ZUCCA – tipi commestibili in cucina

Zucca, tipi commestibili e usi in cucina ORTAGGI che PASSIONE

La zucca è un ortaggio che rappresenta l’autunno e da anni anche la festa Halloween. Le zucche arancioni di Halloween e quelle piccole decorative non sono commestibili e quindi nemmeno edibili.

Conosci i nomi di tutti i tipi di zucche, le varie specie e le numerose varietà? Sai come pulirla, tagliarla e cucinarla? Quali sono le ricette più adatte per ogni varietà?

Stagionalità della #zucca –   si raccolgono nei campi da agosto ad ottobre e poi si conservano in un ambiente buio, fresco ed asciutto. Possono durare mesi, in base alla tipologia e alle sue caratteristiche.

Come scegliere la zucca migliore?

Le zucche migliori sono quelle piccole con polpa asciutta e quindi più gustose. Meglio evitare quelle troppo grandi, potrebbero essere ricche di acqua e meno saporite.

Per lo stesso tipo di zucca, a parità di grandezza scegliere quella che pesa di più. Inoltre le zucche con il picciolo secco (non verde) sono meno acquose e quindi più gustose. Quindi prima di consumare una zucca è meglio aspettare che il suo picciolo sia secco.

Come conservare le zucche?

Le zucche intere e asciutte si conservano in un ambiente non umido al riparo dalla luce diretta del sole e ad una temperatura non inferiore ai 12°. Le più belle nell’attesa di utilizzarle in cucina, si possono esporre nel salotto di casa ad una temperatura inferiore ai 20°.

La zucca si può conservare in frigorifero divisa a pezzi o a fette per 4 giorni in un contenitore ermetico o avvolta dalla pellicola alimentare.

Si può conservare in freezer (congelatore) dentro agli appositi sacchetti per alimenti: cruda, sbucciata e tagliata a pezzi regolari fino a 12 mesi.

ZUCCHE

alcune tipologie commestibili e usi in cucina

per un elenco più completo, leggi quiqua o guarda questo video


zucca BUTTERNUT (noce di burro)

detta anche Violina liscia

Zucca Butternut nana, violina liscia - Ortaggi che passione by Sara

ASPETTO:  di grandezza variabile, a forma di campana (clava o bottiglia) e con la buccia liscia poco spessa e di colore arancione – ocra – verde chiaro

CONSERVAZIONE:  fino ad un anno dopo la raccolta

COME PULIRE E TAGLIARE:  lavarla esternamente per eliminare ogni traccia di terra. Porla su un tagliere e con l’aiuto di un coltello lungo ed affilato tagliarla a metà nel senso della lunghezza o a rondelle. Eliminare tutti i filamenti e semi interni

POLPA:  polpa giallo – arancio, compatta ma tenera negli esemplari più piccoli, filamentosa in quelli più grandi

SAPORE: dal gusto di nocciola, dolcezza appena accennata

UTILIZZO:  perfetta per parecchie preparazione: risotti o orzotti, parmigiana e lasagne, ripieno di pasta fresca, sughi, cotta al forno, fritta, stufata in padella, polpette, confettura, crema o vellutata, zuppe, nei dolci e lievitati


zucca DELICA

un tipo di zucca mantovana, chiamata anche Fumiko

Zucca DELICA - Ortaggi che passione

ASPETTO:  piccola, tonda e appiattita con la buccia di colore verde scuro, dalle solcature di colorazione diversa (arancione, verde o marrone chiaro)

CONSERVAZIONE:  qualche mese dopo la raccolta

COME PULIRE E TAGLIARE:  lavarla esternamente per eliminare ogni traccia di terra. Porla su un tagliere e con l’aiuto di un coltello lungo ed affilato tagliarla a metà. Eliminare tutti i filamenti e semi interni. Tagliarla in pezzi più piccoli ed eliminare la buccia

POLPA:  compatta e poco filamentosa, asciutta e dal colore giallo intenso tendente all’arancione

SAPORE: molto dolce e saporita, poco filamentosa, al gusto ricorda le castagne e i fichi d’india. La miglior zucca per tanti

UTILIZZO:  perfetta per ogni preparazione: gelato, gnocchi, pesto, risotto, ravioli e tortelli, ripieno di pasta fresca, parmigiana e lasagne, sughi, cotta al forno, fritta, stufata, lessata, polpette, confettura, crema o vellutata, zuppe, nei dolci e lievitati


zucca HOKKAIDO red cury

Uchiki Kuri” o “Potimarron

zucca HOKKAIDO - Uchiki Kuri - Potimarron

ASPETTO: di grandezza medio-piccola (700 – 2000 g), forma tondeggiante quasi a goccia, con una buccia liscia e sottile di un bel colore arancione

CONSERVAZIONE:  dai 4 agli 8 mesi dopo la raccolta

COME PULIRE E TAGLIARE:  lavarla bene esternamente per eliminare ogni traccia di terra. Porla su un tagliere e con l’aiuto di un coltello affilato tagliarla a metà e poi a spicchi. Eliminare tutti i filamenti e semi interni. Si mangia anche la scorza (è molto tenera).

