tagliacastagne
  • Ciotola
  • Padella e coperchio
  • Canovaccio
  • Cucchiaio di legno

Preparazione

  1. Castagne cotte nel sale

    Con un coltellino, incidere le castagne orizzontamente o a croce nella parte più bombata.

    Attenzione: l’incisione deve essere abbastanza lunga e netta, tale da tagliare le buccia ma non la polpa. Solo così durante la cottura si apriranno bene e sarà facile spellarle.

    Mettere le castagne incise in una ciotola immerse nell’acqua per due ore.

    In una padella versare il sale grosso fino a ricoprire il fondo e scaldarlo.

    Aggiungere le castagne e coprire, lasciando cuocere per 20/25 minuti e girandole con un cucchiaio di legno di tanto in tanto.

    Attenzione: la durata della cottura dipende dalla dimensione delle castagne. Più sono piccole più sarà breve.

    Una volta pronte prendere un canovaccio e avvolgerci le castagne arrostite.

    Lasciare intiepidire per 5 minuti e buon appetito!

Potrebbero interessarvi anche i dolcetti di castagne al rum e uvetta e la zuppa di farro e castagne. Se volete, potete dare un’occhiata anche al mio articolo su tre modi per cuocere le caldarroste, cliccando su questo LINK.

Se vi piacciono le mie ricette potete seguirmi su  YouTube,  Facebook,  Instagram,   Pinterest,  Twitter  e Telegram. Ma se preferite la forma cartacea ho pubblicato anche il libro La mia politica in cucina. 

In questo contenuto possono essere presenti uno o più link di affiliazione.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Renata Briano

Nata a Genova (GE) nel 1964, è laureata in Scienze Naturali e ha lavorato come ricercatrice presso l'ITD del CNR e presso ARPA Liguria. Dal 2000 al 2010 è Assessore all'Ambiente e allo Sviluppo Sostenibile, Caccia e Pesca della Provincia di Genova. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto l'incarico di Assessore all'Ambiente e alla Protezione Civile in Regione Liguria. Dal 2014 al 2019 è stata Europarlamentare e Vicepresidente della Commissione Pesca al Parlamento Europeo. Da settembre 2019 è Food Blogger, dopo aver preso il diploma da "Chef fuoriclasse" presso il Centro Europeo di Formazione. Mamma di Francesco, è sposata con Luciano Ricci, scrittore. Non si separa mai dal suo barboncino Attila.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.