Frittura di verdure senza pastella a CHIPS

frittura di verdure senza pastella

La frittura di verdure non è assolutamente una ricetta light o dietetica ma il suo risultato finale croccante giustifica pienamente questo tipo di cottura. Mia figlia che non ama gli ortaggi invernali dolci, se le preparo le chips fritte le mangia tutte senza battere ciglio. Ricetta senza pastella, farina, uova e birra.
Scopri qui le regole per una frittura perfetta.

STAGIONALITA’ delle verdure consigliate
#barbabietole rosse – fine estate, autunno, inverno, inizio primavera
#batataarancione #batataviola – fine estate, autunno e inverno
#carote – tutto l’anno

cavolo #navone – autunno, si conserva per tutto l’inverno
#patate – tutto l’anno
patate #vitellotte – tutto l’anno
#topinambur – da ottobre ad aprile, in base alla varietà.
#zucca – fine estate, autunno e inverno

frittura di verdure senza pastella a CHIPS
  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaInternazionale

Frittura di verdure

150 g barbabietole (rosse)
200 g patata americana (batata arancione e viola)
80 g patate viola (vitellotte)
80 g carote
500 g olio di semi di arachide (anche 700-800 g per una frittura migliore)
212,08 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 212,08 (Kcal)
  • Carboidrati 21,45 (g) di cui Zuccheri 3,02 (g)
  • Proteine 1,74 (g)
  • Grassi 13,47 (g) di cui saturi 2,38 (g)di cui insaturi 10,40 (g)
  • Fibre 3,87 (g)
  • Sodio 83,20 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 60 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Strumenti

1 Wok
Carta assorbente

Frittura di verdure

Preparare le verdure

Lavare bene esternamente gli ortaggi, senza togliere la buccia, per eliminare tutta l’eventuale terra. Asciugare. Consiglio di non sbucciare i tuberi, la buccia è ricca di proprietà e permette di fare assorbire meno olio alle verdure in frittura.
Con l’aiuto di una mandolina, tagliare a fette di 2-3 mm: barbabietole, batate (arancioni e/o viola), carote, patate (bianche e/o viola) topinambur e zucca.

ricetta foto passo - frittura verdura a chips

Come friggere le verdure a chips?

In una padella adatta alla frittura, io ho utilizzato un wok in acciaio, porre abbondante olio.

Per ottenere una buona frittura croccante e asciutta, occorre effettuare la cottura a una temperatura costante tra i 170-180 ° e utilizzare molto olio, in questo modo i pezzi di cibo hanno spazio e non urtano contro il fondo e le pareti della pentola, così la crosticina rimane integra e crea una barriera nell’assorbimento dell’olio.
Come capire quando l’olio ha raggiunto al giusta temperatura (intorno ai 180 °C) di frittura?
1) Utilizzare un termometro da cucina
2) Immergere nell’olio: la punta di uno stuzzicadenti, una briciola di pane o un pezzetto di verdura, se tutto intorno l’olio sfrigola e cioè forma tante bollicine, l’olio è pronto.


Una volta che l’olio ha raggiunto la giusta temperatura (170-180 °C), versarci dentro poche fettine alla volta (troppa quantità di cibo nell’olio ne fa abbassare la temperatura e favorisce l’assorbimento dell’olio, rendendo il risultato finale più unto), cuocere per pochi minuti per lato o fino a quando sono dorate e croccanti, stando attenti a non farle scurire.

Con l’aiuto di una schiumarola, estrarre dall’olio le chips cotte e scolarle in un scolapasta, quindi porle su un piano sopra a della carta da cucina assorbente e tamponarle per togliere gli ultimi residui di olio.

Cospargerle con il sale, le erbette o le spezie preferite, lasciarle intiepidire e servire.

CONSERVAZIONE della frittura di verdure

Meglio consumare le chips di verdura in giornata, per apprezzarne tutta la loro croccantezza.

Come ridurre l’odore di fritto?

Alcune tecniche della nonna:

1) Porre nell’olio di frittura: una fetta di mela, una scorza d’arancia (o limone) o un pezzo di sedano. Quando diventano scuri vanno sostituiti.

2) In contemporanea alla frittura, porre a bollire dolcemente una padella con all’interno acqua (2 parti) e aceto di mele o succo di agrumi (1 parte), una stecca di cannella o dei chiodi di garofano.

3) In contemporanea alla frittura, mettere a scaldare in un pentolino poca acqua con delle gocce di olio essenziale (lavanda, vaniglia, tea tree…).

Scarica l’APP “Ortaggi che passione

disponibile solo per Android

🍀🍀🍀🍀🍀

SEGUIMI su

🍀FACEBOOK 🍀INSTAGRAM 🍀YOUTUBE 🍀PINTEREST 🍀TIK TOK 🍀TWITTER

Non perdere le ricette di stagione sulla mia HOME.

Copyright ©ORTAGGI che passione by Sara Grissino

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Sara Grissino

Cuoca green, seguo la stagionalità degli alimenti nella preparazione dei miei piatti. Amo conoscere, sperimentare in cucina i prodotti della campagna e non solo. Solare, mi piace stare in mezzo alla gente, condividere emozioni ed imparare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.