POLPA:  eccellente, soda, croccante, dal colore giallo arancio intenso

SAPORE: ottimo, molto zuccherino, simile a quello delle castagne

UTILIZZO:  buona grigliata con la buccia, al forno, cruda (grattugiata o a carpaccio), polpette, lasagne o parmigiana, perfetta per le preparazioni dolci e i lievitati


zucca lunga NAPOLETANA

detta anche “Cocozza o Cucozza zuccarina o “zucca piena di Napoli

La varietà Butternut Barbara o Striata ha polpa, colori e forma simile ma è molto più corta

zucca lunga napoletana

ASPETTO: è un frutto molto lungo (anche un metro) e stretto, di forma cilindrica ingrossato all’estremità e leggermente ricurvo. Il diametro varia tra i 15 e i 30 centimetri, può superare anche i 30 kg di peso. La buccia è liscia, sottile e facile da togliere, di colore verde chiaro e scuro con striature giallo ocra, oro e arancioni a maturazione

CONSERVAZIONE: si conserva per tutto l’inverno, in luogo asciutto e fresco

COME PULIRE E TAGLIARE: lavarla esternamente. Porla su un tagliere e con l’aiuto di un coltello affilato tagliarla a fette. Eliminare nella parte terminale, quella clavata tutti i filamenti e semi interni

POLPA: soda e compatta, a tessitura fine e dal colore arancio intenso che non cambia in cottura, di ottima qualità

SAPORE: dal gusto zuccherino, dolce e muschiato

UTILIZZO: cruda nelle insalate, marinata, cotta al forno, alla griglia, al vapore, stufata in padella, polpette, conserve e sott’olio, gnocchi, parmigiana e lasagne, pane, ravioli, minestre e zuppe. Ottima nella sua preparazione più classica: pasta e cocozza


zucca MARINA di Chioggia

in Veneto chiamata Suca Baruca e Marina de Ciosa

ZUCCA marina di Chioggia matura - Ortaggi che passione

ASPETTO: dimensione media, di forma rotonda e molto appiattita con buccia bitorzoluta, molto rugosa e con solcature marcate. La buccia diventa giallo arancione una volta matura, prima della maturazione è verde scuro

CONSERVAZIONE: fino a 6 mesi dopo la raccolta

COME PULIRE E TAGLIARE: porre su un tagliere e con l’aiuto di un coltello lungo e molto affilato tagliarla a pezzi regolari, quindi eliminare tutti i filamenti e semi interni

POLPA: di colore arancione scuro, abbondante, soda e farinosa

SAPORE: dal sapore eccellente e dolce

UTILIZZO: perfetta per parecchie preparazione: risotti o orzotti, ripieno di pasta fresca, polpette, parmigiana e lasagne, sughi, cotta al forno, fritta, stufata in padella, crema o vellutata, zuppe, nei dolci e lievitati


zucca MOSCATA di Provenza

zucca di Cenerentola

Musquee de Provencetonda di Napoli

zucca mosquito de Provence - Musquée -Mosquee -Muscade ORTAGGI © passione

ASPETTO:  dimensione medio – grande (può raggiungere i 15 Kg), tonda appiattita con solcature marcate. La buccia è liscia e di colore marrone aranciato – ocra bronzato una volta matura (prima della maturazione è verde scuro)

CONSERVAZIONE:  fino a otto mesi dopo la raccolta ad almeno 15°

COME PULIRE E TAGLIARE:  lavarla esternamente per eliminare ogni traccia di terra. Porla su un tagliere e con l’aiuto di un coltello lungo ed affilato tagliarla a fette nelle sue solcature. Eliminare tutti i filamenti e semi interni

POLPA:  di color arancio intenso è densa, soda e profumata

SAPORE: dal gusto di nocciola fresca. Ottima, saporita e dolce

UTILIZZO:  perfetta per parecchie preparazione: risotti o orzotti, ripieno di pasta fresca (tortellini), sughi, ottima al forno, fritta, stufata in padella, polpette, crema o vellutata, zuppe, nei dolci e lievitati


zucca VIOLINA lunga

detta anche Butternut Rugosa

zucca violina rugosa - Ortaggi che passione by Sara

ALTRI NOMI:  zucca Gandiotti.

ASPETTO:  forma a campana, la buccia è rugosa, di colore arancione – nocciola chiaro, la parte rigonfia contiene i semi mentre la parte cilindrica è tutta polpa

COME PULIRE E TAGLIARE:  lavarla esternamente per eliminare ogni traccia di terra. Porla su un tagliere e con l’aiuto di un coltello affilato affettarla e togliere la buccia. Eliminare tutti i filamenti e i semi interni. Tagliarla in pezzi più piccoli

CONSERVAZIONE:  per parecchi mesi dopo la raccolta

POLPA:  compatta e dal colore arancio – rosso

SAPORE:  dolce e  consistente, vellutata, dal sapore di nocciola fresca, acquosa negli esemplari più grandi

UTILIZZOcrespelle e lasagne, risotto, sughi, stufata, impanata, al forno, polpette, crema o vellutata, zuppe, nei dolci e lievitati


TIPI di zucche meno diffusi

zucca Tromba d’ALBENGA

detta anche zucca a Tromboncino o a Trombetta

Zucca d'Albenga o a Tromboncino zucca che si può mangiare verde e dritta d'estate o matura e arrotolata in autunno
ASPETTO:  cresce più o meno arcuata e può raggiungere un metro e mezzo in lunghezza, buccia liscia poco spessa e di colore arancione – beige

CONSERVAZIONE:  per qualche mese dopo la raccolta

COME PULIRE E TAGLIARE:  lavare esternamente per eliminare ogni traccia di terra. Porla su un tagliere e con l’aiuto di un coltello ben affilato tagliarla a rondelle. Eliminare tutti i filamenti e semi interni

POLPA:  compatta e dal colore arancio biancastro

SAPORE:  molto gustosa, dal sapore di nocciola fresca

UTILIZZO:  crespelle e lasagne, risotto, grigliata, polpette, arrostita o stufata, fritta, cruda a carpaccio o zuppe, nei dolci e lievitati

CURIOSITA’

  • originaria della Liguria (Albenga – Savona)
  • in estate, consumata giovane e quindi come una zucchina lunga, piccola, verde e ancora dritta
  • se fatta crescere appesa ad una pergola rimane dritta anche dopo la maturazione

zucca BABY BOO – Cucurbita Pepo

chiamata anche Angelique – Angelica

zucca BABY BOO - Cucurbita Pepo - Ortaggi che passione by Sara

ASPETTO:  molto piccola (100 – 200 g), tonda e appiattita, la buccia è bianca – arancione pallido

CONSERVAZIONE: si conserva per molto tempo, anche più di un anno

COME PULIRE E TAGLIARE:  lavarla esternamente per eliminare ogni traccia di terra. Porla su un tagliere e con l’aiuto di un coltello affilato tagliarla a metà. Eliminare tutti i filamenti e semi interni. Tagliarla a pezzi ed eliminare la buccia

POLPA: al suo interno è quasi tutta polpa e ha pochi semi, la polpa è arancione, farinosa e soda

SAPORE: dal gusto zuccherino, fruttato

UTILIZZO: buona da mangiare cruda o cotta nel: risotto, ripieno di pasta fresca (ravioli), nella parmigiana, sughi, polpette, stufata, grigliata, fritta, crema o vellutata, zuppe, nelle torte.


zucca SPAGHETTI o SQUASH

zucca spaghetti - Ortaggi che passione

ASPETTO:  ovale con buccia dura bianco – giallo ambrato, pesa tra 1 e 3 chili

CONSERVAZIONE:  fino a sei mesi dopo la raccolta

POLPA:  da cruda la polpa è simile a quella delle altre zucche, ma una volta cotta, si può raschiarne l’interno che si trasforma in tanti filamenti compatti simili agli spaghetti. Poco calorica

SAPORE:  dal sapore neutro e delicato, misto tra quello della patata e della zucca

UTILIZZO:  QUI come cuocerla, QUI come prepararla come primo piatto di pasta. Ottima con qualsiasi sugo – condimento della pastasciutta


zucca TONDA PADANA o Americana

ASPETTO:  zucca tonda con buccia dura e a bande bicolori verdi e gialle, a maturazione gialla e arancione

CONSERVAZIONE:  dai 4 ai 6 mesi dopo la raccolta

COME PULIRE E TAGLIARE:  lavare bene per eliminare ogni traccia di terra. Su un tagliere, con l’aiuto di un coltello affilato tagliarla a metà. Eliminare tutti i filamenti e semi interni. Tagliarla a pezzi ed eliminare tutta la buccia

POLPA: di colore giallo, fibrosa e di discreta qualità

SAPORE: dolce

UTILIZZO: per la sua polpa fibrosa è consigliata solo per zuppe o risotti


zucca VANITY

zucca Vanity - tipi di zucca

ASPETTO:  tonda e appiattita con la buccia di colore verde chiaro grigio, dalle delicate solcature di colorazione leggermente diversa

CONSERVAZIONE: anche fino a 8 mesi dopo la raccolta

COME PULIRE E TAGLIARE:  lavare bene per eliminare ogni traccia di terra. Porre su un tagliere e con l’aiuto di un coltello a lama liscia e affilato tagliarla a metà. Eliminare tutti i filamenti e semi interni. La buccia è molto sottile e nelle ricette che lo consentono può essere utilizzata assieme alla polpa.

POLPA: di colore arancio intenso, compatta e di buona qualità

SAPORE: gradevolmente dolce e intenso, soda, ricorda le castagne

UTILIZZO: ideale per molte preparazioni: gnocchi, pesto, risotto, ravioli e tortelli, ripieno di pasta fresca, sughi, lasagne e parmigiana, cotta al forno, polpette, fritta, stufata, lessata, confettura, crema o vellutata, zuppe, gelato, nei dolci e lievitati. Può anche essere consumata cruda nell’insalata o negli estratti.


Inoltre

Anche la CUCUZZA LONGA è un tipo di zucca: verde e lunga, si prepara e si cucina come fosse una zucchina. QUI alcune ricette.

QUI si può trovare come utilizzare la buccia biologica delle zucche.

Come si chiamano le zucche nei vari dialetti?

A cocuzz, Cococce, Cococcia verni’a, Cocozza, Croccoriga, Cucozz, Cucozza, Cucuzza russa, Cusa, Sciuca, Suca, Sùca, Succa, Sücca, Zoca…

Scarica l’APP “Ortaggi che passione

disponibile solo per Android

🍀🍀🍀🍀🍀

SEGUIMI su

🍀FACEBOOK 🍀INSTAGRAM 🍀YOUTUBE 🍀PINTEREST 🍀TIK TOK 🍀TWITTER

Non perdere le ricette di stagione sulla mia HOME.

Copyright ©ORTAGGI che passione by Sara Grissino

Pubblicato da Sara Grissino

Cuoca green, seguo la stagionalità degli alimenti nella preparazione dei miei piatti. Amo conoscere, sperimentare in cucina i prodotti della campagna e non solo. Solare, mi piace stare in mezzo alla gente, condividere emozioni ed imparare.

4 Risposte a “ZUCCA – tipi commestibili in cucina”

  1. Salve, mi sono cresciute in giardino delle zucche che, dalle immagini da voi riportate, sono uguali alla DELICA, anche nella colorazione gialla dove appoggiavano sul terreno. Quello che mi dà dei dubbi è che la Vs descrizione parla di solcature marroni mentre le mie hanno strisciature bianche uguali a quelle delle Vs foto e non vedo solcature marroni. Oggi le ho raccolte perchè ha iniziato a piovere e la pianta aveva già cominciato a seccare partendo dalla RADICE MADRE. Siccome ho letto di molte zucche non commestibili gradirei un Vs consiglio, magari anche sul come conservarle e farle maturare. Preciso che la zucca madre che ha dato poi origine alla pianta era gialla con striature verdi (Non l’abbiamo consumata subito e lei è marcita… Amen)
    Grazie,
    T. Mauro

    1. Ciao Mauro, grazie per avermi fatto notare l’errore sul tipo di colorazione dei solchi della zucca Delica, in effetti non è chiaro, ora ho corretto il testo. Dalla descrizione che fai la tua zucca deve essere proprio una Delica, la zucca madre gialla e con striature verdi sarà marcita perchè troppo avanti con la maturazione, il colore che aveva assunto conferma quanto dici. Ti posso assicurare che la zucca che hai prodotto è commestibile, se non lo fosse sarebbe solo per il gusto e la consistenza della polpa. Le zucche sono mature quando hanno il picciolo secco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.